Tecnica (non solo) della Ferrari F1

Aneddoti, immagini, informazioni inerenti le vecchie stagioni

da 330tr » 18/02/2018, 15:05

Immagine

Grazieee!!!!
Cercavo questa foto da eoni...
Quindi in questo spaccato laddove pare di intuire una carenatura che gira sotto..in realtà non c'è niente..
Immagine
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4241
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da 330tr » 18/02/2018, 15:23

Baldi ha scritto:Io ho questa, si riferisce alla T5 che comunque aveva beneficiato di un miglioramento apposito relativamente ai canali inferiori.
La T4 era sicuramente meno curata; se la T5 aveva il motore esposto, credo che di certo lo avesse pure la T4.
Immagine


Che poi..salta subito all'occhio la forma aperta col traliccio in vista del musetto da sotto..
Facendo conto che gran parte del grip, e quindi dell'attenzione aerodinamica, doveva essere incentrata sul sottoscocca, sembra incredibile che ci sia tale pressapochismo in certe parti..mai ci si sarebbe sognati di correre con un "buco" sulla carrozzeria sopra, ma sotto sì..
Perché non sigillare poi il motore? Lì forse è una questione di raffreddamento..
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4241
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da duvel » 18/02/2018, 17:59

edit
Ultima modifica di duvel il 18/02/2018, 18:02, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
duvel
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2089
Iscritto il: 04/11/2007, 0:00
Località: Bergamo

da duvel » 18/02/2018, 18:00

330tr ha scritto:Che poi..salta subito all'occhio la forma aperta col traliccio in vista del musetto da sotto..
Facendo conto che gran parte del grip, e quindi dell'attenzione aerodinamica, doveva essere incentrata sul sottoscocca, sembra incredibile che ci sia tale pressapochismo in certe parti..mai ci si sarebbe sognati di correre con un "buco" sulla carrozzeria sopra, ma sotto sì..
Perché non sigillare poi il motore? Lì forse è una questione di raffreddamento..


Forse vista la forma del musetto da quel buco non poteva entrare chissà quanta aria.
In realtà non ne sono affatto sicuro, ma dato che Forghieri curava parecchio i flussi interni/esterni delle macchine mi viene da pensare così. E ci sarà una spiegazione anche per il motore scoperto.
Avatar utente
duvel
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2089
Iscritto il: 04/11/2007, 0:00
Località: Bergamo

da sundance76 » 18/02/2018, 21:13

Power, dove sei?
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8408
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Baldi » 19/02/2018, 11:12

In effetti il motore non è carenato, ma si nota una certa cura nel creare in ogni caso una certa chiusura con il basamento del motore stesso e la forma degli scarichi.

Forse, dico forse, si è voluto tenere il più possibile basso il baricentro tenendo a filo "fondo" tutto il compesso motore il più possibile, senza doverlo alzare quel poco per inserire una lamina in alluminio.

Probabilmente si è voluto privilegiare la meccanica e la telaistica alla aerodinamica pura.

D'altra parte è noto che chi ha voluto estremizzare l'aerodinamoca (Lotus e Arrows) l'ha pagata molto cara.

Ricordo anche quello che si era scritto su test (effettuati con una T4? ora non ricordo) con la realizzazione di uno scivolo posteriore nel sottoscocca piuttosto marcato che, sempre se ricordo bene, obbligava a tenere alti vari particolati meccanici/motore/accessori.
L'aerodinamica, in questo caso, era stata posta come priorità a discapito della meccanica/telaistica.
Ma non ebbero seguito...
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10492
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Powerslide » 19/02/2018, 14:41

sundance76 ha scritto:Power, dove sei?


Scusate l'assenza di qualche giorno, ma avevo promesso alla moglie una piccola vacanza :mrgreen:
Ciò premesso, premettiamo anche un'altra cosa: sulla T4/T5 non ci ho mai messo il naso. Passavo il tempo facendo e rifacendo calcoli sul futuro V6 turbo, non il massimo della goduria ma tant'è.
Comunque due chiacchere con i colleghi che si occupavano di aerodinamica si facevano nel tempo libero. All'epoca l'attenzione sull'effetto suolo si concentrava (almeno a Maranello) sui pontoni laterali e sul modo migliore per sigillarli. Non s'immaginava, o almeno con me non ne parlavano, di sfruttare anche il canale centrale per creare deportanza. Anzi, quello era visto come un impiccio da isolare magari con due minigonne interne affinchè non portasse via parte del carico.
Il concetto di estrattore, detto all'epoca acceleratore di flusso, era ancora in embrione e il tentativo ricordato da Baldi non ebbe seguito anche per i motivi da lui elencati.
Comunque non ricordo una carenatura che interessasse il motore in nessun caso, ammesso e non concesso che abbia mai osservato una T4 o T5 dal disotto. A distanza di quasi 40 anni non sono più certo di nulla 8-)
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6378
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da 330tr » 19/02/2018, 17:31

Certo che la T5 iper-Venturata avrebbe avuto tutt'altra storia.
Leggevo che dal '79 all'80 il miglioramento dell'effetto suolo portò a diminuzione di secondi sul giro per le migliori squadre..la T5 poveretta era già a fine sviluppo ancor prima di iniziare il campionato..magari qualche decimo rispetto l'anno prima lo guadagnava, ma niente rispetto ai secondi degli altri.
Il discorso è che non era facilmente modificabile, e si preferì evitare di fare una macchina nuova quando la 126 era già in fase avanzata. Fare 2 macchine nuove in contemporanea sarebbero state spese e impegni non affrontabili né giustificabili..peccato. Nessuno saprà mai come sarebbe andata la Ferrari con super-estrattore..
Continuo invece a essere dubbioso sul motore esposto..una lamina coprimotore quanto mai può essere spessa?? :think:
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4241
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Jackie_83 » 19/02/2018, 20:10

Forghieri disse che la T5 era una T4 alleggerita male e nei punti sbagliati...

Certo che passare da un 1979 trionfale a un 1980 del genere dev'essere stato uno chock non indifferente

Inviato dal mio ASUS_Z00ED utilizzando Tapatalk
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7143
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da 330tr » 19/02/2018, 20:56

Ho fatto un rapido confronto, per quel che può valere.
Hockenheim 1979 vs 1980, qualifiche.

Pole 1979 1.48.48
Pole 1980 1.45.85

1979 Villeneuve 1.50.41 9. tempo
1980 Villeneuve 1.48.86 16. tempo

1979 Schekter 1.50.00 5. tempo
1980 Scheckter 1.49.35 21. tempo

Come si vede la pole scende di quasi 3 secondi.
Villeneuve si migliora di oltre 1 sec e mezzo, Scheckter mezzo secondo.
La situazione fotografa una Ferrari effettivamente più veloce (diciamo un secondo?) con Villeneuve in splendida forma e Scheckter ormai senza stimoli.
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4241
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da 330tr » 21/02/2018, 16:57

Scarsa qualità ma spero si veda.
Dall'ultimo libro con Furia e Giachi, Capire la F1.
Si vede come il flusso abbia una grossissima interazione col buco sotto il musetto
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4241
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da 330tr » 21/02/2018, 16:58

IMG_20180221_052250-868x582.jpg
IMG_20180221_052250-868x582.jpg (97.4 KiB) Osservato 3467 volte
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4241
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da sundance76 » 10/03/2018, 12:01

330tr ha scritto:Quindi in questo spaccato laddove pare di intuire una carenatura che gira sotto..in realtà non c'è niente..


In realtà lo spaccato di Betti è corretto, c'è solo un accenno di carenatura subito interrotta:
Allegati
fondo.jpg
fondo.jpg (101.75 KiB) Osservato 3266 volte
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8408
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da 330tr » 10/03/2018, 13:27

Grazie Sun...meraviglia assoluta.. :drool:
Resta il fatto del...perché non sigillare?
Io credo fosse una questione legata ad eventuale surriscaldamento del 12 cilindri..coi tubi di scarico impaccati e costretti nello spazio minimo disponibile uno sfogo d'aria si riteneva forse indispensabile...
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4241
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Baldi » 10/03/2018, 15:15

Beh... però a vedere quella foto, e altre, si nota come il basamento e gli scarico fossero stati ben studiati per essere più "piatti" possibile nella parte bassa.
Non abbiamo una sigillatura totale, ma ci siamo piuttosto vicini.

Facile pensare che sul fronte delle "sigillature" aerodinamiche, non si avesse quell'esigenza (o non se ne percepisse l'importanza) irrinunciabile.

Piuttosto si nota come il fondo delle fiancate, nella parte finale posteriore, non si alzasse più di tanto.
A veder la foto mi viene l'idea che sarebbe stato migliore incurvarle maggiormente, per dare una maggiore incidenza.

Puntare tutto sulla deportanza pura e meno sull'efficienza insomma.

Ovvio che stiamo ragionando "col senno di poi", avendo già ben presente cosa è successo e quali soluzioni si sono rivelati le migliori...
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10492
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

PrecedenteProssimo

Torna a Formula 1 Storica

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 6 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 6 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 107 registrato il 24/10/2018, 16:41
  • Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti