[01] - GP d'Australia - Melbourne

Forum dedicato alla stagione 2019 di F1

da gilles67 » 19/03/2019, 19:05

echoes ha scritto:
gilles67 ha scritto:Ora Binotto deve tirare fuori le p...e, la situazione è critica e basta col dire che Melbourne come pista non fa testo, è una mera scusante, le difficoltà della rossa nelle prove ed in gara è parsa palese e ci vuole un decisivo cambio di rotta vedi nuovi step evolutivi a cominciare dal muso-vettura, sicuramente cannato. Vettel già non vale Hamilton ma così c'è rischio che si demotivi subito visto che come carattere non è una roccia. Secondo me a livello di "teste" attualmente in Ferrari siamo messi male e mi chiedo se un ritorno di Domenicali....per quanto attiene a Giovinazzi ribadisco quello già detto, al netto di tutte le disavventure capitategli in gara mi sembra manchi di carattere da Campione, ovviamente spero di sbagliarmi.


Tutto questo dopo 300km di gara?
:shock: :shock: :shock:

Ovviamente spero di sbagliarmi su tutto, ma 40 anni di passione e seguito della formula 1 mi portano a questi pensieri.....soprattutto Binotto non mi sembra più al suo posto....vedremo e SPEREM......soprattutto per il campionato e per il Giovi...servono prove di appello almeno!
Avatar utente
gilles67
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 351
Iscritto il: 28/01/2006, 0:00
Località: ventimiglia

da bschenker » 19/03/2019, 19:12

Powerslide ha scritto:Concordo con Beat e Tango, ma quando i reggitori della baracca si accorgeranno che queste regole penalizzano lo spettacolo?
Il margine tra il limite e il passo era evidentissimo se Bottas ha abbassato di colpo di 1 secondo il tempo sul giro per andare a riprendersi il punto in più.
D'altra parte si è girato, a serbatoi quasi vuoti, a 5 sec dal tempo di qualifica e un paio di gomme nuove danno tanto ma non 5 sec !!!


Esatto!

Voglio ricordare che ai tempi nostri (perciò fra inizia F1 e circa 1980 (non ho voglio andare a verificare)), spesso il miglior tempo al giro era sotto il tempo della qualifica (soltanto prova in quelli tempi).

Cosa abbiamo adesso Bottas in qualifica 1:20:598, in corsa 1:25:580, sono quasi 5 secondi più lenti. Forse senza il punto per il giro più veloce la differenza sarebbe ancora un secondo in più.

D'altra parte come tranquilla e senza nessuna pressione era la corsa di quest’anno, fa vedere questa differenza nel 2018 con solo 4,6 secondi, fra tempo in qualifica e in corsa di Vettel.
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2036
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

da 330tr » 19/03/2019, 19:36

Beh, si tratta di formula turbo 2.0...
Ai tempi del turbo anni '80 la situazione credo fosse molto simile, con 1200 cv in prova e 700 in gara
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4296
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da pierosinger » 19/03/2019, 21:47

bschenker ha scritto:
pierosinger ha scritto:
Hamilton ha perso 5 cm2 di carbonio del fondo davanti della ruota posteriore e prende 30 secondi da Bottas.
Ora non so se sia una scusa di qualche tipo, ma se fosse vero, il tutto ha del grottesco.
E' una presa per il culo a qualsiasi forma di tecnologia seria (ovvero utile al progresso).


Non e la conclusione giusto! Hamilton ha persa di prestazione, pero il distacco per me ha altri cause.

Per prima Hamilton sapeva subito dopo la partenza che senza qualche problema di Bottas la corsa e persa e si concentrava soltanto a tenere la seconda posizione, con che distacco non ha nessuna importanza. E andata sempre soltanto cosi veloce che necessario, e aveva sempre abbastanza riserva. Anche nel momento che Verstappen tentava il suo attacco.

I migliori tempi sono di Bottas 1:25:580 nel 57 giro, stesso giro per il secondo tempo 1:26:057e di Hamilton, anche Verstappen con 1:26:256 terzo ha fatto il tempo al 57 giro. Addirittura nel ultimo giro il quarto tempo 1:26:926 fatto da Leclerc.

Quello che la maggioranza dimentica e la ragione perché Hamilton non andava più veloce. Abbiamo sempre ancora il limite di componenti che possono essere usato per tutto il anno senza penalità. Sfruttare il mezzo più del necessario non fa nessun senso! Anche usando la testa aiuta a diventare un campione.


Concordo. Hamilton ha dato la corsa per persa ed ha pensato ad arrivare secondo andando piu' piano possibile. Purtroppo con le regola attuali capita e capitera' sempre piu' spesso che ci saranno gare in cui un o piu' piloti tireranno i remi in barca per arrivare in fondo salvaguardando la meccanica.


Se cosi fosse (il vostro punto di vista è più che condivisibile), la superiorità Mercedes sarebbe ancora più imbarazzante di quello che è sembrata e la vedo ancora più grigia per i rossi.
Avatar utente
pierosinger
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 331
Iscritto il: 02/01/2009, 18:05
Località: Monfalcone (GO)

da bschenker » 19/03/2019, 22:51

pierosinger ha scritto: Se cosi fosse (il vostro punto di vista è più che condivisibile), la superiorità Mercedes sarebbe ancora più imbarazzante di quello che è sembrata e la vedo ancora più grigia per i rossi.


Non perdere la speranza! Basta a vedere la Stagione 2018, chi poteva prevedere in ogni corsa che prevale?

In fondo basta vedere i test a Barcelona e le prove e corsa a Melbourne. Già alla prossima corsa possiamo vedere una situazione capovolto.

Sicuro e soltanto che Ferrari deve continuare contare sulla concorrenza di Mercedes, e al rafforzata Red Bull.
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2036
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

da Powerslide » 20/03/2019, 1:09

330tr ha scritto:Beh, si tratta di formula turbo 2.0...
Ai tempi del turbo anni '80 la situazione credo fosse molto simile, con 1200 cv in prova e 700 in gara


Certo, ma non dovendo risparmiare si tirava dl primo all'ultimo giro.
In gara non si poteva tenere la potenza della qualifica per evitare rotture nella gara stessa, non nelle 7 successive :shock:
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6410
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da 330tr » 20/03/2019, 5:53

Oddio..ricordo che con il limite di carburante imposto degli ultimi anni non poche vetture non arrivavano al traguardo..e tendenzialmente anche all'epoca si parlava di formula risparmio e spettacolo falsato..
Nel 1988 i litri di benzina erano appena 150 per gara, limite non dissimile dall'attuale (110 kg son circa 143 litri, per 0,77 p.s. benzina) se non vado errato

Ricordo bene nel documentario sul ritorno del Cosworth col turbo (mi pare '86), a Imola, c'erano riprese della principali vetture in accelerazione, con fumate nere degne di petroliere a pieno carico..nelle prove "spegnevano" l'iniezione elettronica e giravano in qualifica sversando nei cilindri secchiate di carburante..l'iniezione aveva poi la funzione di ottimizzare il flusso per poter rientrare nei consumi massimi in gara (mi pare 195 litri) mantenendo grandi potenze.
Per affidabilità poi in effetti il Cosworth non aveva la modalità qualifica, e si beccava vagonate di secondi da tutti gli altri..
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4296
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Powerslide » 20/03/2019, 9:54

Ma la differenza è proprio nell'amministrare la gara per la gara e il doverlo fare per le gare successive.
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6410
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Baldi » 20/03/2019, 16:14

Praticamente la F1 è una gara Endurance coi motori che devono durare 21 : 3 Gp, con vittorie di "tappa" intermedie (ad ogni bandiera a scacchi) come fossero dei Gran Premi della Montagna di ciclismo...
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10527
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da gilles67 » 21/03/2019, 16:26

Se Vettel si scoraggia subito visto il carattere sono c...i e leclerc rischia un anno d'apprendistato moolto travagliato per il fenomeno che è....a proposito in Australia comunque ha già fatto vedere di che pasta è fatto con quell'attacco a Vettel alla prima curva....
Ultima modifica di gilles67 il 21/03/2019, 16:34, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
gilles67
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 351
Iscritto il: 28/01/2006, 0:00
Località: ventimiglia

da gilles67 » 21/03/2019, 16:29

Io ricordo.....GP Bahrein 2014, Montezemolo presente alla corsa se ne andò abbastanza prima della fine.....e intervistato al volo disse: me ne vado.... Le mie macchine sono troppo lente in rettilineo....infatti le superavano tutti....gran brutto souvenir quell'annata senza una vittoria rossa....ma chissà...sarà un altro anno di passione? Ho un brutto presentimento dopo melbourne e secondo me la macchina è da rimaneggiare non poco se ha un muso sbagliato e problemi di affidabilità da consigliare un depotenzionamento del motore....comunque in generale ste macchine che in gara vanno 5 secondi meno che in qualifica mi fanno ca..re e la FIA ancora una volta ha sbagliato tutto in tema di performance e sorpassi...la F1 non dovrebbe mai essere una gara stile endurance! che nostalgia per gli anni 70 e soprattutto 80, dove le gare erano tirate e la BMW per la Brabham preparava motori da qualifica monstre che duravano 2 giri ma poi esplodevano letteralemnte, e ci credo avevano 1200 cavalli...
Avatar utente
gilles67
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 351
Iscritto il: 28/01/2006, 0:00
Località: ventimiglia

da Greyeyes 1989 » 21/03/2019, 18:05

Attenzione, noi elogiamo tanto gli anni '80 non tanto per quello che riguarda la prestazione pura ma per quello che concerne lo spettacolo in pista, nel già citato 1982 per fare un esempio, la pole position a Monza fu 1.28 e spicci, in gara si girò su una media e sottolineo ''MEDIA'' di 1.35, quindi il problema di macchine nettamente più lente tra qulifiche e gara era già più che evidente, ma in pochi vi facevano caso in quanto le gare erano molto più incerte e ricche di colpi di scena, l'unico modo di abbassare questo delta prestazionale è ripristinare i rifornimenti in gara ed eliminare la regola del parco chiuso, giacchè anche le odierne F1 adottano comunque assetti di compromesso tra uno estremo da qualifica e uno più morbido per la gara. d'altronde è un cane che si morde la coda , se adotti un assetto troppo rigido per contrastare il peso in eccesso del carburante ti trovi a fine gara con una macchina che non sta in strada e che ti brucia le gomme in tempo zero, al contario se ammorbidisci guidi un camion all'inizio per poi volare alla fine, come tutte le cose è sempre una questione di compromessi....
Avatar utente
Greyeyes 1989
GP2
GP2
 
Messaggi: 964
Iscritto il: 13/03/2009, 15:33
Località: Torino

da Baldi » 22/03/2019, 17:52

Infatti la differenza di tempi tra qualifiche e gara NON incide assolutamentre sulla spettacolarità di una gara.

Se ci fosse lotta, palese difficoltà nel guidare da parte dei piloti, esito incerto, molti contendenti potenziali e reali per la vittoria noi tutti saremmo stra-contenti anche se le monoposto girassero pure 10 secondi più lente ripetto alle prove.
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10527
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

Precedente

Torna a Formula 1 2019

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 5 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 5 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 142 registrato il 22/08/2019, 13:04
  • Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti