Lorenzo BANDINI

Aneddoti, immagini, informazioni inerenti le vecchie stagioni

da Baldi » 29/12/2017, 19:28

jackyickx ha scritto:
330tr ha scritto:A me piacerebbe rivedesse la partenza del GP d'Olanda '81. Ogni occasione d'incontro il suo racconto sul "birba" Gilles si arricchisce di particolari mirabolanti e fantasiosi..
Purtoppo chi vive le cose in prima persona (e fa la storia) tende col tempo a ricreare immagini pittoriche e cangianti degli eventi, che un semplice e pigro "tricheco da divano" può smontare (e ingrigire..) guardandosi placidamente un filmato su youtube..
Sto pensando che spesso gli storici sanno molte più cose (e più precise) degli eventi di chi in effetti la storia la fa..

Sono pienamente d'accordo


Si.
In effetti fa pensare alla classica storiella del pescatore e della grandezza del suo pesce pescato... che cresce, cresce, cresce nel tempo.

E in effetti il ricercatore storico va e deve andare oltre alle uniche dichiarazioni cercando di incrociare le testimonianze confrontandole con la produzione documentale che può reperire.

Tuttavia aggiungo che il "racconto" vada sempre preso in considerazione come elemento primario.
a) Perchè è il più delle volte l'unico elemento esistente;
b) Perchè, anche nella peggiore delle ipotesi, è pur sempre bello e divertente sentire un pathos altrimenti irraggiungibile e che ammanta i fatti con una piacevolezza che, diversamente, non esisterebbe;
c) Perchè antropologicamente parlando, anche il solo capire come "le cose venivano viste e vissute" dalle persone dell'epoca, da un non indifferente atout sui fatti, le credenze, i modi di essere e pensare. E questo i documenti mai potranno darcelo.

Poi io sono del partito del "Chi sa parli"
Piango (metaforicamente palrando) ogni volta che un testimone del tempo ci lascia. Pensando a tutto quel sapere che sparisce con lui.


Il "chi sa parli" poi potrà essere confrontato, vagliato. All'occorrenza pure "perdonato" da chi la storia vuole conoscerla.
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10375
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da SiegfriedStohr » 30/12/2017, 16:13

Sugli "Storici" toccate un argomento interessante. Vero è che chi vive in prima persona può essere a volte testimone inattendibile (vedi "il valore della testimonianza"). Poi col tempo nel protagonista si tendono a creare anche ricordi adatti a versioni di comodo e dimenticare dettagli importanti. Lo storico ha appunto il compito di raccogliere e confrontare testimonianze e documenti e Voi qui avete fatto questo lavoro mettendo in evidenza una mole incredibile di elementi: dati, misure, tempi, foto, filmati, ricostruzioni computergrafica, prove su auto dell'epoca e testimonianze. Vedo però che a volte lo storico liquida certi fatti in modo superficiale, vedi Imola 1982 nella monumentale opera "Rex". Osservo anche che avevo sempre sentito la citazione di Ferrari che diceva "La Ferrari ha bisogno di piloti fortunati" come un aneddoto carino da conservare. Sentirla raccontare da Margherita presente al colloquio, dopo che a Reims a Bandini in testa si era rotto il filo dell'acceleratore, come risposta di Ferrari al fatto che Lorenzo parlasse di sfortuna era come dare la colpa a lui. Un lato oscuro dei rapporti di Ferrari coi piloti che pochi mettono in luce perché la storia la scrivono i vincitori e lui, modestamente, lo fu.
SiegfriedStohr
Rookie Driver
Rookie Driver
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 29/12/2016, 8:30

da Baldi » 30/12/2017, 16:31

Evidenzi la nota diatriba Ferrari-buono / Ferrari-cattivo, indirettamente.
(naturalmente uso i temini buono e cattivo in senso lato...)

In ogni caso il rapporto del Drake coi suoi piloti è notoriamente contraddittorio, non sto certo qui a scoprire qualcosa di inedito.



Io direi che da parte dello storico vero, c'è il dovere di riportare con la massima accuratezza, obiettività e precisione tutto quello che è lo "scibile".
Riportare senza censure ogni testimonianza, pari pari e controllare fonti, documenti e quant'altro.
Arrivare a conclusioni, se possibile, senza censure e senza farsi condizionare de qualsiasi sorta di politically correct.
Anche a costo di "sbugiardare" qualcuno.

...non mi sto riferendo solo a Bandini, o a Ferrari, ma in generale.

Allo stesso modo i lettori e gli appassionati dovrebbero leggere e soprattutto capire i fatti, gli uomini e il cuore dei protagonisti.
Senza osannarli, senza metterli su un piedistallo e senza criminalizzarli.
Sono/siamo tutti uomini. Nel bene e nel male.

Il "tifo" non dovrebbe far parte dell'appassionato.
E il nascondere cose non fare parte dei coloro che hanno vissuto le cose in prima persona e degli storici che riportano il tutto coi loro lavori.

Probabilmente sono utopico.
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10375
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Baldi » 30/12/2017, 16:45

Probabilmente la conoscete già...
e magari è statapure già postata.

image5.jpg
image5.jpg (101.07 KiB) Osservato 4175 volte


Bandini su una Cooper presso la stazione di servizio Boomerang di Joel Wakely a Concord,vicino a Sydney. 1962.
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10375
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da avvocato » 31/12/2017, 13:16

Lorenzo e la cavalleria rusticana del 12 cilindri a Montecarlo 1967. Uscita dal Portier ed ingresso sul rettilineo del tunnel.
Allegati
22540009_853276164849346_5763418606505895476_n.jpg
22540009_853276164849346_5763418606505895476_n.jpg (111.37 KiB) Osservato 4149 volte
Avatar utente
avvocato
GP2
GP2
 
Messaggi: 889
Iscritto il: 10/12/2014, 16:02

da leon_90 » 02/01/2018, 0:02

Volevo condividere le mie impressioni dopo alcuni giri su simulatore:

Dato che ho trovato questa buona conversione di Monaco '66 per Assetto Corsa (https://actrackrebootproject.wixsite.co ... monaco1966) e da quest'autunno è disponibile ufficialmente la 312 '67, ho deciso di provare a fare qualche giretto.
La 312 di AC ha queste specifiche: 390bhp per 548kg. È una 48v. Laddove il peso si può ritenere tutto sommato corretto, la potenza è un po' sotto per la 48v e risulta più in linea con la 36v di metà stagione. D'altra parte loro lavorano "solo coi dati forniti dalla casa", quindi tant'è. Il circuito, rippato da rF2 non è neanche lui perfetto. Troppo largo in molti punti e al Tabaccaio si salta. Diciamo che insieme possono servire a dare una impressione generale, per ricostruire uno scenario bene o male credibile ma non identico alla realtà.

30 litri di carburante, setup stock (settato più per Monza che Monaco, marce troppo lunghe).

L'auto scula e recalcitra che è una bellezza. Divertente domarla nel toboga fintanto che sai che è un gioco e finisce quando decidi tu. Non è tuttavia nemmeno un incubo. Sulla pista ci sta relativamente bene, bisogna dosare molto il gas e anche il freno. I freni su questa macchina sono una linea sottile tra rallentare e slittare. Avendo celle sui pedali si potrebbe capire di più dalle vibrazioni ma ahimé devo andare puramente a occhio. Forse il maggior pericolo su questa combo auto/pista non è la potenza, come verrebbe naturale pensare, ma la capacità frenante. Quando si dosano le due cose diventa una vera e propria danza, molto soddisfacente (sempre finchè sai che smetti quando vuoi).
La chicane è brutta, ma l'inclinazione dell'asfalto (e qui i modellatori 3d ci hanno preso a giudicare dal filmato onboard della Brabham) ti aiuta a buttare l'auto dentro. Però può diventare anche un pericolo, perché se carichi un pelo troppo ti porta contro le barriere.
Frenare al gasometro e al Mirabeau è una roulette a ogni giro, sempre per il citato problema dei freni a passare rapidamente da frenata a slittamento.

Insomma, come detto è una danza.
Immagine
Avatar utente
leon_90
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 492
Iscritto il: 23/02/2015, 20:21
Località: Puglia

da Baldi » 02/01/2018, 20:41

Volevo chiedervi una cosa.

Di questa foto
Immagine

qualcuno di voi ne ha una versione anche leggermente più estesa?
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10375
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da jackyickx » 02/01/2018, 21:27

Ho questa ma di pessima qualità.
Allegati
gasometro4.JPG
gasometro4.JPG (100.06 KiB) Osservato 4068 volte
Avatar utente
jackyickx
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2052
Iscritto il: 06/10/2006, 23:00
Località: chieti

da jackyickx » 02/01/2018, 21:34

Ho trovato anche questa
Allegati
gasometro4.JPG
gasometro4.JPG (214.42 KiB) Osservato 4068 volte
Avatar utente
jackyickx
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2052
Iscritto il: 06/10/2006, 23:00
Località: chieti

da Baldi » 03/01/2018, 12:28

Perfetto!

Grazie.


8-) 8-) 8-) 8-) 8-)
Avatar utente
Baldi
Administrator
Administrator
 
Messaggi: 10375
Iscritto il: 10/01/2004, 0:00

da Mclaren7C » 05/01/2018, 10:01

Ciao a tutti. :D

Lorenzo è seduto sulla Cooper T53 durante il gp di Gran Bretagna del 1961, stagione d'esordio per il pilota italiano.
Immagine

Qui nel '63 in occasione del gp di Gran Bretagna, è pilota della BRM.
Immagine
Avatar utente
Mclaren7C
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2814
Iscritto il: 13/02/2006, 0:00
Località: Livorno

da jackyickx » 05/01/2018, 13:00

Mclaren7C ha scritto:Ciao a tutti. :D



Qui nel '63 in occasione del gp di Gran Bretagna, è pilota della BRM.
Immagine

Accanto a Lorenzo c'è Mimmo Dei, proprietario della CentroSud
Avatar utente
jackyickx
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2052
Iscritto il: 06/10/2006, 23:00
Località: chieti

da sundance76 » 05/01/2018, 13:53

Ci vorrebbe un volume ben studiato sulla storia della Scuderia Centro-Sud.
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8168
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da avvocato » 19/01/2018, 19:30

C'è una piccola autobiografia della Scuderia Centro Sud scritta da Mimmo Dei, intitolata Dei Ex Machina, edito da Fucina, libro in mio possesso e molto interessante per tanti risvolti inediti (in primis Enzo Ferrari che chiede a Dei i telai degli inglesi con motore posteriore per poterli riprodurre a Maranello...). Se vuoi te lo spedisco gratuitamente.

In foto Lorenzo seguito da Brabham a Reims '66.
Allegati
s-l1600.jpg
s-l1600.jpg (289.51 KiB) Osservato 3736 volte
Avatar utente
avvocato
GP2
GP2
 
Messaggi: 889
Iscritto il: 10/12/2014, 16:02

da sundance76 » 19/01/2018, 22:19

avvocato ha scritto:C'è una piccola autobiografia della Scuderia Centro Sud scritta da Mimmo Dei, intitolata Dei Ex Machina, edito da Fucina, libro in mio possesso e molto interessante per tanti risvolti inediti (in primis Enzo Ferrari che chiede a Dei i telai degli inglesi con motore posteriore per poterli riprodurre a Maranello...). Se vuoi te lo spedisco gratuitamente.

In foto Lorenzo seguito da Brabham a Reims '66.


Ti ringrazio Avvocato, ma ce l'ho anch'io. Intendevo dire che ci vorrebbe qualcosa di più di quel pur meritorio fascicoletto edito da Fucina.

Bellissima questa foto!!
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8168
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

PrecedenteProssimo

Torna a Formula 1 Storica

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 10 utenti connessi :: 1 iscritto, 0 nascosti e 9 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 107 registrato il 24/10/2018, 16:41
  • Visitano il forum: Google [Bot] e 9 ospiti