[11] GP di Germania - Hockenheim

Forum dedicato alla stagione 2018 di F1

da gilles70 » 22/07/2018, 18:35

Nel frattempo Hamilton è finito sotto investigazione per il taglio in pit-lane:


Hamilton è stato convocato dagli steward per discutere la manovra che lo ha visto protagonista non appena la Direzione gara ha mandato in pista la Safety Car. Richiamato ai box per cambiare le gomme, ha poi deciso di rientrare in pista, tagliando di netto la lingua d’erba che separa l’entrata della pit-lane dalla pista.
Avatar utente
gilles70
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2573
Iscritto il: 03/07/2010, 17:42
Località: Olgiate Olona

da groovestar » 22/07/2018, 18:40

Non conosco bene il regolamento sul punto.
Pare che i commentatori siano dubbiosi fra il reputarlo illegale dopo la linea continua o dopo un determinato birillo.
Ho dei vaghi ricordi circa il fatto che dopo una azione simile compiuta da Raikkonen una decina di anni fa, la cosa sia diventata illegale una volta imboccata la pit lane, ma non vorrei dire un'eresia.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7113
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Jackie_83 » 22/07/2018, 18:59

Osservato il caso e ovviamente solo una reprimenda e una pacca sulla spalla...sia mai

Inviato dal mio ASUS_Z00ED utilizzando Tapatalk
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 6896
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da groovestar » 22/07/2018, 19:38

Va bene tutto.
I risultati si acquisiscono sul campo.
Ed i commissari non cancellano gli errori.
Ma le prese per il culo...

"il pilota e il team hanno ammesso candidamente l'errore, per il fatto che in quel momento c'era una gran confusione all'interno della squadra sull'idea di stare fuori o di rientrare nei box e questo ha portato all'infrazione che è avvenuta durante un periodo di Safety Car"

Dopo una breve ricerca su web emerge che la giurisprudenza ha sanzionato diverse volte manovre simili, la più paradossale è stata quella di Raikkonen a Baku, o Massa sotto la pioggia ad Interlagos (medesima situazione).

La cosa bella che poi questi osano pure lamentarsi.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7113
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Laffite26 » 22/07/2018, 21:07

E' la terza volta che Vettel perde la leadership del mondiale. L'errore è stato da matita rossa ma fortunatamente per lui e la Ferrari il campionato è ancora lungo e non sarà impossibile recuperare. Però la gravità sta nel fatto che non si è portato nessun punto a casa per Seb mentre Hamilton sale a +17 in una giornata che quasi preannunciava un trionfo netto (da dedicare magari al presidente Marchionne)

La sensazione è che questi 17 punti al cospetto di una Mercedes che farà di tutto per difenderli possono essere pesanti fin da ora. Difficilmente ci sarà un altro regalo della mancanza di affidabilità in Mercedes come in Austria perchè mi pare veramente difficile che Ham possa fermarsi ancora, quindi la Ferrari sarà costretta a sfoderare tutto il suo potenziale per rimediare.
"A special hello to our dear friend Alain, we all miss you Alain."
Laffite26
Formula Renault
Formula Renault
 
Messaggi: 287
Iscritto il: 04/10/2016, 23:23

da groovestar » 22/07/2018, 22:06

Due vittorie rimettono le cose nella giusta prospettiva, e dovrebbero essere nelle corde della Ferrari.
Tuttavia mi indispettisce parecchio questa disparità di trattamento, soprattutto a fronte delle penalità subite da Vettel (ed in particolar modo quella Austriaca, ove ha perso una possibile vittoria, pur non avendo cagionato danni a Sainz).

Perchè gli errori ci stanno, ne ha fatti Hamilton, ne ha fatti Vettel, ne ha fatti Bottas e ne ha fatti Raikkonen, ma non ci sta che per gli errori commessi alcuni paghino un prezzo alto ed altri non paghino nulla.

Vettel non ha causato danni a Sainz, ma è stato penalizzato in griglia. Per una mera disattenzione condivisa col team.
Hamilton oggi ha infranto quella che, a norma di regolamento, è una norma di comportamento per trarne un vantaggio (stava rientrando per montare le gomme intermedie, pochi ***** sul fatto che non ha arrecato pregiudizio ad alcuno, dato che tale sosta lo avrebbe obbligato ad un ulteriore stop).

Vettel ha pagato per queste due disattenzioni, in Austria come oggi.
Hamilton non ha pagato alcunché (ed inseriamoci l'aver spinto la vettura in pista, cosa pericolosa e vietata), e quello visto si può definire come infrazione del regolamento (od errore se vogliamo essere teneri).

Poi tutto bello, il poter parlare dell'impresa di Hamilton, di come con le giuste coperture abbia guadagnato secondi contro chi montava mescole più dure e più difficili da mantenere in temperatura, di come Vettel abbia sbagliato e gettato i punti della vittoria, ma se si deve parlare di equità e giustizia in sede sportiva...beh qui stiamo battendo i coperchi.

Oggi la Ferrari ha, purtroppo, problemi ben più gravi a cui pensare di una vittoria sfumata e può vantare una vettura molto performante (e chissà che la rimonta di Hamilton non sia stata ottenuta spremendo la sua PU), ma non è accettabile in uno scontro al vertice che si agisca con così grande leggerezza quando si parla di Mercedes.

RIPETO: oggi Hamilton avesse rispettato il regolamento, avrebbe molto probabilmente perso la gara.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7113
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da gilles70 » 22/07/2018, 22:19

Quando le infrazioni sono commesse dai piloti Mercedes o da Verstappen ( che a Montecarlo ha addirittura percorso un tratto di pista contromano) rimangono costantemente impuntite, mentre ai Ferraristi non viene perdonata neanche la più piccola leggerezza.
Avatar utente
gilles70
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2573
Iscritto il: 03/07/2010, 17:42
Località: Olgiate Olona

da bschenker » 23/07/2018, 5:35

La Ferrari continua con la brutta abitudine a pensare la strategia soltanto concentrandosi su Vettel, tutto deve sottostare a questo (come nel passato su Alonso). Ieri cosi e stato buttato via un secondo posto, se no la vittoria.

Il primo stop di Raikkonen fa senso, per tenerla davanti a Hamilton, già scambiare il posto con Vettel era più un contentino per Vettel. Partire da qui si e dimenticato cosa fare con Kimi.

In quel momento che Vettel era bloccato nel granaio, la MB ha subito chiamato in box i sui piloti, mentre Ferrari ha dimenticato Raikkonen. Che ci sarà SC era in quel momento più che chiaro.

Quando Hamilton vede Kimi continuare ha seguito il suo istinto e ritornato appena in tempo in pista, mentre nel radio il box MB, ripeteva in, in, in…, restar fuori era decisione di Hamilton (chiarito con MB sia da Austria 1 e da RTL). Questo era la mossa vincente che ha fatto perdere il secondo posto a Kimi, vista come sono andate le cose pure la vittoria.

Nell’onboard camera di Hamilton era ancora in vista Bottas, perciò in quel momento nessuno poteva sapere cosa succederà al box MB.

Se Kimi seguiva Bottas in box, anche a Hamilton non sarebbe venuta l’idea di restare fuori, e se da Ferrari non succedeva quello che successo da MB, il primo a uscire sarebbe stato Kimi, e Hamilton perdeva 15 sec in attesa del cambio gomma.

Come minimo, se da MB non ci sarebbe stato quel casotto, Kimi veniva fuori prima di Hamilton.
.
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 1933
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

da groovestar » 23/07/2018, 7:11

Rimane però l’incognita gomme.

Hamilton stava rientrando per montare le intermedie ed essere più cauto, nonostante le gomme giuste.

Non è rientrato perché Kimi è rimasto fuori.

Fossero rientrati entrambi che gomme avrebbe montato il ferrarista? Intermedie od ultrasoft?

Io depongo per intermedie vista la fine fatta da Vettel e la mossa che Hamilton stava tentando.

Così facendo però avrebbero perso entrambi.

L’errore è stato non fermarlo dopo il cambio di posizione o dopo il primo sentore di blistering.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7113
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da avvocato » 23/07/2018, 8:28

Esprimo due opinioni: la prima è che senza il precipitare delle condizioni di salute di Marchionne, che da sabato hanno avuto una loro conferma ed ufficialità, Vettel l'errore non lo avrebbe commesso. La Ferrari oggi è composta da uomini tutti scelti direttamente o indirettamente da Marchionne, la cupezza di Vettel e Arrivabene prima del via erano davvero angoscianti.

La seconda opionione è che alla tragicità umana del momento si accompagna un'incertezza sportiva assoluta. Sergio Marchionne a fine 2018 si sarebbe dimesso da tutti gli incarichi ufficiali, salvo quello di Presidente della Ferrari, cui si sarebbe dedicato interamente, totalmente e quotidianamente dall'inizio del 2019.
Avatar utente
avvocato
GP2
GP2
 
Messaggi: 886
Iscritto il: 10/12/2014, 16:02

da groovestar » 23/07/2018, 8:37

Si, è possibile che le vicende terrene abbiano toccato gli animi di un team fortemente voluto da Marchionne.
A prescindere dal risultato, il suo è un lascito importante di un uomo che forse ha iniziato l'avventura in F1 col piede sbagliato, ma che poi dal 2017 è riuscito a forgiare un team con scelte che tanti, me in primis, reputavano azzardate.

L'arrivo di John Elkan personalmente, vista e vissuta la sua gestione Juventus, mi spaventa parecchio.
E non solo me dato che anche il CEO Mercedes si interrogava su una F1 senza Marchionne.

Alla fine, in ogni caso, è uno sport fatto di uomini, pressioni e con margini di errore minimi.
Da fuori vediamo il risultato, ma davvero la sbavatura di Vettel è stata minima e la rabbia non può che essere tanta (basti pensare all'erroraccio di Leclerc sul cordolo che si è risolto con un nulla di fatto).

Credo che in un momento come questo, il presidente avrebbe difeso i suoi uomini e noi tifosi dobbiamo fare lo stesso, mantenendo la fiducia di chi ha portato comunque questo team a lottare.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7113
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da bschenker » 23/07/2018, 9:02

groovestar ha scritto: Hamilton stava rientrando per montare le intermedie ed essere più cauto, nonostante le gomme giuste.


Chi dice questo? Hamilton stava dimostrando giro per giro con i supersoft, che questo e la gomma giusto!
Nessuno aveva cosi tanti supersoft nuovi a disposizione come Hamilton, si trattava di aver le gomme in stesse condizione dei altri.

Intermedie in quel momento doveva essere chiaro a tutti significa dopo 2-3 giri cambiarla ancora.
.
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 1933
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

da Pennywise » 23/07/2018, 9:31

Immagine

Immagine
" Ferrea Mole, Ferreo Cuore "

" Unguibus et rostro "

" Chi osa vince "

" Mai discutere con un idiota (coglione), ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. " :clap: :bow-blue: ... 8-)
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6882
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

da groovestar » 23/07/2018, 9:37

bschenker ha scritto:
groovestar ha scritto: Hamilton stava rientrando per montare le intermedie ed essere più cauto, nonostante le gomme giuste.


Chi dice questo? Hamilton stava dimostrando giro per giro con i supersoft, che questo e la gomma giusto!
Nessuno aveva cosi tanti supersoft nuovi a disposizione come Hamilton, si trattava di aver le gomme in stesse condizione dei altri.

Intermedie in quel momento doveva essere chiaro a tutti significa dopo 2-3 giri cambiarla ancora.
.


Si, ma in quel momento i suoi diretti avversari avevano la gomma "sbagliata" gialla ed Hamilton quella giusta ed, in ogni caso, ancora poco usurata.
Non sono così sicuro che avrebbe montato nuove ultrasoft.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7113
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Pennywise » 23/07/2018, 10:01

Tangorfopper ha scritto:
Pennywise ha scritto:Fortuna ? Oggi ha dato una lezione a tutti.


Quale lezione?

Senza pioggia sarebbe arrivato terzo o quarto, il minimo sindacale considerando la situazione tecnica in pista.

Vettel fesso e sfigato a fare un errore nell'unico punto "senza scampo" della pista.


Tipo partire 14esimo, recuperare, girare forte in condizioni di aderenza precarie ed andare a vincere.

Se la gara fosse partita alle 14:00, non avrebbero preso pioggia. Ma non è andata così e con i se ed i ma si posso aprire mille scenari. E si parlava della pioggia già prima del via.
" Ferrea Mole, Ferreo Cuore "

" Unguibus et rostro "

" Chi osa vince "

" Mai discutere con un idiota (coglione), ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. " :clap: :bow-blue: ... 8-)
Avatar utente
Pennywise
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6882
Iscritto il: 26/07/2010, 16:01
Località: Al Mare

PrecedenteProssimo

Torna a Formula 1 2018

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 4 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 4 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 104 registrato il 19/10/2018, 9:58
  • Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti