Jim Clark

Aneddoti, immagini, informazioni inerenti le vecchie stagioni

da duvel » 12/06/2016, 14:23

330tr ha scritto:Dopo l'esperienza Ferrari '91 del francese..le corse sul bagnato..gli sverniciamenti senza minimo combattere subiti..opinione superdiametralmente opposta 8-) .


Capisco benissimo, ma manca la controprova di aver visto Senna su quella Ferrari del '91 (e Prost sulla Mecca :mrgreen: )
Avatar utente
duvel
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2115
Iscritto il: 04/11/2007, 0:00
Località: Bergamo

da bschenker » 12/06/2016, 14:56

So che sono di una minoranza pero per me Senna sarà stata un grande pilota, pero mai un campione. Un campione non butta fuori nessuna volutamene.

Un Fangio, Moss, Clark, Brabham, Stewart, Rindt (mettiamo anche i grandi Italiani) ecc., veri campioni non avevano bisogno di essere scorretto, magari duro pero quello non significa automaticamente scorretto.

Donington era una grande vittoria e un’ottima guida, pero viene sopra valutato. Provate a rivedere e fatte attenzioni a quale distanza si trovavano i piloti quando cambiava di nuovo la situazione. Lui era di solito direttamente davanti ai box, si una grande guida pero anche moltissima fortuna.

.
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2036
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

da groovestar » 12/06/2016, 15:17

Io rimango convinto che il grande mito di Senna sia stato accresciuto dal mezzo televisivo, oltre che una sua maniacale attenzione anche nelle pubbliche esternazioni intrise di misticismo, che ne hanno fatto l'immagine di un eroe invincibile. Il primo nella TV di massa e, per questo, inimitabile.

Prese quello spazio lasciato vuoto da Villeneuve, colui che ridefini con il duello di Digione, la percezione della F1.

Senna entusiasmava, ma aveva dei limiti, soprattutto emotivi e correva rischi troppo alti (cosa che prost non era più disposto a fare, salvo quando voleva dimostrare qualcosa).

Clark invece non conosceva difetti evidenti
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7636
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da 330tr » 12/06/2016, 15:35

Io certe volte rimango sbalordito dalle umane valutazioni.
Il giorno 1. maggio 1994, registrazione canta, Senna era ritenuto il miglior pilota di tutti i tempi, il cronista di Imola lo chiama "mitico", la sua aura era assoluta, il suo personaggio divinizzato in vita.
Dopo 20 anni è un tizio che ha fatto una gara fortunata, Donington '93.
Si chiama "Ruota della Fortuna", spesso era raffigurata nel medioevo nei rosoni delle cattedrali.
Mah.
Aspetterò che la moda del revisionismo al ribasso passi e si riconosca nuovamente la grandezza del tizio che ha sconfitto un asso di nome Prost.
Detto questo...onore a Jim. Anche per essersi issato al di sopra di questi umani dualismi.
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4296
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da groovestar » 12/06/2016, 15:55

Io personalmente non l'ho mai reputato il migliore a livello assoluto.
Indubbiamente aveva delle doti fuori dal comune, ma ritengo che nel confronto con Prost non abbia mai prevalso.
Era più veloce, più aggressivo, vinceva di più, ma a fine anno (88-89) Prost aveva più punti.
Se umanamente comprensibile trovo inaccettabile quanto fatto a Suzuka nel 1990. A sangue freddo e deliberatamente, senza nemmeno la scusante della concitazione di un duello in gara.
Nel diritto penale si chiama esercizio arbitrario delle proprie ragioni.
Il perdere la brocca fu un grande difetto.
Lo scarso rispetto dell'avversario, che lo portava ad avere incidenti, un secondo difetto.
Certamente sul giro della morte con vetture turbo da più di mille cv era unico e sublime.
La sua storia è inoltre fantastica.
Ma tanto della sua aura è stata ingrandita post mortem.

Come la certezza del tutto arbitraria che avrebbe fatto suo il titolo 94 e 95.
Eppure finito il confronto con Prost, dal bel documentario fatto su di lui, si vede un pilota in difficoltà, non a suo agio a rincorrere, con il team, con una vettura difficile,nervoso. Quasi demotivato.

Ciò non significa che non sia stato il migliore della sua generazione e della prima metà dei 90.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7636
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da 330tr » 12/06/2016, 16:08

Torniamo IT, non inquiniamo questo topic...Immagine
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4296
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da bschenker » 12/06/2016, 16:32

E molto semplice, non mettere Senna a pari di un Clark o simile. ;) ;) ;)

.
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2036
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

da 330tr » 12/06/2016, 17:17

Colpa mia? :oops: :mrgreen:
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4296
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da jackyickx » 12/06/2016, 17:45

Se diciamo che Senna ha infiammato i cuori dei tifosi allora sicuramente è stato superiore a Prost, ma i numeri dicono Prost e anche il confronto quando hammo guidato la stessa vettura dice prost. Dei grandissimi Senna è l'unico che durante il suo periodo di attività, cioè da Brasile 84 a Imola 94, non ha ottenuto il maggior numero di vittorie (41 contro 42 di Prost, il quale peraltro con una stagione di meno).
Per quanto riguarda il paragone Andretti- Peterson io non sono affatto convinto della superiorità dello svedese, a parte forse la velocità pura. Andretti e Peterson furono compagni di squadra anche nel 72 in Ferrari con i prototipi e Mario fece meglio.
Avatar utente
jackyickx
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2081
Iscritto il: 06/10/2006, 23:00
Località: chieti

da 330tr » 12/06/2016, 18:17

jackyickx ha scritto:Se diciamo che Senna ha infiammato i cuori dei tifosi allora sicuramente è stato superiore a Prost, ma i numeri dicono Prost e anche il confronto quando hammo guidato la stessa vettura dice prost. Dei grandissimi Senna è l'unico che durante il suo periodo di attività, cioè da Brasile 84 a Imola 94, non ha ottenuto il maggior numero di vittorie (41 contro 42 di Prost, il quale peraltro con una stagione di meno).
Per quanto riguarda il paragone Andretti- Peterson io non sono affatto convinto della superiorità dello svedese, a parte forse la velocità pura. Andretti e Peterson furono compagni di squadra anche nel 72 in Ferrari con i prototipi e Mario fece meglio.

No, giocare coi numeri così non vale!! :mrgreen:
Senna correva con la Toleman mentre Alain se la batteva con la Mp4-4..
Se golete però continuiamo sul topic di Senna, lasciamo questo a Clark e al suo periodo storico
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4296
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da jackyickx » 12/06/2016, 19:03

330tr ha scritto:No, giocare coi numeri così non vale!! :mrgreen:
Senna correva con la Toleman mentre Alain se la batteva con la Mp4-4..
Se golete però continuiamo sul topic di Senna, lasciamo questo a Clark e al suo periodo storico

No no, io mi riferisco non solo a quei numeri, ma soprattutto a quando hanno avuto lo stesso mezzo sotto al sedere!
Avatar utente
jackyickx
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2081
Iscritto il: 06/10/2006, 23:00
Località: chieti

da duvel » 12/06/2016, 19:16

Attenzione però, mica voglio sminuire il valore di Senna che ripeto è uno dei migliori di tutti i tempi, ci mancherebbe! Ognuno di questi con le sue peculiarità.
Io non ritengo importante il dover stabilire in assoluto chi sia stato il più grande, anche se fosse in qualche maniera possibile ;)
Poi se uno la pensa diversamente e dice Senna beh, mica dice Taki Inoue :D
Donington 93....un garone sicuramente, ma anche per lo stesso Senna la migliore sotto la pioggia fu all'Estoril nell'85. "A Donington avevo il TC....". Senza mettere in fila le cappelle del box Williams
Avatar utente
duvel
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2115
Iscritto il: 04/11/2007, 0:00
Località: Bergamo

da 330tr » 12/06/2016, 20:38

Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4296
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da jackyickx » 12/06/2016, 22:12

Per un curioso destino per gli incidenti di due supercampioni come Clark e Ascari non sono state trovate spiegaziioni sicure per cui si sono azzardate le stesse ipotesi.
Avatar utente
jackyickx
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2081
Iscritto il: 06/10/2006, 23:00
Località: chieti

da 330tr » 12/06/2016, 22:15

Per certi versi i due si somigliavano anche per modalità di affrontare le gare; andare in testa e involarsi era il loro modo preferito di correre. Non amavano trovarsi nel traffico, combattere, seguire gli avversari.
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4296
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

PrecedenteProssimo

Torna a Formula 1 Storica

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 4 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 4 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 142 registrato il 22/08/2019, 13:04
  • Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti