[10] - GP di Gran Bretagna - Silverstone

Forum dedicato alla stagione 2019 di F1

da sundance76 » 14/07/2019, 20:19

Diciamo che gli errori sotto pressione Vettel li ha sempre fatti (Turchia 2010, Canada 2011, il cartone di polistirolo nel 2012, la sofferenza contro Ricciardo, i piccoli pasticci 2016), ma dopo Silverstone 2018 il ritmo è aumentato in modo impressionante, per chissà quali ragioni. E mi dispiace per lui, perché umanamente e istintivamente mi sta simpatico, anche se non ho mai troppo amato i pluri iridati assunti in Ferrari.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8441
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da 330tr » 15/07/2019, 6:31

Purtoppo (per noi) la cosa che lascia sbigottiti è che è un'inedito assoluto: un pluricampione che con l'età anziché perfezionarsi sbaglia sempre più.
Ricordo Prost fu linciato per aver subito acquaplaning nel giro di formazione a Imola.
Se avesse collezionato una tale mole di errori e intemperanze come sarebbe stato trattato dai media?

Si può dire che la "Hillizzazione" di Vettel è definitiva.
Credo per lui sarebbe meglio cambiare aria, ci vuole una squadra diversa, con minori obbiettivi.
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4263
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Jackie_83 » 15/07/2019, 7:44

Per Vettel ci vorrebbe un "parafulmine" mediatico come Todt o Briatore che gli permettesse di pensare solo a guidare...diversamente prima o poi va in banana

Detto questo ieri per la prima volta sono stato contento per un suo errore :D

Al ragazzetto olandese avanzano ancora un po' di tamponate prima di essere pari col karma...

Inviato dal mio Redmi 5 Plus utilizzando Tapatalk
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7176
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da groovestar » 15/07/2019, 8:21

Lottare con Verstappen è cosa complicata tanto più che spesso le azioni terminano con tamponamenti o toccate.
Capitato a Vettel oggi, ma ieri è capitato a Leclerc, a Ricciardo, a Raikkonen e via discorrendo.
Ha commesso un errore, ma viaggiando al limite con un cliente scomodo capita. Del resto la pessima abitudine di Max ad anticipare la frenata o a fare lievi spostamenti per dissuadere l'inseguitore, può portare a questo.
Vettel ha tamponato, ma Verstappen sa che la sua difesa era al limite, tanto più che non ha recriminato dopo aver subito il tamponamento.

Capita e ci sta, soprattutto quando hai due piloti al medesimo livello con vetture quasi della medesima performance.

Ciò che tuttavia tollero poco è la disparità di giudizio e di percezione fra i due piloti Ferrari: Leclerc è il pilota del momento, ha corso una gran gara, ma con lui vi è una tendenza ad essere di manica larga nei giudizi.
E' un pilota che esalta, ma ha commesso errori importanti, non scordiamocelo.
Vettel lo stesso.

Il vero problema è che entrambi si trovano a remare con un mezzo non all'altezza del loro valore, oltre il loro limite, per portare a casa nulla.
Entrambi stanno alternando ottime gare a pessimi risultati, sintomo di una situazione davvero poco competitiva, ed entrambi hanno subito errori e deficienze nella gestione di gara/qualifica.

Sono convinto che entrambi, messi nelle condizioni di correre con una vettura davvero performante, potrebbero ottenere molto di più, limitando anche gli errori.

Personalmente gli errori pesanti sono quelli di Singapore o Monza, incidenti di questo tipo mentre lotti per la quinta posizione, lasciano il tempo che trovano...
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7587
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Jackie_83 » 15/07/2019, 8:59

Il mezzo di scarso valore...se non esistesse la Mercedes starebbe lottando per il titolo con la Red Bull

Qualunque cosa non sia la Mercedes viene definito di "scarso valore" e al netto di defaillance come quella austriaca nessuno può ambire a più di un terzo posto

Il grosso problema della Ferrari (ma anche della RB) é che l'organizzazione e i metodi di lavoro Mercedes sono anni luce avanti a tutti...e nessuno é in grado nemmeno di fargli il solletico

Per quanto riguarda il punto di vista puramente tecnico, la Ferrari che la Red Bull sono vetture concettualmente opposte ma dal rendimento simile...volano in certe tipologie di piste e arrancano misteriosamente su altre, segno che probabilmente si sono estremizzati certi concetti nel tentativo di avvicinare i tedeschi

Unica differenza tangibile...la Ferrari va più o meno uguale con entrambi i piloti, mentre la RB va con uno solo

Inviato dal mio Redmi 5 Plus utilizzando Tapatalk
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7176
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da groovestar » 15/07/2019, 11:11

Già, però non si può omettere dal gioco la Mercedes.
In Formula 1 i riferimenti li si fa con i migliori, ed il valore assoluto lo valuti con riferimento al primo.
Se sei in grado di lottare col primo, puoi avere a disposizione un buon mezzo, ma se lotti per il terzo e quarto posto a 30 secondi dai leader della corsa, non hai a disposizione un buon mezzo, tutt'altro...

Si può poi guardare la F1 facendo finta che la Mercedes non esista, ma alla fine, dopo aver visto un entusiasmante duello per il terzo posto, ci rendiamo conto che la doppietta è sempre argento.
Ed è un grosso problema.

Se valutiamo i top team, nè la Ferrari, né la RedBull, sono mezzi competitivi per il risultato che si prefiggono.
Il riferimento per entrambi è la Mercedes, non la Renault o la McLaren...
E se la loro vettura al massimo, salvo debacle, può puntare al terzo posto, beh il fallimento per entrambi i team è totale (un po' meno per la Redbull che, con il nuovo partner tecnico, ha già ottenuto una vittoria e sta cementando un terzo posto fra i piloti).

Diversamente ci toccherebbe rivalutare la Ferrari e la Lotus del 1988 o la McLaren del 2004.

La Ferrari inoltre, ogni gara, si dimostra come il team che è cresciuto di meno da un anno all'altro. Se non è preoccupante questo dato per spiegare la debacle rossa, non so cosa possa esserlo. Non siamo al livello 1992, ma non siamo poi troppo lontani, risultati alla mano.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7587
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Jackie_83 » 15/07/2019, 11:36

La Ferrari va rifatta a partire dal duo al comando...e su questo non ci piove

Binotto sta cercando gli uomini per costruire il team secondo le sue idee, ma al momento non ha riferimenti sopra di lui e ad occuparsi di tattica/strategia/politica non ha praticamente nessuno...

In questa situazione é già molto essere costantemente nei primi 3 anziché al sesto posto nel costruttori

Inviato dal mio Redmi 5 Plus utilizzando Tapatalk
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7176
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da groovestar » 15/07/2019, 13:44

Quello è certo, tuttavia la base di tutto penso sia avere un progetto tecnico all'altezza.
La vettura attuale è, per stessa ammissione di Binotto, concettualmente errata ed i correttivi adottati hanno modificato di poco la situazione.
Di contro la Redbull non sta sbagliando un colpo nello sviluppo ed ha raggiunto la Ferrari, nonostante una pu ancora deficitaria.
L'unica nota lieta è nel motore...ma non basta assolutamente.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7587
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Powerslide » 15/07/2019, 14:07

Adrian Newey ha sempre progettato telai ottimi, nulla di strano che adesso sia competitivo con una p.u. più che accettabile. Non credo quindi che per la RB si possa parlare di sviluppo positivo quando questo dovrebbe essere attribuito alla Honda.
Se poi una vettura come la Ferrari, quindi tra le prime tre, deve essere indicata come concettualmente sbagliata allora non vedo cosa ci stiano a fare le altre sette squadre tra comparse, prestanome, costruttori e nobili decadute.
La cruda realtà è che la MB ha partecipato a 12 stagioni in F1 e ne ha vinte 8 :shock:
Cara grazia che dal 1956 al 2009 sia rimasta a casa sua :mrgreen:
Se poi la Rossa le cede negli anni fior di tecnici … :doh:
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6396
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da groovestar » 15/07/2019, 15:39

Beh il punto è che essere i migliori degli altri, non porta né gloria né vantaggi (se non minimali).
Il punto non è che un terzo è meglio di un ottavo, ma ragionare che un terzo non è un primo.

Un team come la Ferrari DEVE vincere, è un imperativo.

E per gli altri è un demerito ancor peggiore.
Se si pensa alla Renault c'è solo da piangere, sia a livello di telaio che di motore.
La McLaren sta risalendo la china grazie anche a un grandissimo Sainz (che lontano dai riflettori, sta sfornando prestazioni degne del suo predecessore spagnolo), ma sta pagando la sciagurata scelta di aver abbandonato la Honda,
Gli altri semplicemente fanno un campionato a parte, non potendo contare su mezzi tecnici ed economici simili a quelli dei top 3.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7587
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Thannauser » 15/07/2019, 15:48

Powerslide ha scritto:Adrian Newey ha sempre progettato telai ottimi, nulla di strano che adesso sia competitivo con una p.u. più che accettabile. Non credo quindi che per la RB si possa parlare di sviluppo positivo quando questo dovrebbe essere attribuito alla Honda.
Se poi una vettura come la Ferrari, quindi tra le prime tre, deve essere indicata come concettualmente sbagliata allora non vedo cosa ci stiano a fare le altre sette squadre tra comparse, prestanome, costruttori e nobili decadute.
La cruda realtà è che la MB ha partecipato a 12 stagioni in F1 e ne ha vinte 8 :shock:
Cara grazia che dal 1956 al 2009 sia rimasta a casa sua :mrgreen:
Se poi la Rossa le cede negli anni fior di tecnici … :doh:


quoto tutto, parola per parola.
La Red Bull ha avuto miglioramenti sulla p.u., telaisticamente Newey non ne ha sbagliata una, e la riprova sta nelle parole di Leclerc, che ha imputato al degrado degli pneumatici il motivo della mancata competitività rispetto agli avversari diretti, la Ferrari consuma troppo e troppo subito le gomme. Che poi sono il vero ago della bilancia, in questo campionato. Mercedes è l'unica auto che sa farle funzionare, e stai fresco a corrergli dietro...
Per quanto riguarda i tecnici, se penso a dove fosse Costa qualche anno fa, e cosa ha fatto lì, ci sarebbe da dare la testa contro il muro.

Ferrari quest'anno non ha una macchina sbagliata, o un catorcio, semplicemente lotta contro la miglior Mercedes di sempre. E farlo con una squadra che arriva da un cambio dei vertici repentino e rocambolesco come quello dell'anno scorso non riesco a considerarlo come un risultato totalmente deficitario. Avrebbe già potuto vincere due gare quest'anno, e spero che riesca entro la fine della stagione a portarsi a casa un risultato positivo. Magari una volta che la dea bendata decida di guardare verso il rosso, una volta tanto. Sarebbe per fortuna, ma il credito è elevato sotto questo aspetto, non avrebbe rubato nulla.
Avatar utente
Thannauser
Go-Kart
Go-Kart
 
Messaggi: 92
Iscritto il: 20/06/2017, 23:57
Località: Pescara

da Thannauser » 15/07/2019, 15:57

groovestar ha scritto:Un team come la Ferrari DEVE vincere, è un imperativo.


E' questo il vero problema con Ferrari e con i suoi piloti. Qualsiasi risultato sotto il primo posto è una sconfitta, inaccettabile. E questo non fa bene al morale e all'ambiente, perché stai fresco a dire che sono professionisti e non tengono in considerazione le chiacchiere degli ingegneri del lunedì, dai e dai le voci creano tarli.
A mio giudizio la vera pecca di Maranello è stata quella di non controbattere ad ogni porcata che hanno fatto contro di loro e a favore dei tedeschi. Gli specchietti della Ferrari non andavano bene, ora possono farli tutti. La sospensione anteriore non andava bene, in Mercedes sì. Con le gomme lasciamo stare che è meglio. E la centralina dello scorso anno "non era provato fosse sbagliata ma è meglio se non si usa", però i cerchi forati "sono illegali ma poco".
Evidentemente in Ferrari questo sistema va bene, perché comunque gli introiti ce li hanno, e della vittoria tutto sommato interessa più ai tifosi che a loro.
Io se fosse in mio potere inizierei a preparare una bella vettura per Le Mans, e chi ha orecchie per intendere intendesse.
Avatar utente
Thannauser
Go-Kart
Go-Kart
 
Messaggi: 92
Iscritto il: 20/06/2017, 23:57
Località: Pescara

da Powerslide » 15/07/2019, 16:27

groovestar ha scritto:Un team come la Ferrari DEVE vincere, è un imperativo.


Il problema è tutto qui, questo è l'insegnamento arrivato con l'era Schumacher dove i successi si sono succeduti e sembrava non dovessero mai finire.
Per noi vecchi questo imperativo non si pone sia perché i tempi di carestia son stati tanti, sia perché non era questa la filosofia del Vecchio. Lui ha sempre scelto la filosofia di Davide contro Golia, gridando contro l'industria nazionale che non lo supportava e che era già cara grazia che una realtà di un paesino sperduto dell'Emilia fosse riuscita a farsi conoscere nel mondo.
Quando stravinceva a Lemans o a Daytona o a Sebring combatteva contro avversari quantomeno improbabili ammenochè non si voglia considerare competitiva una Corvette Stingray contro una 275P.
E con questo non voglio affatto sminuire il Cavallino che il suo più grande pregio l'ha avuto nel coraggio di costruire e commercializzare macchine estreme e nel voler competere in ogni categoria.
Ma quando la Ford l'ha sfidato con dei 7 litri non ha voluto seguirli su quella strada, eppure un 5 litri avrebbe potuto sfornato in quattro e quattrotto, perché essere sconfitti con un motore di quasi metà cilindrata era già di per sé un'ottima giustificazione. Se poi avesse vinto …
In F1 ebbe sempre la giustificazione di doversi battere contro garagisti che acquistavano tutto tranne il telaio al supermarket dell'auto, mentre lui spendeva il doppio in tempo e denaro per farsi tutto in casa, motore in primis. Ma quando arrivarono le vittorie con le B e le T non mancò di far notare come fossero figlie di un propulsore all'avanguardia.
Ora sono tutti altri tempi, ora correre in F1 è un compito da NASA. Perché mai la Ferrari dovrebbe essere obbligata a vincere? Perché una tecnologia del Gruppo VW dovrebbe essere inferiore a quella della FCA? Un Gruppo teutonico che trasferisce soldi e tecnologie ai garagisti inglesi (che si sono mica estinti :D )
Come dicevo poi se la Ferrari dismette fior di tecnici donandoli alla concorrenza e la FCA vende Marelli (che magari qualcosa sull'elettrico lo conosceva) e dona al Cavallino un presidente e un a.d. modello pesce lesso …. :mrgreen:
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6396
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da groovestar » 15/07/2019, 16:43

Beh mi pare che la Ferrari abbia mezzi e risorse per poter lottare con qualsiasi costruttore, compresa la Mercedes.

Se poi adesso si corre per partecipare, va bene...ne si prende atto, ma allora tantovale ridimensionare budget e piloti, perché spendere mezzo miliardo di euro per arrivare terzi è pura follia, tantovale chiudere baracca e pensare a vendere auto.
Diversamente se si deve partecipare solo per legittimare lo spettacolo formula 1, lo si dica, che magari si cambia canale.

Cioè una Ferrari che arriva terza a mezzo minuto dal vincitore, mi pare un risultato davvero misero.
Lo accetterei se si parlasse di un team Sauber, di una Minardi, ma adesso la Ferrari è Golia.

Rispetto al ventennio di magra, qui mi pare propro che ci si sia seduti e ci si accontenti.
Marchionne non si sarebbe mai accontentato, tantomeno Montezemolo.
Puoi perdere lottando, ma quest'anno sembra che tecnicamente e politicamente, la Ferrari stia a malapena partecipando e, sinceramente, no...non si può minimamente promuovere questa stagione che, allo stato attuale, è ben al di sotto della sufficienza.

Che poi si partisse da una situazione tecnica disperata, è un conto, ma fino a metà 2018 la Ferrari viaggiava alla pari della Mercedes, mentre adesso è la vettura che ha palesato il minor miglioramento fra 2018 e 2019, dato questo che non può che portare a bocciare su tutta la linea il lavoro del comparto tecnico di Maranello.

E sinceramente credo che la Mercedes abbia dei grossi meriti per questa stagione, ma ancor più grandi siano i demeriti degli avversari.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7587
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da sundance76 » 15/07/2019, 22:39

Powerslide ha scritto:La cruda realtà è che la MB ha partecipato a 12 stagioni in F1 e ne ha vinte 8 :shock:
Cara grazia che dal 1956 al 2009 sia rimasta a casa sua :mrgreen:


Infatti la Ferrari non ha mai vinto un titolo con le Mercedes in pista.

Pure se torniamo indietro all'anteguerra, nei sei anni precedenti al conflitto, la Mercedes fu sempre la più vittoriosa tranne che nel 1936, ma anche in quell'anno non vinse la "mamma" della Ferrari, cioé l'Alfa, bensì l'Auto Union, cioè altri tedeschi.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8441
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

PrecedenteProssimo

Torna a Formula 1 2019

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale c’è 1 utente connesso :: 1 iscritto, 0 nascosti e 0 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 142 registrato il 22/08/2019, 13:04
  • Visitano il forum: Pedro59 e 0 ospiti