Tecnica (non solo) della Ferrari F1

Aneddoti, immagini, informazioni inerenti le vecchie stagioni

da 330tr » 20/12/2015, 12:03

Riesumo una vecchia discussione a proposito, che curiosamente unisce la disgrazia di Bandini a Montecarlo e il quesito sul motore della 158..qui un intervento di Sun in risposta a un dubbio:
sundance76 ha scritto:
Eddie, io non dico che tu abbia torto. Sono io che non so cosa pensare. Se vai a pag. 44 del recente libro di Forghieri, vedrai che viene ribadito con forza che la 158-512 è una monoscocca i cui motori sono portanti, mentre la contemporanea Lotus 25 o 33 ha ancora un telaietto di supporto al motore.

E devo dire che in effetti nei disegni tecnici della Ferrari 158-512 non si vede alcun telaio sotto al motore...


http://www.gpx.it/forum/viewtopic.php?f=2&t=2750
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4263
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da bschenker » 20/12/2015, 14:40

Questi ultimi 3 immagine sembrano confermare che almeno il 12 cilinder sia autoportante, ingrossando sembra che quell spant (anello) sia sotto fissato contro il motore.

I miei riccordi hanno base al fatto che nelle descrizioni di quel tempo a nessuna parte era scritto qualcosa di quel fatto. Le foto facevano pensare che sia soltanto il motore contro il telaio e purtroppo non aveva mai l'occasione di vederla da vicino. Non so guanto tempo dopo a una esposizione a un stand di libri era un modello del 158 (con il 8 cilindi) forse in 1:24 su un spechio in una vetrinetta, e li si vedeva due longoroni (tubi) fra telaio e quell anello (spant) dietro il motore. Se non era quella curiosita come e realmente fatto quella vettura difficilmente mi ricordasse di dettagli come quelli. Pero come detto non posso dire che anche al originale era cosi, normalmente in modelli di quella dimensione la cosa e reale.

Prima del fine 1966 raramente aveva l'occasione aver in mano una rivista Italiano, da noi (Zurigo) e nella Svizzera Francese cera soltanto il Quattroruote al prezzo da vero regalo di 15.--SFr., per confronto la settimanale AutomobilRevue costava 0.60SFr.


In ogni modo il 12 cilindri sembra davero lungo prima del DFV autoportante.

.
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2034
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

da sundance76 » 20/12/2015, 15:14

Immagine
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8441
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da sundance76 » 20/12/2015, 15:25

Secondo Forghieri, nella 1512 c'erano solo due piccoli tubi senza nessuna funzione portante:

Immagine
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8441
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da bschenker » 20/12/2015, 15:31

A vedi mi riccordava bene, adesso e tutto chiaro. I tubi erano, gia sul modello era chiaro che potevano essere soltanto suplementare pero fino a che punto portante certo non si poteva capire.

.
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2034
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

da leon_90 » 23/12/2015, 17:08

Ne "Il libro ufficiale Ferrari 1947-1997", vi è un capitolo dedicato all'argomento, pagine 84-86. Corredato di foto, si dice che il primo esperimento di motore portante fu sulle Lancia D50 di Jano, ma la prima vera realizzazione fu sulle 158 e 512 progettate nel '63 in Ferrari da Forghieri. La cosa fu però abbandonata nel '66 per essere poi ripresa dalla Lotus e dalla BRM con la 49 e la P83 rispettivamente.

Credo che comunque già la Lotus 43 avesse motore portante, anzi ne sono piuttosto certo.

Scusate se non allego foto ma è vietata la riproduzione del testo in ogni sua forma e multe non ne voglio :p
Immagine
Avatar utente
leon_90
Formula 3000
Formula 3000
 
Messaggi: 544
Iscritto il: 23/02/2015, 20:21
Località: Puglia

da bschenker » 23/12/2015, 20:45

Ha pienamente raggione! Vedi come puo succedere anche per noi a dimenticare dei fatti, e pure aveva apena parlato della vittoria di Clark con quella vettura con un motore troppo complesso (e troppo pesante) e si pensava che anche il stress di dover fare anche da telaio aveva la sua parte per la bassa affidabilita. Si voleva il piede di Clark a riusciere allmeno una vittoria, e pure sembra che un giro in piu non sarebbe riuscito a fare, colpo pero del modo di costruire le vetture della Lotus. Praticamente piu o meno sul traguardo ha ceduto un pezzo di sospensione.
Se e giusto quello che avrebbe detto Ferdinando Porsche, "la vettura di corsa perfetto e quando a fine corsa con successo si disintegra", e la perfezione. Dubbito pero che Colin Chapmann aveva quello in mente quando creava quella vettura.

.
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2034
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

da sundance76 » 23/12/2015, 21:13

Il cedimento della sospensione di Clark al Glen mi pare che fu nel '67, con la Lotus 49 e il Cosworth.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8441
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da bschenker » 23/12/2015, 23:53

Un'altra volta, forse sarebbe meglio non scrivere soltanto di memoria e prima andare a rivedere i articoli.

Effetivamente Clark ha vinto il GP USA sia il 1966 con il 43 come nel 1967 con il 49 e la sospensione dietro destro era con il 49.

.
Avatar utente
bschenker
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2034
Iscritto il: 06/11/2008, 22:11
Località: Lugano

da sundance76 » 10/01/2016, 10:40

Sarebbe una gran cosa trovare un'immagine analoga a colori!

Monza, Trofeo dei Due Mondi 1958.

Immagine
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8441
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da sundance76 » 10/01/2016, 10:44

Eccone una
Immagine
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8441
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Baldi » 10/01/2016, 14:24

Che poi è questa? :shock:

Immagine
http://theoldmotor.com/?p=145341


E...
Immagine
Immagine
Anche se qui la presa d'aria laterale sembra più lunga.
http://8w.forix.com/ferrari-indianapolis-1952.html



Infine un link ad una pagina che illustra le varie presenze a Indy di vetture Ferrari
http://8w.forix.com/ferrari-indianapolis-cars.html
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10516
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Baldi » 10/01/2016, 14:32

Certo che quando uno si mette a cercare, trova cose sorprendenti.
Non credo che molti sappiano di certe cose, io per primo.

Immagine

cercate il numero 91...
Immagine
Immagine

Immagine

Immagine
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10516
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da sundance76 » 10/01/2016, 14:35

:shock: Mai visto!
Grazie Baldi
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8441
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Baldi » 10/01/2016, 15:24

Allora scavo nella ferita finchè è calda... :D

Immagine

Immagine


Che sembrerebbe che la "vecchia" Ferrari usata da Ascari a Indy nel 1952 sia stata modificata per il 1953 ma poi modificata ulteriormente prendendo il numero di telaio 0388 che è questa auto usata a Monza e altrove (per esempio quella corsa in salita).

http://www.barchetta.cc/english/All.Ferraris/Detail/Formula/01.375.Indy.51.htm

http://www.barchetta.cc/english/All.Ferraris/Detail/Formula/0388am.375indianapolis.htm

http://www.barchetta.cc/english/All.Ferraris/Detail/0388AM.375Indianapolis.htm
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10516
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

PrecedenteProssimo

Torna a Formula 1 Storica

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 3 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 3 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 142 registrato il 22/08/2019, 13:04
  • Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti