Volkswagen - multa in arrivo?

GP2 Series, Rally, Nascar, Cart, IRL, Superbike, MotoGP etc etc

da Niki » 24/09/2015, 14:44

Ma quando entrò in commercio il diesel, non misero subito il superbollo? O passò un pò di tempo? Non me lo ricordo.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da groovestar » 24/09/2015, 14:57

In Italia siamo bravi a cercare falsi maestri di virtù citando le malefatte nostre come le più infime.

Questo è uno scandalo che non si sana con una ammissione di colpe dopo aver trovato una pistola fumante.
Così come la presunzione di una altrui condotta illecita non attenua le responsabilità.

In Europa nessuno avrà le palle di sfidare i corretti tedeschi, ma sarebbe il caso di mostrare meno sudditanza verso chi froda il mercato ed investe il denaro ottenuto attraverso un reato per acquistare altri marchi.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7635
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Powerslide » 24/09/2015, 14:58

Niki ha scritto:Ma quando entrò in commercio il diesel, non misero subito il superbollo? O passò un pò di tempo? Non me lo ricordo.


Entrò in vigore nel 76 e ci misero un bel po' i cervelloni di Roma per abolirlo nel '97 e da lì il diesel partì in italia.
Ma la storia è europea dove infatti il gasolio attecchì molto prima.
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6410
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da echoes » 24/09/2015, 15:25

Non mi stanno particolarmente simpatici ne gli Agnelli ne il loro fido Marchionne, ma vedere che tutto e' partito con VW e non FIAT (o auto del suo gruppo) mi risolleva un minimo il morale.

Magari ci finiranno dentro, ma quantomeno non ci potranno essere i soliti cliche' riguardo gli italiani furbi e truffatori.
"E' l'eterno e sempre presente pericolo della morte a rendere sublimi le corse automobilistiche" (S. Moss)
Avatar utente
echoes
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2028
Iscritto il: 08/06/2005, 23:00
Località: Bologna

da guny » 24/09/2015, 15:29

echoes ha scritto:Non mi stanno particolarmente simpatici ne gli Agnelli ne il loro fido Marchionne, ma vedere che tutto e' partito con VW e non FIAT (o auto del suo gruppo) mi risolleva un minimo il morale.

Magari ci finiranno dentro, ma quantomeno non ci potranno essere i soliti cliche' riguardo gli italiani furbi e truffatori.


Fiat/FCA/Chrysler o come si chiama ha molti interessi in USA con gli USA, dubito ci finiranno dentro.
Avatar utente
guny
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1268
Iscritto il: 16/03/2007, 0:00
Località: Lago di Garda

da Powerslide » 24/09/2015, 15:54

guny ha scritto:
echoes ha scritto:Non mi stanno particolarmente simpatici ne gli Agnelli ne il loro fido Marchionne, ma vedere che tutto e' partito con VW e non FIAT (o auto del suo gruppo) mi risolleva un minimo il morale.

Magari ci finiranno dentro, ma quantomeno non ci potranno essere i soliti cliche' riguardo gli italiani furbi e truffatori.


Fiat/FCA/Chrysler o come si chiama ha molti interessi in USA con gli USA, dubito ci finiranno dentro.


Per cui: se FCA ci finirà dentro, seghe a due mani e "ben gli sta, son peggio della VW"; se non ci finirà dentro è perchè ha appoggi e collusioni negli States.
Insomma: FCA non sarà mai scagionata perchè è italo/americana (soprattutto italo :mrgreen: ) 8-)

Che modo scorretto di pensare!
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6410
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da bschenker » 24/09/2015, 16:56

Spero che non sia cosi, pero ho i mie dubbi che il problema della emmisione in Europa sia non soltanto i Tedeschi, rispetive la VW.

Se esisteno norme EU e quelli possono già nelli test per l'omolgazione per legge essere manomessa, a me sembra che il problema non puo essere diverso per i concorenti della VW.

La vettura usato per il ciclo normalmente non e adatto al uso in strada, le regole della EU permettono di lasciar via tutto quello che non serve per il test sul rulli, a parte che per esempio gomme non deveno per forza essere quelli montato in serie. Che cosi i diversi valori non rispondano e piu che ovvio, e dubito che i concorenti della VW non sfruttano questa opportunita.

La EU prescrive che le vetture di serie possono (o devono) essere controllato (vetture immatricolati) se rispondano alla omologazione.

Come ha detto un membro di quelli che fanno l'omologazione in Germania dice che a sua conoscenza in Europa questo non e stato mai fatto. Percio come puo sapere se il suo Punto o Clio (o cos'altro sia) e in regola.

A parte che le fabriche rischano pocco, in massimo una multa che e ridicolo a confronte del guadagno fatto.

Diverso negli USA la e trattato per quello che e un crimine. Visto che nel passato per questione di emmisione ha già toccato altri anche ditte Americani. Mi sembra di riccodare qualcosa della Cadillac (carburatore) e di un produttore di mezzi pessante pero forse troppo indietro per essere un alarme. Forse se non erano cosi schemo a fare questo nella USA, oggi tutti domerebbero sogni tranquille.

.
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2036
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

da Powerslide » 24/09/2015, 17:02



ROMA (Reuters) - Il ministero della Salute ha chiesto all'Istituto superiore di sanità uno studio sui filtri anti-particolato (Fap) usati dal 2008 su milioni di veicoli diesel, a seguito di una segnalazione del procuratore di Roma.

Secondo il magistrato, in Italia non vengono effettuate verifiche sul corretto funzionamento nel corso del tempo dei sistemi montati sui diesel che servono a ridurre l'emissione di polveri nocive per la salute.

Lo ha riferito oggi a Reuters il capo ufficio stampa del ministero della Salute.

Una fonte vicina al ministro dell'Ambiente ha detto che anche il ministero sta esaminando la questione.
La vicenda non è legata allo scandalo della Volkswagen, che ha ammesso nei giorni scorsi di aver ingannato le autorità Usa in merito alle emissioni delle proprie auto alimentate a diesel, ma getta dubbi sulle misure di protezione della salute e dell'ambiente legate a questo tipo di motori.

[...cut...]

La lettera del procuratore di Roma cita i pareri di tecnici ed esperti che hanno denunciato la pericolosità dei Fap, perché in particolare in fase di rigenerazione del filtro, il particolato accumulato viene espulso e si trasforma in "nanoparticolato", cioè polveri sottilissime molto nocive per la salute umana.

Non è stato per il momento possibile avere un commento dal ministero dei Trasporti.

Massimiliano Di Giorgio - Reuters Italia


Il tutto con buona pace del solito venditore di Moto Guzzi in California :mrgreen: :mrgreen:
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6410
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Niki » 24/09/2015, 17:44

bschenker ha scritto:Diverso negli USA la e trattato per quello che e un crimine. Visto che nel passato per questione di emmisione ha già toccato altri anche ditte Americani. Mi sembra di riccodare qualcosa della Cadillac (carburatore) e di un produttore di mezzi pessante pero forse troppo indietro per essere un alarme. Forse se non erano cosi schemo a fare questo nella USA, oggi tutti domerebbero sogni tranquille..


La Caterpillar, mi sembre fosse nell'articolo che hai linkato. Se la sono cavata con una multa da 83 milioni di dollari :mrgreen:
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Niki » 24/09/2015, 17:50

Powerslide ha scritto:

ROMA (Reuters) - Il ministero della Salute ha chiesto all'Istituto superiore di sanità uno studio sui filtri anti-particolato (Fap) usati dal 2008 su milioni di veicoli diesel, a seguito di una segnalazione del procuratore di Roma.

Secondo il magistrato, in Italia non vengono effettuate verifiche sul corretto funzionamento nel corso del tempo dei sistemi montati sui diesel che servono a ridurre l'emissione di polveri nocive per la salute.

Lo ha riferito oggi a Reuters il capo ufficio stampa del ministero della Salute.

Una fonte vicina al ministro dell'Ambiente ha detto che anche il ministero sta esaminando la questione.
La vicenda non è legata allo scandalo della Volkswagen, che ha ammesso nei giorni scorsi di aver ingannato le autorità Usa in merito alle emissioni delle proprie auto alimentate a diesel, ma getta dubbi sulle misure di protezione della salute e dell'ambiente legate a questo tipo di motori.

[...cut...]

La lettera del procuratore di Roma cita i pareri di tecnici ed esperti che hanno denunciato la pericolosità dei Fap, perché in particolare in fase di rigenerazione del filtro, il particolato accumulato viene espulso e si trasforma in "nanoparticolato", cioè polveri sottilissime molto nocive per la salute umana.

Non è stato per il momento possibile avere un commento dal ministero dei Trasporti.

Massimiliano Di Giorgio - Reuters Italia


Il tutto con buona pace del solito venditore di Moto Guzzi in California :mrgreen: :mrgreen:


Riguardo i laboratori dell'ufficio superiore di sanità ci fu un bel servizio di Report qualche tempo fà.
Ora sembra che siano tutti santi puliti, scandalizzati dalla truffa VW, che qui dentro mi sembra nessuno abbia contestato, sminuito nè altro del genere, ed avviano controlli, istruttorie, avvisi.
Quando le centraline per misurare lo smog a roma, ti parlo per conoscenza diretta, non per sentito dire, sono tutte starate in eccesso. Ossia il livello massimo delle polveri sottili è molto più alto di quanto dovrebbe essere, ergo: probabilmente il blocco del traffico dovrebbe essere 365 giorni all'anno, non le poche giornate nella quali c'è bel tempo.
Ti parlo di qualcosa che risale almeno a venti anni fà.
Poi chi lo dice ai ladri del governo che possono incamerare la parte infinitesimale delle tasse che incamerano con l'indotto totale dell'auto?
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da 330tr » 24/09/2015, 20:13

Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4290
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da 330tr » 24/09/2015, 20:49

Un articolo estremamente interessante di un personaggio più che qualificato nello smascherare trucchi, frodi, bufale

http://attivissimo.blogspot.it/2015/09/volkswagen-milioni-di-auto-con-malware.html
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4290
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Niki » 24/09/2015, 21:15

Perchè dico da sempre che l'elettronica dovrebbe sparire completamente dalle auto, quelle da corsa comprese? 8-)
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Pennywise » 29/09/2015, 14:06

http://www.corriere.it/economia/15_sett ... 68c3.shtml

Dopo Volkswagen, ancora una casa tedesca sotto inchiesta delle autorità americane. Stavolta tocca alla Bmw. La National Highway Traffic Safety Administration, l’autorità per la sicurezza stradale, sta indagando su Mini per i ritardi nel risolvere i problemi delle auto che non hanno superato i crash test. I fatti risalgono al 2014. Durante un crash test, le protezioni non avrebbero adeguatamente salvaguardato uno dei manichini, raffiguranti una donna, a bordo della vettura. Prova effettuata nell'ottobre 2014. Dopo il «warning» da parte dell'autorità, Bmw si sarebbe impegnata ad avviare una sollecita campagna informativa. Campagna che però non si è mai vista. Stesso problema nel luglio 2015, durante altri crash test. Altre promesse, relative a campagna informativa diretta ai consumatori, da parte del colosso di Monaco. Ma ancora: promesse non mantenute. E avvio dell'inchiesta.


http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/09 ... e/2078354/

Fonti della Commissione europea hanno ammesso che alcuni Stati membri, e non solo la Germania, hanno fatto “pressioni fortissime” sulla definizione degli standard Euro 6 sulle emissioni e dei nuovi test su strada per verificare il reale inquinamento prodotto dalle auto. I tedeschi “a volte si sono addirittura proposti come mediatori rispetto alle proposte più estreme arrivate da paesi come Spagna o Slovacchia, dove la presenza delle fabbriche delle loro case automobilistiche è molto rilevante”, hanno rivelato alcuni funzionari citati dall’Adnkronos, nel giorno in cui a Bruxelles si incontrano il presidente del settore auto passeggeri di Volkswagen, Herbert Diess, e il commissario europeo per i trasporti, Elzbieta Bienkowska. Le fonti hanno anche detto che sì, “come dimostrano i rapporti diffusi in questi giorni, le discrepanze sulle emissioni dei motori diesel ci erano note da anni. Ma la verità”, è la difesa, “è che alla Commissione mancano le risorse. Non abbiamo avuto i soldi per fare il nostro lavoro, finora le verifiche per definire le Real Drive Emissions (i nuovi test di guida reale, ndr) abbiamo potuto farle con il contagocce”.

Volendo, secondo queste fonti, si potrebbe partire con i nuovi controlli su strada già da gennaio 2016, ma “nei documenti ci sono ancora un mucchio di ‘buchi‘, se non stiamo attenti rischiamo di risolvere solo parzialmente il nodo delle verifiche”, continuano le fonti dell’esecutivo Ue, senza nascondere perplessità su un’effettiva accelerazione verso nuovi tipi di controlli sulle auto Euro 6. “Oggi gli stati membri vogliono salvare l’industria dell’auto ma in passato ci siamo dovuti scontrare con i loro rappresentanti a ogni livello quando sono emerse le prove sulle emissioni reali delle vetture. Abbiamo anche cercato di dialogare con le case automobilistiche, per salvarle dalla loro miopia. Ma è stato inutile”. Il nuovo ciclo di omologazione, “siccome serve un equilibrio fra le esigenza dell’industria e quelle ambientali, già prevedeva compromessi e concessioni al settore”. Ma, oltre a provare ad ‘ammorbidirlo’, a un certo punto si è parlato persino di far slittare il tutto al 2025, per non creare problemi ai produttori. “Ora speriamo che dopo il caso Volkswagen, le resistenze siano minori”, è l’auspicio. “A Bruxelles”, chiosano i funzionari, “abbiamo l’obbligo della ‘technology neutrality’, insomma non possiamo prendere posizione verso questa o quella soluzione: eppure abbiamo permesso ai motori diesel di emettere più ossidi di azoto rispetto ai benzina, quando si sa benissimo che il Nox uccide a differenza della Co2″.

Intanto il nuovo amministratore delegato del gruppo tedesco, Matthias Mueller, ha detto durante una riunione con un migliaio di manager Volkswagen che il richiamo delle auto con il software che manipola le emissioni sarà annunciato “nei prossimi giorni” e le correzioni tecniche saranno effettuate nel mese di ottobre. Sugli 11 milioni di macchine coinvolte, 5 milioni sono a marchio Vw, 2,1 milioni Audi, 1,2 milioni Skoda e 1,8 milioni i veicoli commerciali leggeri. Un portavoce citato dall’agenzia Bloomberg ha fatto sapere che le Seat con il “defeat device” sono 700mila e non 500mila come emerso nei giorni scorsi.
" Ferrea Mole, Ferreo Cuore "

" Unguibus et rostro "

" Chi osa vince "

" Mai discutere con un idiota (coglione), ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. " :clap: :bow-blue: ... 8-)
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7091
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

da Powerslide » 29/09/2015, 14:33

Pennywise ha scritto:Intanto il nuovo amministratore delegato del gruppo tedesco, Matthias Mueller, ha detto durante una riunione con un migliaio di manager Volkswagen che il richiamo delle auto con il software che manipola le emissioni sarà annunciato “nei prossimi giorni” e le correzioni tecniche saranno effettuate nel mese di ottobre. Sugli 11 milioni di macchine coinvolte, 5 milioni sono a marchio Vw, 2,1 milioni Audi, 1,2 milioni Skoda e 1,8 milioni i veicoli commerciali leggeri. Un portavoce citato dall’agenzia Bloomberg ha fatto sapere che le Seat con il “defeat device” sono 700mila e non 500mila come emerso nei giorni scorsi.


Non ho sinceramente capito cosa intendano fare per rientrare nelle norme senza perdere in prestazioni :think:
Vogliono forse montare un nuovo motore su 11 milioni di veicoli? :ugeek:
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6410
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

PrecedenteProssimo

Torna a Mondo Motori

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 3 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 3 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 142 registrato il 22/08/2019, 13:04
  • Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti