Ferrari 126 c2

Aneddoti, immagini, informazioni inerenti le vecchie stagioni

da Roberto82 » 22/02/2008, 15:37

[quote=""Powerslide""][quote=""Uitko""]Se fosse vera, le avrebbe "svendute"... non esiste che compri una rossa e non possa sboronare in pubblico a mostrarla :lol:[/quote]

L'avevo pensato anch'io, però vedendo che il modellino della 126C2 più ambito dai collezionisti è quello realizzato "distruggendone" uno per renderlo identico a quello di Gilles dopo l'incidente di Zolder ..........

In questo mondo "strano" il macabro tira :([/quote]

tempo fa sentii in giro che quella macchina incidentata era stata comprata da un collezionista (questa puzza proprio di leggenda però)
"In corsa bisogna essere in due: la macchina e il pilota. Se il pilota sbaglia sono guai", Niki Lauda
Avatar utente
Roberto82
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1485
Iscritto il: 17/12/2005, 0:00
Località: latina

da Aviatore » 22/02/2008, 15:43

[quote=""Powerslide""]"D'altronde la macchina da corsa perfetta è quella che cede in ogni sua componente non appena passata sotto la bandiera a scacchi."[/quote]

[smilie=adora.gif]
[smilie=adora.gif] [smilie=adora.gif]
[smilie=adora.gif] [smilie=adora.gif] [smilie=adora.gif]
[smilie=adora.gif] [smilie=adora.gif]
[smilie=adora.gif]
Immagine

"Sia anche lodata l'Austria, Patria di Colui che ha distribuito il Verbo e le lezioni di guida" - Niki (quello nostro)
Avatar utente
Aviatore
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6434
Iscritto il: 23/09/2005, 23:00
Località: Ferrara (residenza) Vicenza (sede lavoro) Estero (trasferte)

da GTO » 22/02/2008, 17:27

[quote=""Andras""][quote=""Powerslide""]"D'altronde la macchina da corsa perfetta è quella che cede in ogni sua componente non appena passata sotto la bandiera a scacchi."[/quote]

[smilie=adora.gif]
[smilie=adora.gif] [smilie=adora.gif]
[smilie=adora.gif] [smilie=adora.gif] [smilie=adora.gif]
[smilie=adora.gif] [smilie=adora.gif]
[smilie=adora.gif][/quote]

Bellissima questa...magari valesse anche oggi Andras!!!! :roll:
               Immagine               [center]F O R Z A  F E R R A R I !
Avatar utente
GTO
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 1936
Iscritto il: 09/12/2007, 0:00

da Roberto82 » 22/02/2008, 17:57

[quote=""fxx30""][quote=""Andras""][quote=""Powerslide""]"D'altronde la macchina da corsa perfetta è quella che cede in ogni sua componente non appena passata sotto la bandiera a scacchi."[/quote]

[smilie=adora.gif]
[smilie=adora.gif] [smilie=adora.gif]
[smilie=adora.gif] [smilie=adora.gif] [smilie=adora.gif]
[smilie=adora.gif] [smilie=adora.gif]
[smilie=adora.gif][/quote]

Bellissima questa...magari valesse anche oggi Andras!!!! :roll:[/quote]

invece ci tocca vedere dei cambi che durano 4 gp e motori che ne durano 2 per il cosiddetto taglio dei costi... infatti la super aguri naviga in ottime acque finanziarie, eh...
"In corsa bisogna essere in due: la macchina e il pilota. Se il pilota sbaglia sono guai", Niki Lauda
Avatar utente
Roberto82
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1485
Iscritto il: 17/12/2005, 0:00
Località: latina

da duvel » 22/02/2008, 22:36

azz...ero convinto che la frase fosse di Chapman
Avatar utente
duvel
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2115
Iscritto il: 04/11/2007, 0:00
Località: Bergamo

da Jackie_83 » 09/05/2008, 19:21

Visto ke è tornato di attualità uppo di nuovo il post :D

Kissà che non sbuchi qualcosa di nuovo...
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7199
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da Powerslide » 12/08/2008, 0:51

Chiaccherata tra vecchi amici in una calda sera d'estate:

- Lo sapevate che Tambay quando lasciò la Ferrari chiese di poter acquistare la 126 C2 di Hockenheim '82 o la C2B con cui aveva vinto ad Imola l'anno dopo?
- Davvero?
- E sapete cosa gli rispose il Vecchio?
- Dai! Non tenerci sulle spine.
- "Mi spiace, di C2 non è più possibile! Mi faccia sapere dove le vien comodo e le farò avere la C3 con cui ha fatto la pole in Sud Africa. Comunque grazie per l'attaccamento dimostrato alla mia Scuderia in momenti tanto difficili."
- Ma che fine han fatto le C2?
- E' un bel mistero: non solo non si sa, ma nessuno ne ha più parlato.
- Può essere vera la storia che una è stata venduta ad un collezionista con l'accordo di non mostrarla mai in pubblico?
- Guarda, il Vecchio era molto sensibile ai soldi, non per sè stessi, ma per l'importanza che questi conferivano alle sue vetture. Credo però che per la C2 abbia fatto un'eccezione. Comunque a voler dar retta alle voci, il Piero ne avrebbe voluta una. Non vi so dire però se l'abbia ottenuta.
- Se così fosse, dopo tutto 'sto tempo sarebbe venuta fuori!
- Guarda che il Piero aveva un grande rispetto per suo padre, quindi non si può escludere nulla anche se son passati vent'anni!

Poi il discorso è andato su argomenti più lievi.
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6410
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Jackie_83 » 12/08/2008, 9:48

La vettura acquistata da Tambay è proprio quella della foto all'inizio del topic...di C2 "standard" dovrebbero esisterne ancora 3 invece
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7199
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da Powerslide » 12/08/2008, 11:23

Quindi le informazioni dette quella sera sembrano crollare: Ferrari non diede a Tambay una C3, ma proprio la C2B di Imola.

Tenterò d'informarmi se questa era una vecchia C2 riconvertita o un nuovo telaio.

Se fosse una C2B, alla prossima rimpatriata farei un figurone alla faccia di quel sapientone ..............  :)

Grazie per l'informazione.
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6410
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da duvel » 12/08/2008, 12:50

Io ricordo che al GP Italia '83 nel padiglione faceva bella mostra una 126 C2 con tanto di numero 27 e "Gilles Villeneuve" sull'abitacolo, avevo pure la foto ma purtroppo ha fatto la fine di tante altre... :-\
Avatar utente
duvel
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2115
Iscritto il: 04/11/2007, 0:00
Località: Bergamo

da Jackie_83 » 12/08/2008, 13:26

[quote="Powerslide"]
Quindi le informazioni dette quella sera sembrano crollare: Ferrari non diede a Tambay una C3, ma proprio la C2B di Imola.

Tenterò d'informarmi se questa era una vecchia C2 riconvertita o un nuovo telaio.

Se fosse una C2B, alla prossima rimpatriata farei un figurone alla faccia di quel sapientone ..............  :)

Grazie per l'informazione.
[/quote]

Prego o Sommo Power! :thumbup:

Quello cmq è il telaio 065 costruito nel dicembre '82 (se leggi il sito della vettura ne racconta tutta la storia)...tu Power conosci la numerazione delle scocche della 126 C2 '82?
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7199
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da Powerslide » 12/08/2008, 17:07

[quote="Jackie_83"]


Quello cmq è il telaio 065 costruito nel dicembre '82 (se leggi il sito della vettura ne racconta tutta la storia)...tu Power conosci la numerazione delle scocche della 126 C2 '82?


[/quote]

Sinceramente non me ne sono mai occupato e la numerazione che Ferrari voleva per le sue auto era singolare.

Per la serie, le 12 cilindri dovevano avere i numeri dispari, le altre i pari.
Per le Sport o Sport-Prototipo, tranne le primissime nel '47 e inizio '48, la numerazione era pari.
Per le GT, strada o corsa (tanto erano tutte delle 12), dispari. Piccolo particolare: le famose 250/275 LM erano tutte dispari, peccato che fu concessa l'omologazione solo come Prototipi e non come GT  :asd:

Per le F1 sinceramente non so che numerazione ufficiale usassimo  :-[ (credo dispari), noi ogni anno le chiamavamo 1,2,3,... ecc. Ovviamente quelle col numero più basso erano le prime ad essere state costruite.

Tornando alla 065 la danno per costruita nel dicembre '82, però mi resta il dubbio se non fosse una delle ultime C2, riconvertita in C2B per i nuovi regolamenti. A questo punto i conti tornerebbero perchè delle 7/8 C2 costruite, 2 sono andate distrutte, 3/4 sono state riconvertite in C2B e più o meno 3 dovrebbero essere rimaste originali.

In quanto all'articolo nel primo post, una cosa posso garantire: la potenza che dicono è per difetto  :thumbup:
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6410
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Jackie_83 » 12/08/2008, 19:51

Io so che la C2 "originale" aveva la scocca in pannelli di Honeycomb e alluminio rivettati, nella foto del cockpit della C2B si vede la zona attorno al sedile in carbonio quindi mi chiedo...

era possibile modificare scocche già esistenti da un anno all'altro aggiungendo o togliendo materiale diverso? o procedimenti simili alteravano la rigidità della scocca originale?

X la potenza penso fosse attorno ai 900/1000 Cv...ho da qualche parte la foto della parte posteriore di una C3 (o C4) dopo una sessione di prova, si vede la zona della carrozzeria sopra gli scarichi (incandescenti) con la vernice completamente squagliata!  :thumbup:
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7199
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da Powerslide » 12/08/2008, 22:57

[quote="Jackie_83"]
Io so che la C2 "originale" aveva la scocca in pannelli di Honeycomb e alluminio rivettati, nella foto del cockpit della C2B si vede la zona attorno al sedile in carbonio quindi mi chiedo...

era possibile modificare scocche già esistenti da un anno all'altro aggiungendo o togliendo materiale diverso? o procedimenti simili alteravano la rigidità della scocca originale?

X la potenza penso fosse attorno ai 900/1000 Cv...ho da qualche parte la foto della parte posteriore di una C3 (o C4) dopo una sessione di prova, si vede la zona della carrozzeria sopra gli scarichi (incandescenti) con la vernice completamente squagliata!  :thumbup:
[/quote]

Se hai avuto occasione di osservare una F40, anche non smontata, ma solo con una portiera aperta, ti sarai accorto che il traliccio in tubi che forma il telaio principale è irrobustito da pannellature di fibra di carbonio. Non è difficile: colla e un po' di rivetti, ma pochi e solo nei punti dove non passano le linee di forza; viceversa si potrebbero creare dei punti di rottura. Comunque quella che vedi nella foto, ma solo alle spalle del pilota, non è fibra di carbonio ma kevlar, il resto è una resina gommosa per protezione ai punti d'incollaggio. Della fibra fu invece messa sulla centina anteriore del cockpit all'altezza del cruscotto e nella parte interna della pannellatura dietro al sedile per irrobustire l'attacco delle cinture. Il telaio era comunque a nido d'ape, con una pelle d'alluminio rivettata.

In quanto alla potenza dipendeva ovviamente dalla pressione di sovralimentazione: da 700/800 in gara a poco più di 1070 per le qualifiche. Questo al banco, ma i dati raccolti ed elaborati in pista si discostavano di poco.
Il valore di 1070 poteva essere superato tirando a 4.2 bar, ma non si riusciva a completare il giro  :(
Dopo però ci riuscimmo e non di poco .............  8)
Però ai valori di quel cacchio di BMW 4 cilindri non ci siamo mai arrivati  :'(
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6410
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da Roberto82 » 13/08/2008, 12:05

Qui il topic si fa interessante!!!

quanto detto da duvel che vide una C2 esposta durante il gp di italia del 1983 sembra smentire la leggenda di Ferrari che le avrebbe vendute solo a patto di non farle partecipare alle esposizioni.


Della 126C2 si parlava della sua scarsa sicurezza soprattutto negli attacchi delle cinture (e infatti nella 126C2B sembra che siano state rinforzate, come detto da zio Power). Questa  storia sulla scarsa sicurezza (di cui fa accenno anche Piquet nel numero di AS successivo a Zolder) è fondata? Certo che io sfiderei qualsiasi altra F1 dell'epoca a sopportare urti simili a quelli degli incidenti di GIlles e Didier senza sfasciarsi davanti.
Ultima modifica di Roberto82 il 13/08/2008, 12:11, modificato 1 volta in totale.
"In corsa bisogna essere in due: la macchina e il pilota. Se il pilota sbaglia sono guai", Niki Lauda
Avatar utente
Roberto82
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1485
Iscritto il: 17/12/2005, 0:00
Località: latina

PrecedenteProssimo

Torna a Formula 1 Storica

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 3 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 3 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 142 registrato il 22/08/2019, 13:04
  • Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti