Pagina 6 di 8

Re: Volkswagen - multa in arrivo?

MessaggioInviato: 29/09/2015, 15:39
da 330tr
Powerslide ha scritto:
Pennywise ha scritto:Intanto il nuovo amministratore delegato del gruppo tedesco, Matthias Mueller, ha detto durante una riunione con un migliaio di manager Volkswagen che il richiamo delle auto con il software che manipola le emissioni sarà annunciato “nei prossimi giorni” e le correzioni tecniche saranno effettuate nel mese di ottobre. Sugli 11 milioni di macchine coinvolte, 5 milioni sono a marchio Vw, 2,1 milioni Audi, 1,2 milioni Skoda e 1,8 milioni i veicoli commerciali leggeri. Un portavoce citato dall’agenzia Bloomberg ha fatto sapere che le Seat con il “defeat device” sono 700mila e non 500mila come emerso nei giorni scorsi.


Non ho sinceramente capito cosa intendano fare per rientrare nelle norme senza perdere in prestazioni :think:
Vogliono forse montare un nuovo motore su 11 milioni di veicoli? :ugeek:

Esatto, son giorni che me lo chiedo..disattivano il "malware"e "downgradano" i modelli a Euro0, dimezzano la potenza dei motori o che altro?

Re: Volkswagen - multa in arrivo?

MessaggioInviato: 29/09/2015, 15:42
da bschenker
Credo che sia difficile a dire precisso cosa e il risultato finale, forse uno si. Io no son ammirattore del motore Diesel nelle Autonormali,il Diesel e ideale per le cose grandi dove in qualche caso forse meglio ancora la turbina. Pero mi sono sempre interessato per allmeno aver una idea di fondo.
Per passare un Diesel il EU 5, esisteno due sistemi differenti con una forte differenza di costo, questo che ho capito io. Allora per motori piccoli come e il EA 189 (da 1.2, 1.6 e 2.0l) se si vuole perfezionare il quadagno uso la soluzione piu bon mercato. Fin qui va bene e il motore passa l'omologazione. Ce un piccolo problema pero, forse quello causa della truffa fatto della VW, il filtro particelle perde relativamente veloce la efficacia, fa perdere potenza e in caso di controllo non sta piu nelli limiti, che certtamente ai giorni dove i giornali fanno test da 50'000~100'000km, che trovano i costi troppo alto perche si dovra regolarmente cambiare il filtro (magari con il progresso di materiali ecc., non piu). Da qui l'idea di non farla funzionare nel uso normale.

Allora mi sempra quello che possono fare sia cambiare la mappatura in modo che il motore funziona sempre in modo regolare. Consequenza per il cliente, la modifica sara gratis, pero in seguito aumentano i costi. Perche dubbito che a 11'000'000'000 di veicoli cambiano il sistema del filtro, quello che usato normalmente nelle vetture piu costose come BMW, MB, ecc.


Il problema di BMW con il Mini non sarà cosi facille pero sono numeri relativamente basso e noi non tocca. E semplicamente una questione Norme EU, Norme US. Il test EU e passato, per quello US devono aver fatto un errore, di risolvere non sarà troppo facille se non vogliano cambiare la scocca.


A proposito l'interessante che al origine dei consumatori US che hanno chiesto quella universita di fare un studio, era un tedesco che voleva dimostrare che le vetture Tedesce in USA siano piu polite che quelli venduto in Europa, per fare pressione per piu controlli e norme piu incisive.

.

Re: Volkswagen - multa in arrivo?

MessaggioInviato: 29/09/2015, 22:17
da Niki
Dieselgate, perché Volkswagen potrebbe aver escogitato il «trucco»

Il NOx, ossido diazoto è un inquinante difficile da trattare, perché richiede tecnologia costosa e porta a un peggioramento dei consumi e il gruppo tedesco ha scelto una via scorretta per le sue Euro 5

Dieselgate: fra titoli dei giornali, battute al bar e vignette ironiche sui social network, si legge, ascolta e vede ormai di tutto. Se durante i mondiali di calcio diventiamo tutti c.t., da settimana scorsa siamo tutti esperti di inquinamento automobilistico. Ma cosa potrebbe aver portato la Volkswagen a “truccare” le centraline del suo 2.0 TDI EA 189 Euro 5 (l'unico motore diesel coinvolto, fino a prova contraria)? Qual era la difficoltà insormontabile - nel passaggio da Euro 4 a Euro 5, con il conseguente abbassamento della soglia di NOx tollerata - che ha “costretto” un'eccellenza tecnologica come il Gruppo Volkswagen al trucco del software?
Il più grosso scoglio, leggendo i numeri, sembrerebbe essere la riduzione del particolato (PM), che da Euro 4 a Euro 5 deve scendere da 0,025 a 0,005: un limite 5 volte inferiore, rispettato però in modo relativamente semplice grazie all'installazione dei filtri anti particolato. Quanto al NOx - sostanza peraltro molto meno pericolosa per l'uomo rispetto al PM - il limite si abbassa da 0,25 a 0,18: in percentuale, si tratta di una riduzione ben minore. In realtà, i NOx sono inquinanti difficili da trattare, particolarmente sui diesel: fino all'Euro 4 bastava il ricircolo dei gas di scarico tramite sistema EGR, ma il passaggio all'Euro 5 ha complicato le cose e, oltre a un EGR perfettamente calibrato e alla massima efficienza, per soddisfare tale standard ci vogliono sofisticati e costosi sistemi di post trattamento dei gas di scarico. Di che genere? Esistono tre tipi di sistemi per abbattere i NOx: sulle auto più leggere è sufficiente il cosiddetto deNOx, ovvero una sorta di spugna che intrappola l'agente inquinante, ma che va ripulita iniettando una quantità superiore di gasolio a monte del deNOx stesso (aumentando i consumi). Sulle vetture più prestazionali e pesanti è invece necessario ricorrere a due sistemi, alternativi fra loro: SCR (Selective Catalytic Reduction) con aggiunta di urea (denominata AdBlue), oppure LNT (Lean NOx trap), la trappola di ossidi di azoto che però va anch'essa ripulita aumentando l'iniezione di carburante, peggiorando, ancora una volta, il consumo.
Volkswagen non ha specificato per quale ragione ha escogitato il trucco della centralina, che conteneva il valore di NOx solo ed esclusivamente durante i cicli di rilevazione dei consumi e delle emissioni. Si può però supporre - ma siamo nel campo delle ipotesi - che per offrire un prodotto più efficiente e prestazionale ai propri clienti abbia deliberatamente deciso di “aggirare” il processo di purificazione dei gas di scarico, trovando la classica scorciatoia in un software che permetteva peraltro di risparmiare sui costi - molto alti - della tecnologia di purificazione. Inoltre, Volkswagen aveva da tempo fra gli obiettivi primari la conquista di quote di mercato maggiori negli USA, dove però il NOx viene visto come il nemico numero uno; da quando, negli anni Sessanta e Settanta, le metropoli USA erano coperte da una coltre rossastra tipica, appunto, dell'ossido di azoto.
Tornando nel Vecchio Continente, l'entrata in vigore della normativa Euro 6 (dal 1° settembre 2014 per le nuove omologazioni e dal 1° settembre 2015 per le nuove immatricolazioni), che è molto più severa sui NOx per i diesel (da 0,18 dell'Euro 5 a 0,08), ha costretto tutte le Case a prendere provvedimenti radicali: ecco perché, fino a prova contraria e paradossalmente, le Euro 6 by Volkswagen sono perfettamente a norma.

dal Sole 24 Ore

Re: Volkswagen - multa in arrivo?

MessaggioInviato: 03/11/2015, 9:02
da Powerslide
L'Epa, l'agenzia federale staunitense per la protezione dell'ambiente, accusa VW di aver montato il software ingannatore anche sui motori V6 3.0
Come a dire che sarebbero coinvolte nella truffa anche Audi e Porsche con i loro Suv e berline d'alta gamma :shock:
VW ha sempre negato che fossero implicate nel dieselgate altre motorizzazioni di maggior cilindrata del 2 litri trovato taroccato e lo fa anche ora dopo questa nuova accusa.
Speriamo sia vero perchè, in caso contrario, la questione potrebbe prendere una piega veramente brutta.

Intanto la VW, dopo aver garantito che nessun posto di lavoro sarebbe andato perso, ha annunciato l'esubero di 6.000 assunti con contratto a termine :cry:

Re: Volkswagen - multa in arrivo?

MessaggioInviato: 05/11/2015, 10:09
da Powerslide
La divisione nordamericana della Porsche ha autonomamente sospeso la vendita della Cayenne diesel in Usa e Canada.
Intanto la Casamadre ha bloccato le vendite di tutti i modelli VW e Audi che montano il 3 litri diesel.
Si addensano nubi anche su un motore 1400 che sembra non rispettare i livelli di Co2 dichiarati, con la differenza che quest'unità è un benzina :shock:
In tutto altri 800mila veicoili convolti ed altri 2 mld accantonati per far fronte alla nuova emergenza.

Mi sorgono 3 domande?
1) possibile che solo il gruppo VW sia implicato e le altre marche europee no?
2) riuscirà la VW a far fronte a danni economici tanto ingenti?
3) chi/che c'è dietro a tutto ciò, se c'è?

Re: Volkswagen - multa in arrivo?

MessaggioInviato: 05/11/2015, 10:21
da guny
Powerslide ha scritto:La divisione nordamericana della Porsche ha autonomamente sospeso la vendita della Cayenne diesel in Usa e Canada.
Intanto la Casamadre ha bloccato le vendite di tutti i modelli VW e Audi che montano il 3 litri diesel.
Si addensano nubi anche su un motore 1400 che sembra non rispettare i livelli di Co2 dichiarati, con la differenza che quest'unità è un benzina :shock:
In tutto altri 800mila veicoili convolti ed altri 2 mld accantonati per far fronte alla nuova emergenza.

Mi sorgono 3 domande?
1) possibile che solo il gruppo VW sia implicato e le altre marche europee no?
2) riuscirà la VW a far fronte a danni economici tanto ingenti?
3) chi/che c'è dietro a tutto ciò, se c'è?


MastroPower, ci provo:

1) no, nemmeno se lo vedo
2) si, secondo me interverrà pesantemente lo stato in perfetto fiat style
3) gli stati uniti, vogliono mantenere l'europa a basso profilo e chi meglio della Germania da colpire ? Di certo non colpiscono noi.......

Re: Volkswagen - multa in arrivo?

MessaggioInviato: 05/11/2015, 10:34
da Niki
Nel frattempo ci sono stati vari richiami, centinaia di migliaia di auto, per i più disparati motivi. Toyota, FCA ed altri.
Mi aspetto che prima o poi esca fuori qualcosa legato alle emissioni.
Leggevo tempo fà una specie di lettera inviata da una ingegnere della VW, una italiana con il complesso di essere la migliore che si è trasferita in Germania a lavorare, all'AD del gruppo per spiegare non si sa bene cosa, ma scrive chiaramente che i principi della fisica non si può cambiarli per cui con la tecnologia di oggi non si possono ottenere livelli di emissioni accettabili avendo allo stesso tempo determinate prestazioni.
Io farei subito una serie di controlli a tappeto sugli scaldabagni americani, 5-6-7000 di cilindrata per vedere quanti fumi emettono.

Re: Volkswagen - multa in arrivo?

MessaggioInviato: 05/11/2015, 11:04
da bschenker
Come con il consumo e dentro nel sistema che nessuna delle vetture di serie risponde a quella che vieni testata durant l'omologazione.

VW non e il primo che ha usato un programma nella software per l'iniezione / ignizione Bosch che serve riconoscere se vieni fatto il test. Questa software non e pensato di imbrogliare serve soltanto per escludere i diversi funzioni elettronice oggi presente in quasi tutte vetture. Esempio la tractions control deve essere disinserito se la vettura gira sui rulli.

Aveva sentito che Bosch (forse aveva dei dubbi) avrebbe mandato a dutti clienti una lettere indicando che e non legale di usare quella funzione per altro di quella prevista.

Sicuramente con quella funzione e stato usato della BMW Moto (credo era per il 650), non mi riccordo pero che sia stato scoperta prima della consegna ai client o dopo. Per un errore nel uso del protocollo il "Das Motorrad" si era accorto che i valori sono completamente spalato. Ripettendo il test (questa volte non spagliare il protocollo) i valori erano pienamente in regola. Quel test avene per il lancio (pubblicita) della nuova Moto al salone di Cologna (o era quell'anno a Monaco).

.

Re: Volkswagen - multa in arrivo?

MessaggioInviato: 05/11/2015, 11:50
da Powerslide
Il coinvolgimento della Porsche, anche se marginale per il modello incriminato, può portare con sè uma ricaduta inaspettata.
La faccia nuova della VW, quella che doveva apparire il simbolo del nuovo corso, ridare fiducia e traghettare il colosso nel mare in tempesta, Matthias Müller, quel giovin signore capelli bianco paglia e occhi di ghiaccio era giustappunto il capo della Porsche.
Come farà ora a convincere il mondo intero che lui del dieselgate non sapeva nulla ed è stato messo lì proprio per spazzare via il marcio che neppure lo sfiorava?
Il problema che coinvolge la VW non sta nelle emissioni superiori al dichiarato, sono certo che tutte le case applichino uno .... sconto, ma, è bene ricordarlo, nel sistema fraudolento e ad alta tecnologia adottato per nasconderlo.

Re: Volkswagen - multa in arrivo?

MessaggioInviato: 05/11/2015, 14:12
da bschenker
Ieri sera ho visto una discusione in Germania, dove hanno parlato anche di quello. I diversi partecipanti erano convinto che visto che si parla soltanto di quel modelo specifico che praticamente una variante del modelo paralello della VW (non si parlato pero se eventualmente sia prodotto al stesso luogo), che sia possibile che lui non sapeva niente.

A favore suo parla il fatto del modello con benzina, non scoperta dal di fuori, comunicato delle nuove gente al lavoro.

In generale pero si era del parere che un cambio con gente di fuori sarebbe per il gruppo la migliore soluzione per la lora credibilita.

.

Re: Volkswagen - multa in arrivo?

MessaggioInviato: 05/11/2015, 20:26
da 917k
Niki ha scritto:Nel frattempo ci sono stati vari richiami, centinaia di migliaia di auto, per i più disparati motivi. Toyota, FCA ed altri.
Mi aspetto che prima o poi esca fuori qualcosa legato alle emissioni.
Leggevo tempo fà una specie di lettera inviata da una ingegnere della VW, una italiana con il complesso di essere la migliore che si è trasferita in Germania a lavorare, all'AD del gruppo per spiegare non si sa bene cosa, ma scrive chiaramente che i principi della fisica non si può cambiarli per cui con la tecnologia di oggi non si possono ottenere livelli di emissioni accettabili avendo allo stesso tempo determinate prestazioni.
Io farei subito una serie di controlli a tappeto sugli scaldabagni americani, 5-6-7000 di cilindrata per vedere quanti fumi emettono.


Niki, il fatto è che le criticità dei motori benzina e dei diesel sono completamente diverse.
Infatti il benzina ha problemi a livello di monossido di carbonio, mentre il diesel ha problemi di NOx e di materiale incombusto (ecco perché si usa il FAP, serve a bruciare gasolio incombusto).
Gli USA a quanto ho capito hanno lasciato molto larghe le maglie del monossido di carbonio per favorire la produzione interna e hanno invece stretto le maglie sugli NOx per sfavorire i motori diesel.
Gli americani non sono particolarmente ecologisti, sono ecologisti "dove vogliono loro", perché non è che il monossido di carbonio faccia molto bene se confrontato agli ossidi di azoto (il monossido di carbonio è tossico), mentre l'NOx ha effetti sull'ambiente come ad esempio le piogge acide.
Una normativa corretta dovrebbe limitare entrambe, ma in USA la normativa non è corretta, è semplicemente usata come uno strumento protezionistico.
Il fatto è che tutte le case europee che sono andate in america sono andate con motori benzina conoscendo probabilmente le problematiche, i tedeschi sono voluti andare con i diesel a tutti i costi e hanno affrontato il problema imbrogliando.
Una domanda a power, tu hai capito come funziona il dispositivo volkswagen? hai capito che parametri va a modificare?

Re: Volkswagen - multa in arrivo?

MessaggioInviato: 05/11/2015, 23:01
da Powerslide
917k ha scritto:Una domanda a power, tu hai capito come funziona il dispositivo volkswagen? hai capito che parametri va a modificare?


Sinceramente no, non ho idea di come distingua una prova su rulli da un normale tragitto in strada.
In quanto ai parametri, diminuirei la portata di gasolio e farei regolare l'aria sul rapporto per ottenere la miglior combustione.

Re: Volkswagen - multa in arrivo?

MessaggioInviato: 06/11/2015, 7:52
da holden75
Avevo letto, non ricordo dove, che quando l'auto è sui rulli girano solo le ruote motrici, pertanto dei sensori sulle ruote rilevavano la differenza di velocità tra gli assali (uno in movimento, uno fermo) e attivano le mappature ad hoc sulle centraline preposte a gestire l'alimentazione. Prendetela col beneficio del dubbio, non ho idea se sia vero o no.


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

Re: Volkswagen - multa in arrivo?

MessaggioInviato: 06/11/2015, 9:05
da luigi_1111
La Toyota, ad esempio, aveva un interruttore nascosto sul cofano che attivava una mappatura particolare. O ancora, aveva l'egr che si disattivava oltre i 120 km/h..

Re: Volkswagen - multa in arrivo?

MessaggioInviato: 06/11/2015, 9:15
da bschenker
E senzaltro una delle possibilita, pero funziona soltanto dal momento che le ruote (davanti o dietro secondo la tracione).

Il prima esempio dal qualle ho conoscenza, la cosa e stato scopreta per non aver fatto il test, punto per punto secondo il protocolo che dovrebbe simulare un uso media.
Percio se le sequenze partiere del aviamento rispondano a quel protocollo della lege di antiinquinamento scegli la mappatura perfezionato per stare nelle norme.

Visto che nella vita reale difficilmnte uno usa il mezzo in modo pensato sulla scrivania, allora la mappatura e quella dei migliori prestazioni.

Penso che in un tempo dove conta soltanto il guadagno massimo subito (nonche dei gente che vogliano essere i piu grandi) la cosa non deve costare troppo e fare che risponde sempre allmeno a quella fasulla della omologazione costa. E abbitudine che la gente deve quardare sulla spesa e quarda anche il prezzo.

.
da luigi_1111 » ven nov 06, 2015 8:05 am
La Toyota, ad esempio, aveva un interruttore nascosto sul cofano che attivava una mappatura particolare. O ancora, aveva l'egr che si disattivava oltre i 120 km/h..


Non significa niente, nascosto o no e sempre trovabile, vista che serve un impianto per collegarla e risulta sicuramente sul scema elettrico, e poi facille che faceva nient altro che disativare ABS, tractions control ecc.

.