CIRCUITO DI MONZA - ieri e oggi

Aneddoti, immagini, informazioni inerenti le vecchie stagioni

da sgarbo » 04/12/2008, 18:01

[quote="Powerslide"]


Ma no, perchè ridurre il banking: se andava bene cinquan'anni fa andrebbe bene anche oggi (se viene percorso da automobili).
Ricordo che c'era una linea gialla che indicava il limite sopra il quale non si poteva andare se non dopo aver raggiunto una velocità minima (che non ricordo quale fosse).

[/quote]

Secondo me il banking di 80% oggi non verrebbe concesso...ma oltre a quello sostituirebbero i cari guard rail arrugginiti con i muretti, toglierebbero le vecchie e diroccate torrette...e farebbero vie di fuga asfaltate all'interno (quello per regolamento perchè non può starci l'erba).

Io spero che facciano un restauro per permettere che stia in piedi ma se devo essere sincero spero che tutti rimanga così come lo era '50 anni fa....perchè così posso continuare a farci le passeggiate e pensare alle vere corse e chiedermi:"come ***** facevano a non avere paura...".  :blink:

Ma vabhe io sono un caso a parte: come ho già detto più volte in questo forum, io di Monza adoro la ruggine, le cose diroccate, i pezzi di vecchie strutture ancora in piedi in giro....da un pò questo senso gotico al tutto e mi piace.... :001_rolleyes:

p.s.: anche sui musei sotto la parabolica alla fine non sarei troppo a favore. Mi piacciono troppo le scritte che si possono trovare sui pilastri sotto la sopraelevata...cose come :"Gilles ti amo" e cose comunque realtive ad un passato che non ci sarà più.....bho....a me piacciono ste cose...così come adoro visitare le case e le trincee abbandonate quando sono in montagna....
1-5-1994:La fine di una storia,l'inizio di una leggenda.
Avatar utente
sgarbo
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2783
Iscritto il: 24/10/2005, 23:00
Località: varese

da gillesthegreat » 07/12/2008, 11:22

son stato a monza e mi son fatto anche io in macchina  un giro prendendomi tutta la sud, tutta la nord e il rettifilo est. a parte la pavimentazione stradale andatissima, piena di crepe, buche, dossi, ecc, mi son reso conto che chi andava più in su della linea gialla doveva essere completamente pazzo
PER SCOPRIRE IL LIMITE DEVI PRIMA PASSARLO
Avatar utente
gillesthegreat
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 10/03/2007, 0:00

da Powerslide » 07/12/2008, 12:08

Ero ragazzo e con un mio amico e due ragazze siamo entrati a piedi nella Sud passando da un cancello aperto nella rete, proprio a metà curva.

Dai, andiamo su! - faccio all'amico.
Non posso ho le scarpe con la suola di cuoio, prova te che hai quelle da tennis.

Primo tentativo fallito, ma era una prova.  8)
L'amico ride e capisco che: 1) è veramente difficile; 2) che sto per fare una figura di cacca con le ragazze  :blush:
Raccolgo tutte le energie e il coraggio, prendo la rincorsa e parto.
L'ultimo metro è incredibile: sembra di andare su in verticale e il rail non arriva mai.
Ultimo passo e l'afferro. Mi volto adagio e resto aggrappato al nastro d'acciaio con tutte e due le mani, tenendo le braccia dietro la schiena.
E' pazzesco: sembra di essere sporti da un balcone e di avere il corpo parallelo al terreno  :o
Guardo un po' a destra e a sinistra e m'immagino le auto spuntare rombando da un lato e scomparire dall'altro.
Però non sono tranquillo, so che il difficile arriva adesso: scendere  :(
Bisogna correre sennò cadi a faccia avanti, ma il problema è poi il fermarsi.
Per fortuna sono salito in corrispondenza del cancelletto. Mi lancio, l'infilo e pedalo ancora per un po' di metri prima di riuscire ad arrestarmi.
E' fatta  :001_rolleyes:

Dai, è facile. Provate anche voi - dico agli altri. Ma dentro di me so che quella è stata la prima ed ultima volta  8)

Poi in effetti qualche altra volta ci son salito, ma all'inizio o alla fine dove la pendenza è molto minore. Al centro mai più!
Però è stato bello  :scared:
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6379
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da sundance76 » 07/12/2008, 12:36

Io purtroppo ci sono salito solo una volta, ma non era al centro, bensì dal lato dell'attuale parabolica.
Vorrei sapere come era pavimentata in origine. Io vidi una specie di massetto con brecciolini (e ho pensato che la superficie originaria doveva essere diversa..).
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8409
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da gillesthegreat » 07/12/2008, 12:46

allora te lo posso dire dato che lo sto studiando bene.......la soletta in cemento armato fa da pavimentazione dato che il butume non avrebbe retto alla pendenza via via crescente. il composto è normale 350 kg/cm3 di cemento con pietrisco del posto sbriciolato in cantiere. ciò non toglie che sembra essere molto abrasivo. la pista non è piana ma ha altimetria molto varia per cui i raggi di raccordo ra le varie lastre (4,50-5 mt) sono di 30.000 metri per rendere le sconnessioni impercettibili
PER SCOPRIRE IL LIMITE DEVI PRIMA PASSARLO
Avatar utente
gillesthegreat
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 10/03/2007, 0:00

da Mad » 07/12/2008, 13:17

Per tenere su la gente ci credo che la pista è abrasiva, basta vedere qua a Fiorenzuola al velodromo dove con due gocce d'acqua vengon giù come pere cotte ed è una pista liscia...
Immagine
Avatar utente
Mad
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1293
Iscritto il: 08/02/2004, 0:00
Località: Noceto

da gillesthegreat » 07/12/2008, 13:22

mi son espresso male. la granulometria del cemento è molto grande.
PER SCOPRIRE IL LIMITE DEVI PRIMA PASSARLO
Avatar utente
gillesthegreat
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 10/03/2007, 0:00

da sgarbo » 07/12/2008, 14:09

[quote="Powerslide"]
Ero ragazzo e con un mio amico e due ragazze siamo entrati a piedi nella Sud passando da un cancello aperto nella rete, proprio a metà curva.

Dai, andiamo su! - faccio all'amico.
Non posso ho le scarpe con la suola di cuoio, prova te che hai quelle da tennis.

Primo tentativo fallito, ma era una prova.  8)
L'amico ride e capisco che: 1) è veramente difficile; 2) che sto per fare una figura di cacca con le ragazze  :blush:
Raccolgo tutte le energie e il coraggio, prendo la rincorsa e parto.
L'ultimo metro è incredibile: sembra di andare su in verticale e il rail non arriva mai.
Ultimo passo e l'afferro. Mi volto adagio e resto aggrappato al nastro d'acciaio con tutte e due le mani, tenendo le braccia dietro la schiena.
E' pazzesco: sembra di essere sporti da un balcone e di avere il corpo parallelo al terreno  :o
Guardo un po' a destra e a sinistra e m'immagino le auto spuntare rombando da un lato e scomparire dall'altro.
Però non sono tranquillo, so che il difficile arriva adesso: scendere  :(
Bisogna correre sennò cadi a faccia avanti, ma il problema è poi il fermarsi.
Per fortuna sono salito in corrispondenza del cancelletto. Mi lancio, l'infilo e pedalo ancora per un po' di metri prima di riuscire ad arrestarmi.
E' fatta  :001_rolleyes:

Dai, è facile. Provate anche voi - dico agli altri. Ma dentro di me so che quella è stata la prima ed ultima volta  8)

Poi in effetti qualche altra volta ci son salito, ma all'inizio o alla fine dove la pendenza è molto minore. Al centro mai più!
Però è stato bello  :scared:
[/quote]

C'è anche un altro modo per scendere, ovvero quello del "gambero", con mani a terra e pancia all'aria(ovviamente andando in avanti).

La cosa bella è che TUTTI nella storia prima di salirci pensavano "è una *****!"...solo che poi l'ultimo metro e mezzo è veramente impossibile e vedi il guardrail come una corda alla quale aggrapparti disperatamente.... :D

p.s.: l'anello non è abrasivo....ma qualcosa di più... :D Praticamente anche salendoci con le scarpe da tennis fai fuori tutta la suola  :D
1-5-1994:La fine di una storia,l'inizio di una leggenda.
Avatar utente
sgarbo
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2783
Iscritto il: 24/10/2005, 23:00
Località: varese

da Pedro59 » 07/12/2008, 14:21

Ragazzi, attenti, o qualcuno finirà col farsi male... :laugh: :laugh: :laugh:
"For if the trumpet give an uncertain sound, who shall
prepare himself to the battle?"  1 Corinthians 14/8
------------
"Che la vuoi una mora ?" - stepv11 /15-11-11
"Dou you like a blackberry ?"
"Machen Sie mögen eine Brombeere ?"
"Est ce que tu veux une mûre ?"
"Hágale quiere una zarzamora ?"
Avatar utente
Pedro59
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1429
Iscritto il: 30/08/2008, 14:34
Località: S.Piero a Sieve (FI) - Mugello

da Roberto82 » 07/12/2008, 14:27

[quote="sgarbo"]
[quote="Powerslide"]
Ero ragazzo e con un mio amico e due ragazze siamo entrati a piedi nella Sud passando da un cancello aperto nella rete, proprio a metà curva.

Dai, andiamo su! - faccio all'amico.
Non posso ho le scarpe con la suola di cuoio, prova te che hai quelle da tennis.

Primo tentativo fallito, ma era una prova.  8)
L'amico ride e capisco che: 1) è veramente difficile; 2) che sto per fare una figura di cacca con le ragazze  :blush:
Raccolgo tutte le energie e il coraggio, prendo la rincorsa e parto.
L'ultimo metro è incredibile: sembra di andare su in verticale e il rail non arriva mai.
Ultimo passo e l'afferro. Mi volto adagio e resto aggrappato al nastro d'acciaio con tutte e due le mani, tenendo le braccia dietro la schiena.
E' pazzesco: sembra di essere sporti da un balcone e di avere il corpo parallelo al terreno  :o
Guardo un po' a destra e a sinistra e m'immagino le auto spuntare rombando da un lato e scomparire dall'altro.
Però non sono tranquillo, so che il difficile arriva adesso: scendere  :(
Bisogna correre sennò cadi a faccia avanti, ma il problema è poi il fermarsi.
Per fortuna sono salito in corrispondenza del cancelletto. Mi lancio, l'infilo e pedalo ancora per un po' di metri prima di riuscire ad arrestarmi.
E' fatta  :001_rolleyes:

Dai, è facile. Provate anche voi - dico agli altri. Ma dentro di me so che quella è stata la prima ed ultima volta  8)

Poi in effetti qualche altra volta ci son salito, ma all'inizio o alla fine dove la pendenza è molto minore. Al centro mai più!
Però è stato bello  :scared:
[/quote]

C'è anche un altro modo per scendere, ovvero quello del "gambero", con mani a terra e pancia all'aria(ovviamente andando in avanti).

La cosa bella è che TUTTI nella storia prima di salirci pensavano "è una *****ata!"...solo che poi l'ultimo metro e mezzo è veramente impossibile e vedi il guardrail come una corda alla quale aggrapparti disperatamente.... :D

p.s.: l'anello non è abrasivo....ma qualcosa di più... :D Praticamente anche salendoci con le scarpe da tennis fai fuori tutta la suola  :D
[/quote]

Sgarbo, secondo te Power avrebbe dovuto fare il gambero davanti a due ragazze? :D :D
"In corsa bisogna essere in due: la macchina e il pilota. Se il pilota sbaglia sono guai", Niki Lauda
Avatar utente
Roberto82
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1485
Iscritto il: 17/12/2005, 0:00
Località: latina

da Powerslide » 07/12/2008, 15:01

[quote="Roberto82"]
Sgarbo, secondo te Power avrebbe dovuto fare il gambero davanti a due ragazze? :D :D
[/quote]

Vedo che mi hai capito alla perfezione  :D
Io non accetto che per trovare l’effetto suolo si debba strisciare per terra. Secondo me è assurdo, è immorale da un punto di vista tecnico. (Mauro Forghieri)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6379
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da sgarbo » 08/12/2008, 14:24

[quote="Powerslide"]
[quote="Roberto82"]
Sgarbo, secondo te Power avrebbe dovuto fare il gambero davanti a due ragazze? :D :D
[/quote]

Vedo che mi hai capito alla perfezione  :D
[/quote]

Ovvio che no...se le sarebbe "bruciate".... :D
1-5-1994:La fine di una storia,l'inizio di una leggenda.
Avatar utente
sgarbo
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2783
Iscritto il: 24/10/2005, 23:00
Località: varese

da sundance76 » 18/09/2009, 17:55

Parliamo di Monza, prima dopo e durante.

Per cominciare comincio postandovi queste cartine di Monza negli anni '30, ingrandite e guardate che sfizio:

Immagine
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8409
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da JNicola » 18/09/2009, 18:09

già allora andavano di moda le chicane? :ohmy:
Avatar utente
JNicola
Go-Kart
Go-Kart
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 04/04/2009, 6:18
Località: Brentino Belluno

da sundance76 » 18/09/2009, 18:21

[quote="JNicola"]
già allora andavano di moda le chicane? :ohmy:
[/quote]

Sì, perchè nel 1933 c'erano stati 3 morti, e infatti guarda che strano tracciato fu scelto nel 1934...
Il rettilineo delle tribune venne diviso in due corsie, con le macchine che si sfioravano pericolosamente in senso inverso, venne esclusa totalmente la parte del Curvone, della Roggia, di Lesmo e dell'Ascari.

Si corse sul già citato mezzo rettilineo in due corsie, sulla Curva Sud dell'anello che anni dopo fu sopraelevato e sulla Parabolica...

Alcuni dissero anche che venne scelto questo lentissimo tracciato non tanto per la sicurezza, ma per rallentare le potenti auto tedesche e favorire quelle italiane: fatica inutile, dal '34 al '38 vinsero sempre macchine tedesche (nel '38 Nuvolari vinse sulla tedesca Auto Union, mentre nel '39 l'autodromo era chiuso per lavori).

Invece nel '35-'36 si tornò al tracciato tradizionale, ma con delle chicane quasi negli stessi punti delle attuali e soprattutto escludendo la parabolica attuale e correndo sulla Curva Sud dell'anello ovale (fu detto "Circuito Florio", perchè ideato da Vincenzo Florio, il fondatore della Targa).
Una chicane del '36:
http://www.monzanet.it/popup/storia/1929_39/02.aspx

Stessa cosa nel '38, ma quasi tutte le chicane furono eliminate, restò solo quella sulla Curva Sopraelevata. Bello!!!  :o

Nel '37 il GP di Italia si svolse eccezionalmente a Livorno (sul lento e tormentato circuito cittadino di Ardenza-Montenero, sicuramente per penalizzare i tedeschi, ma che vinsero anche stavolta...  :asd: ).
Ultima modifica di sundance76 il 18/09/2009, 18:36, modificato 1 volta in totale.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8409
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

PrecedenteProssimo

Torna a Formula 1 Storica

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 4 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 4 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 142 registrato il 22/08/2019, 13:04
  • Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti