Cevert

Aneddoti, immagini, informazioni inerenti le vecchie stagioni

da groovestar » 07/10/2016, 10:05

Spesso si parla del tragico mese di Maggio che ci ha portato via tanti campioni di questo sport, ma fra il 5 ed il 6 di ottobre ci lasciavano Cevert, Koinning, De Cesaris ed, in ultimo, capitava l'orrendo incidente che ci portava via il povero Jules Bianchi.

Anche se per cause ed in anni diversi, bello e doveroso mandare un pensiero a questi ragazzi che tanta passione ci hanno regalato.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7519
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Migault » 09/10/2017, 14:23

Questa di Amon non la sapevo, o meglio, la sapevo raccontata da Stewart:

Driving a third Tyrrell in the North American
races was Chris Amon, who found the car
wasn’t quite what he had expected. “I’d
previously been driving the Tecno that season
– which meant that I was very short of miles!
– and at Mosport I found myself wishing I
had it back: it was always good in the rain
because it had no power and was on Firestones,
which were better than Goodyear’s wets.
“What surprised me about the Tyrrell was
that it was so twitchy, although it was better at
the Glen, where the weather was dry, and I
started to get some rhythm back. The car was
nervous, though, particularly through the quick
uphill esses. You had to be very precise, and
very much on the right line. I found it better to
use fourth there, rather than third, because the
car was more settled, and I was taking it flat
about three times in five. Judging by the times
he was doing, François was taking it absolutely
flat every lap – and I subsequently learned that
he was using third…”
Stewart, like Amon, was using fourth. “To go
quickly, third was the right gear – but there was
a dip in the road, and because it was a very
short-wheelbase car, the Tyrrell would twitch
badly over it. François and I talked about it,
and I said I knew fourth was slightly slower
there, but it was consistent and there was more
driveability. You always over-gear a nervous
car: the biggest problem is not putting the
throttle on but taking it off, because when you
do that – in a car that’s already twitchy – the
weight transfer has a big effect.”
Avatar utente
Migault
Go-Kart
Go-Kart
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 08/10/2017, 9:03

da 330tr » 09/10/2017, 15:29

Grazie.
Non sapevo nemmeno Amon fosse in gara con una terza Tyrrell..vedo dodicesimo in griglia ma nemmeno lui partito al pari di Stewart.
Ignoravo completamente la cosa..avevo sempre sentito della storia del 99○ GP e ritiro, mai di Amon..
Per il resto Amon conferma che erano curve da affrontare "morbidamente" in quarta, non con la nervosissima terza.
Chissà..
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4242
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da driver29 » 09/10/2017, 19:44

i rottami della Tyrrell...
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine
driver29
Rookie Driver
Rookie Driver
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 16/02/2014, 1:51

da Migault » 10/10/2017, 9:49

330tr ha scritto:Grazie.
Non sapevo nemmeno Amon fosse in gara con una terza Tyrrell..vedo dodicesimo in griglia ma nemmeno lui partito al pari di Stewart.
Ignoravo completamente la cosa..avevo sempre sentito della storia del 99○ GP e ritiro, mai di Amon..
Per il resto Amon conferma che erano curve da affrontare "morbidamente" in quarta, non con la nervosissima terza.
Chissà..


Era una sorta di Rindt che si imponeva di assimilare lo stile di Stewart, la sua guida era molto nervosa, per di più su di una macchina che nervosa lo era di suo...

https://youtu.be/AgzPi-B_6lY?t=18m33s

Aveva ascoltato Jackie per anni e quel giorno lì invece purtroppo si è fidato solo di se stesso.

Before going out for his final run, he'd told mechanic Jo Ramirez that he was in Tyrrell 006, with Cosworth number 66 and it was October 6. "Watch my times," he said. "I'll fix 'em."
He seemed determined to take pole - not knowing, but suspecting, that Stewart might be retiring and therefore, with Jackie's title already secured, it was important that he beat him at the last opportunity.

Nel 74 Scheckter si stava giocando il mondiale sino all' ultima gara e Cevert avrebbe sicuramente potuto anche far meglio. Purtroppo il sogno è finito nella maniera peggiore...
Avatar utente
Migault
Go-Kart
Go-Kart
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 08/10/2017, 9:03

da Migault » 28/12/2017, 21:41

Stavo guardando questa intervista di Jody, Cevert nel guardrail c'è passato in mezzo, altrochè strisciato sopra, non lo avevo mai letto nelle ricostruzioni:

https://youtu.be/kojjvbeJHKs?t=6m20s
Avatar utente
Migault
Go-Kart
Go-Kart
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 08/10/2017, 9:03

da jackyickx » 29/12/2017, 9:17

Migault ha scritto:Stavo guardando questa intervista di Jody, Cevert nel guardrail c'è passato in mezzo, altrochè strisciato sopra, non lo avevo mai letto nelle ricostruzioni:

https://youtu.be/kojjvbeJHKs?t=6m20s

Dalle immagini purtroppo appariva abbastanza chiaro. Almeno la morte fu immediata e il povero François non se ne deve essere nemmeno accorto.
Avatar utente
jackyickx
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2075
Iscritto il: 06/10/2006, 23:00
Località: chieti

da Migault » 29/12/2017, 18:57

jackyickx ha scritto:
Migault ha scritto:Stavo guardando questa intervista di Jody, Cevert nel guardrail c'è passato in mezzo, altrochè strisciato sopra, non lo avevo mai letto nelle ricostruzioni:

https://youtu.be/kojjvbeJHKs?t=6m20s

Dalle immagini purtroppo appariva abbastanza chiaro. Almeno la morte fu immediata e il povero François non se ne deve essere nemmeno accorto.


Adesso sì, per me, non avevo capito qual' era il rail originariamente sopra! In compenso però la dinamica dell' incidente mi è poco chiara, anche se ho letto varie ricostruzioni sul web e tutto il thread. Non ho mai visto foto di danni sul rail di destra come diavolo ha fatto a rovesciarsi così?
Avatar utente
Migault
Go-Kart
Go-Kart
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 08/10/2017, 9:03

da Baldi » 29/12/2017, 19:33

Relativamente al discorso del rail... anche io avevo sempre avuto l'idea che ci fosse passato sopra (e non soto come lo sfortunato Koenigg).
Due file di rail (erano due in quel tratto mi sembra di constatare) che hanno subìto devastazioni dovute all'impatto. E la fessura tra questi due rail che si è creata per l'impatto (con la vettura che però striscia e si ribalta al di sopra), più che un passaggio in mezzo.

Tenuto conto che video non ce ne sono, chiedo, sul discorso del passaggio in mezzo o al di sopra del rail, oltre alle dichiarazioni di piloti che però non c'erano nel momento dell'impatto vero e proprio, ci sono stati dei risultati di indagini che ne trattano?
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10494
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da groovestar » 29/12/2017, 20:58

I testimoni raccontano che l'impatto sia avvenuto sulla congiunzione delle lame, che la vettura si sia imbarcata di lato e che il rail superiore sia entrato nella vettura all'altezza dell'abitacolo, tagliando la vettura in due tronconi con gli effetti devastanti visti.
Un po' come quanto accaduto per Rindt, con la differenza che per l'austriaco si è trattata di una torsione contro un palo (e purtroppo Jochen ci lascio a causa delle errate abitudini nell'aggancio delle cinture di sicurezza), mentre per il francese il Rail taglio di fatto la vettura e, con essa, il povero pilota (purtroppo, anche se da alcune parti si legge che Cevert venne decapitato dal Rail, la realtà, ancor più atroce, è che venne di fatto, tagliato a metà a causa dell'intrusione del rail nell'abitacolo. Purtroppo temo che il pilota ebbe il tempo di comprendere il suo fato, anche se tutto accadde in maniera molto rapida).

Il povero Cevert pagò un dazio davvero troppo alto per un errore, per certi versi, non così grave.
Come per Bandini, non osò oltre il limite della fisica e del mezzo, non fu troppo confidente nei propri mezzi nella foga di primeggiare, ne tantomeno fu sconsiderato.
Purtroppo non riuscì a correggere adeguatamente la vettura in un punto ove le strutture di protezione per il pilota erano pressoché inesistenti (nonostante si trattasse di un punto complicato del circuito).
Con gli standard attuali il tutto si sarebbe risolto in un lungo ad alta velocità, ma ai tempi una sbavatura del genere era fatale (e probabilmente tanti degli attuali piloti del circus, con quegli standard di sicurezza, non avrebbero mai raggiunto la maggiore età).

Un destino davvero orribile per un ragazzo amabile e pieno di vita e che, con buona approssimazione, avrebbe potuto scrivere pagine importanti per l'automobilismo.
Sono certo che con la 007 (oltre che con la maggiore esperienza vantata con la difficile 006) si sarebbe potuto fregiare dell'iride 74 senza grosse difficoltà, considerando che all'epoca aveva già lottato e battuto in pista personaggi come Peterson, Fittipaldi e Regazzoni (oltre a vantare un'esperienza ed una costanza ben superiori rispetto a quelle mostrate da Schecker).
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7519
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da jackyickx » 29/12/2017, 21:23

groovestar ha scritto:Un destino davvero orribile per un ragazzo amabile e pieno di vita e che, con buona approssimazione, avrebbe potuto scrivere pagine importanti per l'automobilismo.
Sono certo che con la 007 (oltre che con la maggiore esperienza vantata con la difficile 006) si sarebbe potuto fregiare dell'iride 74 senza grosse difficoltà, considerando che all'epoca aveva già lottato e battuto in pista personaggi come Peterson, Fittipaldi e Regazzoni (oltre a vantare un'esperienza ed una costanza ben superiori rispetto a quelle mostrate da Schecker).

Francamente non ricordo che Fittipaldi, Peterson e anche Regazzoni le abbiano prese da Cevert.
Avatar utente
jackyickx
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2075
Iscritto il: 06/10/2006, 23:00
Località: chieti

da duvel » 30/12/2017, 1:46

Solo per precisare un dettaglio, per quel che vale e che comunque non cambia nulla nel tragico epilogo: la Tyrrell a quanto pare già a gambe all'aria centrò di muso in mezzo alle due lame del guardrail sfondandole, ma si spezzò nell'urto contro il supporto di sostegno piantato nel terreno
Avatar utente
duvel
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2091
Iscritto il: 04/11/2007, 0:00
Località: Bergamo

da Migault » 30/12/2017, 8:58

duvel ha scritto:Solo per precisare un dettaglio, per quel che vale e che comunque non cambia nulla nel tragico epilogo: la Tyrrell a quanto pare già a gambe all'aria centrò di muso in mezzo alle due lame del guardrail sfondandole, ma si spezzò nell'urto contro il supporto di sostegno piantato nel terreno


Le tue fonti concordano con quello che dichiara Jody Scheckter nell' intervista.
Io per una vita mi ero fatto un' idea sbagliata della dinamica, pensavo che si fosse intraversato e che l' alettone posteriore avesse fatto upforce, e forse lo avevo anche letto, e ciò mi aveva fatto credere che la vettura fosse volata sopra il rail. Sono cmq in buona compagnia perchè leggo che anche Baldi se l'era bevuta come me...
Guardando le tracce dei pneumatici mi pare che abbia morsicato il cordolo e sia andata dritta contro il rail...

Y0g23H8P.jpg
Y0g23H8P.jpg (86.89 KiB) Osservato 3867 volte
Avatar utente
Migault
Go-Kart
Go-Kart
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 08/10/2017, 9:03

da jackyickx » 30/12/2017, 9:27

Migault ha scritto:
duvel ha scritto:Solo per precisare un dettaglio, per quel che vale e che comunque non cambia nulla nel tragico epilogo: la Tyrrell a quanto pare già a gambe all'aria centrò di muso in mezzo alle due lame del guardrail sfondandole, ma si spezzò nell'urto contro il supporto di sostegno piantato nel terreno


Le tue fonti concordano con quello che dichiara Jody Scheckter nell' intervista.
Io per una vita mi ero fatto un' idea sbagliata della dinamica, pensavo che si fosse intraversato e che l' alettone posteriore avesse fatto upforce, e forse lo avevo anche letto, e ciò mi aveva fatto credere che la vettura fosse volata sopra il rail. Sono cmq in buona compagnia perchè leggo che anche Baldi se l'era bevuta come me...
Guardando le tracce dei pneumatici mi pare che abbia morsicato il cordolo e sia andata dritta contro il rail...

Y0g23H8P.jpg

AS diceva che Cevert aveva pizzicato il cordolo sulla dx e la macchina aveva perso l'assetto ruotando sul proprio asse e infilandosi quasi capovolta tra le lame del guard rail. il punto era lo stesso dell'incidente di Hill nel 1969
Avatar utente
jackyickx
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2075
Iscritto il: 06/10/2006, 23:00
Località: chieti

da Migault » 30/12/2017, 11:15

Grazie per la citazione da AS!

Mi stavo guardando questo giro di Pironi per capire meglio:

https://youtu.be/G37R_xwSg_A

Credo che la toccata di Cevert sia attorno al 28", non riesco nemmeno ad immaginarmela la dinamica, è stata una botta di una violenza inaudita!

Continui ad esserti lieve la terra Francois...
Avatar utente
Migault
Go-Kart
Go-Kart
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 08/10/2017, 9:03

PrecedenteProssimo

Torna a Formula 1 Storica

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 4 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 4 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 142 registrato il 22/08/2019, 13:04
  • Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti