A tutto rally

GP2 Series, Rally, Nascar, Cart, IRL, Superbike, MotoGP etc etc

da echoes » 07/08/2010, 18:05

[quote="Powerslide"]
La macchina più "bella" che abbia mai guidato.  :thumbup:

Ma che non ho mai posseduto  :'(
[/quote]

beh power, non puoi non darci le tue impressioni di guida ;-)
"E' l'eterno e sempre presente pericolo della morte a rendere sublimi le corse automobilistiche" (S. Moss)
Avatar utente
echoes
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2025
Iscritto il: 08/06/2005, 23:00
Località: Bologna

da Powerslide » 07/08/2010, 18:39

Risalgono a molti molti anni fa.

Salgo (facilmente perchè ero giovane) e mi piace scoprire che i comandi sono uguali a quelli di una Fulvia Coupè 5 marce. Volante Fusina a due razze, tipico dei rally, cambio con la prima in basso, pedali e volante morbidi. Insomma tutto più facile che non su una 308 oi una 246.
Vista posteriore buona, a differenza della Miura che ha anche lei il lunotto con le griglie.
I finestrini si aprono in modo veramente singolare: si allenta una "farfalla" che scorre in una guida semicircolare interna ed a vista nella portiera e il vetro si abbassa ruotanto su una cerniera posta dietro in basso (più facile a farsi che non a spiegare). Ovviamente l'apertura non risulta completa.
Girata la chiave fino al primo scatto e atteso che il suono delle pompe elettriche si attenui, si completa il giro ed il motore va in moto senza esitazioni. La "musica" non è assordante, ma viene spontaneo guardarsi alle spalle perchè ci si rende conto che tra la testa (tua) ed una testa (sua) passa un palmo e poco più.
Essendo notte i fari sollevati danno un senso della lunghezza del muso che sennò sarebbe un mistero.
La strada è quella ottimale: la Gardesana.
Dopo poche centinaia di metri si è già presa confidenza (anche perchè il limite è distantissimo) e si apprezza in pieno la maneggevolezza che, per usare un termine abusato, è veramente quella di un kart. Rollio nullo ed ottima elasticità del V6 made in Maranello.
Il trucco c'è e sta nel peso ben sotto la tonnellata.
Il proprietario mi dice che diventa impegnativa solo sui curvoni veloci perchè il passo è veramente corto.
Nella seconda serie verrà infatti leggermente allungato e gli spoiler sul tetto e la coda aiuteranno.
La mia prova è terminata ed a me ha lasciato un ricordo bellissimo.
L'anno dopo ho potuto ammirare Munari che si allenava con la Startos al Sestriere: la faceva danzare sulla neve con piccoli colpi d'acceleratore. Uno spettacolo  :thumbup: 
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6379
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da jeanpierresarti » 07/08/2010, 22:14

la macchina più sportiva che abbia mai portato è stata la 205 1.9 130cv e già quella mi sembrava un kart.
non riesco ad immaginare le sensazioni di un traverso sullo sterrato con una stratos...
http://www.youtube.com/watch?v=dbfZayu6SQ8
Una röda e un panìn (Arturo Merzario)
Avatar utente
jeanpierresarti
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1478
Iscritto il: 14/01/2010, 18:06

da Eagle » 07/08/2010, 22:59

[quote="jeanpierresarti"]
la macchina più sportiva che abbia mai portato è stata la 205 1.9 130cv e già quella mi sembrava un kart.
non riesco ad immaginare le sensazioni di un traverso sullo sterrato con una stratos...
http://www.youtube.com/watch?v=dbfZayu6SQ8
[/quote]

E io che pensavo avessi inserito come avatar la tua auto personale...  :D
"mai attribuire alla malizia o alla malvagità quello che è già sufficientemente spiegato dalla semplice stupidità".
Napoleone B.
Avatar utente
Eagle
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1201
Iscritto il: 09/09/2009, 10:50

da echoes » 08/08/2010, 1:12

[quote="Powerslide"]
Risalgono a molti molti anni fa.

Salgo (facilmente perchè ero giovane) e mi piace scoprire che i comandi sono uguali a quelli di una Fulvia Coupè 5 marce. Volante Fusina a due razze, tipico dei rally, cambio con la prima in basso, pedali e volante morbidi. Insomma tutto più facile che non su una 308 oi una 246.
Vista posteriore buona, a differenza della Miura che ha anche lei il lunotto con le griglie.
I finestrini si aprono in modo veramente singolare: si allenta una "farfalla" che scorre in una guida semicircolare interna ed a vista nella portiera e il vetro si abbassa ruotanto su una cerniera posta dietro in basso (più facile a farsi che non a spiegare). Ovviamente l'apertura non risulta completa.
Girata la chiave fino al primo scatto e atteso che il suono delle pompe elettriche si attenui, si completa il giro ed il motore va in moto senza esitazioni. La "musica" non è assordante, ma viene spontaneo guardarsi alle spalle perchè ci si rende conto che tra la testa (tua) ed una testa (sua) passa un palmo e poco più.
Essendo notte i fari sollevati danno un senso della lunghezza del muso che sennò sarebbe un mistero.
La strada è quella ottimale: la Gardesana.
Dopo poche centinaia di metri si è già presa confidenza (anche perchè il limite è distantissimo) e si apprezza in pieno la maneggevolezza che, per usare un termine abusato, è veramente quella di un kart. Rollio nullo ed ottima elasticità del V6 made in Maranello.
Il trucco c'è e sta nel peso ben sotto la tonnellata.
Il proprietario mi dice che diventa impegnativa solo sui curvoni veloci perchè il passo è veramente corto.
Nella seconda serie verrà infatti leggermente allungato e gli spoiler sul tetto e la coda aiuteranno.
La mia prova è terminata ed a me ha lasciato un ricordo bellissimo.
L'anno dopo ho potuto ammirare Munari che si allenava con la Startos al Sestriere: la faceva danzare sulla neve con piccoli colpi d'acceleratore. Uno spettacolo  :thumbup:   

[/quote]

grazie!!  :thumbup1:
"E' l'eterno e sempre presente pericolo della morte a rendere sublimi le corse automobilistiche" (S. Moss)
Avatar utente
echoes
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2025
Iscritto il: 08/06/2005, 23:00
Località: Bologna

da jeanpierresarti » 08/08/2010, 7:26

[quote="Eagle"]
[quote="jeanpierresarti"]
la macchina più sportiva che abbia mai portato è stata la 205 1.9 130cv e già quella mi sembrava un kart.
non riesco ad immaginare le sensazioni di un traverso sullo sterrato con una stratos...
http://www.youtube.com/watch?v=dbfZayu6SQ8
[/quote]

E io che pensavo avessi inserito come avatar la tua auto personale...  :D
[/quote]
si certo. la veyron la uso per trainare il carrello per portare la 1.9
Una röda e un panìn (Arturo Merzario)
Avatar utente
jeanpierresarti
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1478
Iscritto il: 14/01/2010, 18:06

da jeanpierresarti » 08/08/2010, 13:57

[quote="Powerslide"]
La macchina più "bella" che abbia mai guidato.  :thumbup:

Ma che non ho mai posseduto  :'(
[/quote]
adesso, se possibile, dovresti elencarci le auto che hai guidato e in che situazione!!!
s'il vous plait!
Una röda e un panìn (Arturo Merzario)
Avatar utente
jeanpierresarti
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1478
Iscritto il: 14/01/2010, 18:06

da Powerslide » 08/08/2010, 15:34

[quote="jeanpierresarti"]
[quote="Powerslide"]
La macchina più "bella" che abbia mai guidato.  :thumbup:

Ma che non ho mai posseduto  :'(
[/quote]
adesso, se possibile, dovresti elencarci le auto che hai guidato e in che situazione!!!
s'il vous plait!
[/quote]

Credimi ci stavo pensando proprio ieri sera mentre già a letto tentavo di prendere sonno: mi sono addormentato prima di finire un elenco chilometrico, meglio che con le pecore  :D
Sia chiaro il 99% non era mio, ma di amici generosi o concessionari interessati che sfruttavano, per così dire, i miei trascorsi: do ut des e non mi ha mai dato fastidio perchè a me le auto piacciono veramente.

Elencarle tutte sarebbe impossibile ed anche sciocco, ti dico quelle che più mi son restate nel cuore e quelle che mi hanno deluso.

Per prima la "mia" prima: Fiat 500 (quella vera). Regalo di mio padre per la maturità: usata, spompata, ma "mia". Era divertente .... in discesa: sulla Serravalle da Genova verso Milano spesso dovevo mettere la 3^ perchè in 4^ si sedeva sulle salite. Mi faceva rimpiangere il Fiat 1300 di famiglia (vera nave scuola, perchè aveva una tenuta di m...., ma se riuscivi ad andar forte con quella tutte le altre ti sembravano incollate alla strada). Il maggior pregio? La levetta del riscaldamento tra le gambe di chi sedeva dietro. Ergo: in inverno le ragazze dovevano sedersi dietro  8)

Tutte le Fulvia Coupè: dal 1300 Rally al 1600 Fanalone, passando per il 1300 S e la 1300 Montecarlo. La prima, ancora con portiere e cofani in lega, era fantastica e ti permetteva di tutto e di più. L'ultima una piccola belva che sgommava ancora mettendo la 4^, ma che sporcava la seconda candela ad ogni coda  :'(

La migliore in tutto (vista con gli occhidi di chi ha passato i terzi anta): Audi S8 4.2 Tiptronic. Corri rilassato con ogni tempo e, nonostante i 5 metri di lunghezza, la metti di traverso sulla Serravalle (a scendere) come fosse una Fulvietta.

Quella più incollata a terra,finchè non ti mollava di colpo,: Mini Cooper (quella vera).

La più deludente: Lancia 2000 coupè (la Flavia per intenderci). Pregi nulli, difetti tutti. Con la Fulvietta aveva in comune solo il nome Lancia.

La più calda: Aston Martin DB4. Un microonde mooolto rumoroso.

La più accattivante: 512TR. Da fuori la vedi gigantesca, ti siedi e ti sembra molto raccolta  :confused1: Ottimi freni, sound magico, ma se gli dai confidenza ti tradisce di brutto. Il telaio fa schifo e il motore in alto fa il resto.

Mai reicontrare 40 anni dopo una tua ex. Ferrari 275 GTB: un sogno da ragazzo, un pianto da vecchio. Mescolare il suono di un V12 a quello di ferraglia varia non è il massimo.

Diablo: sono basso 1.72 e debbo guidare con la testa piegata. Quelli alti normali come fanno? D'inverno non occorre il riscaldamento, d'estate meglio lasciarla in box.

911 Carrera (ancora raffreddata ad aria): sentire il culo che se ne va nella 2^ di Lesmo è un'emozione indimenticabile di cui avrei fatto tranquillamente a meno. Colpa mia ovviamente perchè lei è una gran macchina.

550 Maranello: una Mercedes travestita da Ferrari. Ti accorgi di aver infranto tutti i limiti di velocità solo guardando il tachimetro. Il motore urla solo sopra i 5000 (ma a quel punto ti hanno già strappato la patente). Il fatto di avere la prima in alto mi ha un po' confuso all'inizio, ma tanto va anche se parti in 3^

La bestia: F40, ultimo nostro regalo al Drake. Ti siedi a non capisci dove inizi e dove finisca: di certo è molto più larga di quello che percepisci. Dietro vedi tutto distorto ed offuscato. Di notte ad ogni rilascio l'abitacolo si riempie di un bagliore rossastro che può solo farmi salire l'ansia. Se non cerchi il limite è solo una 308 che ha ingerito il Viagra (il telaio sembra il gemello con un po' di fibra incollata su), se ti scappa di affondare il piede quando le ruote non sono ancora dritte dritte è consigliabile avere un'ottima attitudine al controsterzo e un'altrettanta polizza kasko. Michele l'adorava, ma lui di cognome faceva Alboreto. Comunque Dario Benuzzi a Fiorano ci giocava e dava la paga anche a lui (e a tutti gli altri).

La più spacciosa? Il Duetto Osso di Seppia: a Varazze cuccavi di brutto  8)

Quella che mi piacerebbe aver provato, ma ancora non ci sono riuscito: Bentley Continental. Mi piacerebbe almeno sedermici per capire se il muso ingombra la visuale. Se non, è la macchina che oggi vorrei.

Per adesso vi ho annoiato a sufficienza.
Ciaoooooooo
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6379
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Roberto82 » 08/08/2010, 15:51

[quote="Powerslide"]
[quote="jeanpierresarti"]
[quote="Powerslide"]
La macchina più "bella" che abbia mai guidato.  :thumbup:

Ma che non ho mai posseduto  :'(
[/quote]
adesso, se possibile, dovresti elencarci le auto che hai guidato e in che situazione!!!
s'il vous plait!
[/quote]

Credimi ci stavo pensando proprio ieri sera mentre già a letto tentavo di prendere sonno: mi sono addormentato prima di finire un elenco chilometrico, meglio che con le pecore  :D
Sia chiaro il 99% non era mio, ma di amici generosi o concessionari interessati che sfruttavano, per così dire, i miei trascorsi: do ut des e non mi ha mai dato fastidio perchè a me le auto piacciono veramente.

Elencarle tutte sarebbe impossibile ed anche sciocco, ti dico quelle che più mi son restate nel cuore e quelle che mi hanno deluso.

Per prima la "mia" prima: Fiat 500 (quella vera). Regalo di mio padre per la maturità: usata, spompata, ma "mia". Era divertente .... in discesa: sulla Serravalle da Genova verso Milano spesso dovevo mettere la 3^ perchè in 4^ si sedeva sulle salite. Mi faceva rimpiangere il Fiat 1300 di famiglia (vera nave scuola, perchè aveva una tenuta di m...., ma se riuscivi ad andar forte con quella tutte le altre ti sembravano incollate alla strada). Il maggior pregio? La levetta del riscaldamento tra le gambe di chi sedeva dietro. Ergo: in inverno le ragazze dovevano sedersi dietro  8)

Tutte le Fulvia Coupè: dal 1300 Rally al 1600 Fanalone, passando per il 1300 S e la 1300 Montecarlo. La prima, ancora con portiere e cofani in lega, era fantastica e ti permetteva di tutto e di più. L'ultima una piccola belva che sgommava ancora mettendo la 4^, ma che sporcava la seconda candela ad ogni coda  :'(

La migliore in tutto (vista con gli occhidi di chi ha passato i terzi anta): Audi S8 4.2 Tiptronic. Corri rilassato con ogni tempo e, nonostante i 5 metri di lunghezza, la metti di traverso sulla Serravalle (a scendere) come fosse una Fulvietta.

Quella più incollata a terra,finchè non ti mollava di colpo,: Mini Cooper (quella vera).

La più deludente: Lancia 2000 coupè (la Flavia per intenderci). Pregi nulli, difetti tutti. Con la Fulvietta aveva in comune solo il nome Lancia.

La più calda: Aston Martin DB4. Un microonde mooolto rumoroso.

La più accattivante: 512TR. Da fuori la vedi gigantesca, ti siedi e ti sembra molto raccolta  :confused1: Ottimi freni, sound magico, ma se gli dai confidenza ti tradisce di brutto. Il telaio fa schifo e il motore in alto fa il resto.

Mai reicontrare 40 anni dopo una tua ex. Ferrari 275 GTB: un sogno da ragazzo, un pianto da vecchio. Mescolare il suono di un V12 a quello di ferraglia varia non è il massimo.

Diablo: sono basso 1.72 e debbo guidare con la testa piegata. Quelli alti normali come fanno? D'inverno non occorre il riscaldamento, d'estate meglio lasciarla in box.

911 Carrera (ancora raffreddata ad aria): sentire il culo che se ne va nella 2^ di Lesmo è un'emozione indimenticabile di cui avrei fatto tranquillamente a meno. Colpa mia ovviamente perchè lei è una gran macchina.

550 Maranello: una Mercedes travestita da Ferrari. Ti accorgi di aver infranto tutti i limiti di velocità solo guardando il tachimetro. Il motore urla solo sopra i 5000 (ma a quel punto ti hanno già strappato la patente). Il fatto di avere la prima in alto mi ha un po' confuso all'inizio, ma tanto va anche se parti in 3^

La bestia: F40, ultimo nostro regalo al Drake. Ti siedi a non capisci dove inizi e dove finisca: di certo è molto più larga di quello che percepisci. Dietro vedi tutto distorto ed offuscato. Di notte ad ogni rilascio l'abitacolo si riempie di un bagliore rossastro che può solo farmi salire l'ansia. Se non cerchi il limite è solo una 308 che ha ingerito il Viagra (il telaio sembra il gemello con un po' di fibra incollata su), se ti scappa di affondare il piede quando le ruote non sono ancora dritte dritte è consigliabile avere un'ottima attitudine al controsterzo e un'altrettanta polizza kasko. Michele l'adorava, ma lui di cognome faceva Alboreto. Comunque Dario Benuzzi a Fiorano ci giocava e dava la paga anche a lui (e a tutti gli altri).

La più spacciosa? Il Duetto Osso di Seppia: a Varazze cuccavi di brutto  8)

Quella che mi piacerebbe aver provato, ma ancora non ci sono riuscito: Bentley Continental. Mi piacerebbe almeno sedermici per capire se il muso ingombra la visuale. Se non, è la macchina che oggi vorrei.

Per adesso vi ho annoiato a sufficienza.
Ciaoooooooo



[/quote]

Power, sbaglio o hai dimenticato la SIMCA rallie 1? :) mi ricordo che ne parlammo tempo fa. Ti dissi che l'aveva mio padre e te raccontasti che era più divertente nei traversi di una porsche!
"In corsa bisogna essere in due: la macchina e il pilota. Se il pilota sbaglia sono guai", Niki Lauda
Avatar utente
Roberto82
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1485
Iscritto il: 17/12/2005, 0:00
Località: latina

da Powerslide » 08/08/2010, 16:20

Non l'ho mai guidata. Sul tema mi è stato sufficiente essere passeggero di una Gordini Rally  :'(
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6379
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Roberto82 » 08/08/2010, 16:23

[quote="Powerslide"]
Non l'ho mai guidata. Sul tema mi è stato sufficiente essere passeggero di una Gordini Rally  :'(
[/quote]

uhm peccato :( e che differenza c'era tra la rallie 1 e la gordini rally? mio padre ne aveva una bianca con cofano nero :)
"In corsa bisogna essere in due: la macchina e il pilota. Se il pilota sbaglia sono guai", Niki Lauda
Avatar utente
Roberto82
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1485
Iscritto il: 17/12/2005, 0:00
Località: latina

da Powerslide » 08/08/2010, 16:30

Non ti saprei proprio dire. L'unica cosa che ricordo è che quella era blu con le strisce bianche, che era sempre di traverso e che il mio amico era un gran manico.
Prova a chiedere ai nostri Grandi Capi comè il tratto di Aurelia tra Arenzano e Celle  :D
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6379
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Baldi » 08/08/2010, 18:42

[quote="Powerslide"]
Non ti saprei proprio dire. L'unica cosa che ricordo è che quella era blu con le strisce bianche, che era sempre di traverso e che il mio amico era un gran manico.
Prova a chiedere ai nostri Grandi Capi comè il tratto di Aurelia tra Arenzano e Celle  :D
[/quote]

Tutta la nostra Aurelia è "strada" per imparare a guidare, per non dire delle tante stradine che dalla costa ci portano alle frazioni. Strette sinuose... vedi l'andamento delle altre curve a intermittenza (quando stai nella parte esterna delle curve che stai percorrendo)... (anche per vedere se sta arrivando la corriera in senso opposto ghghghghghghg).
Qui i "padani" si vedono subito eheh  :tongue_smilie:
Immagine
C'è un'unica differenza tra me e un pazzo: io non sono pazzo. (Salvador Dalì)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10493
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Eagle » 08/08/2010, 20:55

Io sono Piemontese, ma anche noi abbiamo il mito del Lombardo che scende in Liguria, superandoti a velocità folli in rettifilo, ma poi lo raggiungi sulle curve del Turchino, e lo superi con sufficienza... Bauscia!
"mai attribuire alla malizia o alla malvagità quello che è già sufficientemente spiegato dalla semplice stupidità".
Napoleone B.
Avatar utente
Eagle
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1201
Iscritto il: 09/09/2009, 10:50

da Baldi » 08/08/2010, 21:36

[quote="Eagle"]
Io sono Piemontese, ma anche noi abbiamo il mito del Lombardo che scende in Liguria, superandoti a velocità folli in rettifilo, ma poi lo raggiungi sulle curve del Turchino, e lo superi con sufficienza... Bauscia!
[/quote]

Vabbèèèè, il mio era un "luogo comune"... facevo della facile ironia.
Ovviamente non si può generalizzare. Ma se si generalizza...
Immagine
C'è un'unica differenza tra me e un pazzo: io non sono pazzo. (Salvador Dalì)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10493
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

PrecedenteProssimo

Torna a Mondo Motori

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 7 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 7 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 142 registrato il 22/08/2019, 13:04
  • Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti