Jacky Ickx

Aneddoti, immagini, informazioni inerenti le vecchie stagioni

da groovestar » 07/11/2006, 16:41

Dopo le 4 pagine su Alesì ho colto al volo la proposta di aprire un Topic riguardante diversi piloti.

Uno abbastanza contraddittorio trovo sia stato Jackie Ickx.
In F1 ha corso quasi per 3 decenni,passando dalle monoposto a sigaro con le mega ali alle più disparate f1 anni 70,concludendo con le wingcar nel 79.
A inizio della sua avventura si è dimostrato un pilota quasi paragonabile ai campioni dell'epoca,funambolo sul bagnato e in circuiti come il vecchio Ring,ma anche abbastanza incline all'errore(celebre la sua vittoria sfumata a Monza);in F1 si è mantenuto su livelli abbastanza dignitosi fino al 73,anno concluso con l'abbandono delle rosse per la Lotus,poi una secondaparte di carriera da impiegato del volante.

Di contro nello stesso periodo si dimostrava un pilota fenomenale nelle vetture sport diventando il vero re di LeMans(quando ancora era un circuito vero,da far paura)e vincendo fino alla metà degli anni 80 e concludendo la sua avventura da pilota nella Dakkar.

Si può parlare di lui come un sopravvissuto agli anni più pericolosi dell'automobilismo,ma secondo me è assolutamente un campione mancato e in un certo senso mi chiedo che cosa gli sia mancato per primeggiare,non avendo cmq molto da invidiare in termini di velocità pura e messa a punto.
Ha guidato vetture assolutamente vincenti quali la Ferrari 312B,la Lotus 72,la McLaren M23 e,da ultimo la Ligier del 79,tutte auto estremamente competitive,ma non ha mai piazzato l'acuto.
Certamente ha avuto problemi di disciplina,ma non lo vedo al di sotto di molti altri piloti tipo Hunt e volendo anche dello steso Andretti.
Oppure l'incidente di Jarama del 70(dove scampò alle fiamme)lo trasformò come accade spesso in molti piloti graziati dalla sorte?

Che ne pensate?
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7519
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da Jackie_83 » 07/11/2006, 18:46

beh..correre x 3 decenni la vedo dura :lol:

Cmq Ickx ha debuttato nel '67 con la Cooper, anno in cui compì un'impresa rimasta nella storia delle corse, non al volante di una F1, ma bensì di una F2...al G.p. di Germania del'67 infatti corsero F1 e 2 assieme (x rimpolpare un pò la griglia) e Ickx al volante della sua Matra F.2 staccò il terzo tempo assoluto in prova dietro solo a Clark e Hulme! 8O

Poi venne preso nel '69 dalla Ferrari dove corse alla grandissima sfiorando il titolo nel 1970 e...basta!

dal 1972 iniziò la parabola discendente ke lo relegò nel giro di 3/4 anni al ruolo di comparsa + ke di impiegato...

e qui passo la palla ai "vecchi"....diteci PERCHE'?
Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7143
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da groovestar » 07/11/2006, 18:55

ovviamente non intendevo 30 anni di f1...
Ha corso con vetture anni 60,70 e,diciamo,anche 80

Così come Andretti,Hill(50,60,70),Patrese(70.80.90),Alesì(80.90.2000)

Insomma il senso è quello
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7519
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da sundance76 » 07/11/2006, 21:44

[quote=""groovestar""]ovviamente non intendevo 30 anni di f1...
Ha corso con vetture anni 60,70 e,diciamo,anche 80

Così come Andretti,Hill(50,60,70),Patrese(70.80.90),Alesì(80.90.2000)

Insomma il senso è quello[/quote]

O anche Piquet, dal '78 al '91
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8408
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Emerson » 07/11/2006, 22:10

A parte gli anni di gare,Ickx e'uno di quei piloti quasi Campioni,o per dirlo a mio modo,Campione per 2/3. Cosa gli e' mancato? Il Titolo Mondiale in F1 ovviamente,altrimenti sarebbe diventato uno di quei rari Campioni Completi. Sul suo stile di guida c'e poco da discutere;le qualita' c'erano eccome. Ma aveva piste in cui si eseltava ed altre dove rimaneva un punto interrogativo. Il Nurburgring era la sua pista e il Nurburgring era il sancta santorum della guida. Lui e' uno dei "maestri del Ring". Pochi hanno fatto parte di questo club esclusivo: Jackie Stewart e J.M. Fangio in primis e Brabham e Ickx per quanto riguarda i plurivincitori. Lui e' stato il re di Le Mans(per me lo rimane in assoluto) e poi della Paris-Dakar....monoposto,Sport e rally-raid. Bisogna inginocchiarsi e basta.
Solo se si estrapola dal contesto la F.1 e lo si giudica solo in questa disciplina si possono fasre delle critiche al Campione,perche' per ironia della sorte lui che ad oggi resta il re incontrastato delle gare di durata,come appunto Le Mans e Parigi-Dakar,non ha saputo trovare la costanza di "durare" un intero campionato del mondo di F.1. Eppure di occasioni le avute,entrambi con la Ferrari;nel 1970 e nel 1972.
C'e' da dire,a sua difesa,che quelle Ferrari che ebbe tra le mani non erano il castigo di dio come ebbe Lauda con le T(soprattutto la prima),o Schumacher dal 1999 al 2004. Ma la 312B del '70 e la B2 del '72 erano delle ottime vetture. Potevano competere con la castigamatti di quegli anni,la Lotus 72,nelle sue varie versioni,seppure un tono sotto in campo telaistico,il motore in tante piste poteva sopperire a tale defaillance.
Eppure nel 1970 arrivo' secondo dietro allo scomparso Rindt e nel 1972 addirittura 4.Nel 1970 inanello' una serie di risultati negativi fino a meta' stagione,pur partendo spesso dalle primissime posizioni. Un po' per guai meccanici, un po' per gare scialbe.Un gran recupero nella seconda meta' della stagione non gli basteranno a strappare il titolo ad un fantasma di pilota;Jochen Rindt.
Nel 1972 il contrario;un inizio di stagione promettente e poi una serie di guasti meccanici,spesso banali,con il solo acuto della vittoria al Ring. La macchina era valida ma un disastro in affidabilita'.
Nel mezzo ai due anni,la stagione del 1971,fu assai simile al 1972;macchina vincente quanto la Tyrrell ma affidabilita' penosa.
L'ultimo anno in Ferrari,il 1973 fu' uno dei peggiori della scuderia di Maranello. Un disastro e Ickx che notoriamente era un pigro nel lavoro di messa a punto(seppure aveva buone doti di collaudatore) perse ogni voglia. E questo segno' definitivamente la sua carriera. Forse disilluso da anni di primo piano senza in realta' racimolare uno scampolo di titolo mondiale "Pierino" come lo avevano soprannominato in Ferrari,divento' uno qualunque della F1. Dopo la Ferrari approdo' in una Lotus dove trovo' il veloce Peterson e un Chapman un po' a corto di idee dopo l'epopea della 72. Comincio' cosi' a saltare da un abitacolo all'altro di team di secondo e terzo livello;Williams agli albor ed Ensign,prima di terminare la carriera di F.1 in Ligier dove non dimostro' piu' niente.
Si' puo' parlare di sfortuna anche per lui,perche' nei suoi anni migliori si trovo' a guidare vetture non proprio all'altezza di vincere un mondiale,ma trapela anche per lui la mancanza di carattere che ci vuole per diventare Campioni del Mondo. Non aveva la testa giusta per guidare al massimo per una o piu' stagioni di seguito,come ad esempio ebbero i suoi due rivali Stewart e Fittipaldi e questa mancanza di carattere lo influenzo' al punto che comincio' a perdere fiducia in se stesso.
Era lo stereotipo del pilota da corsa:alta considerazione di se stesso e scarsa invece in riguardo dei colleghi,tutti.
Ma forse fu il suo tallone d'achille perche' quando poi in pista si rendeva conto che la realta' non era quella immaginata da lui,cadeva in una sorte di depressione o qualcosa del simile.
Siccome di classe ne aveva da vendere,poi continuo' a primeggiare in altre categorie meno competitive e addirittura di finire la sua comunque brillante carriera,diventando uno dei migliori specialisti della neonata disciplina automobilistica;i grandi raids.
Resta un piccolo neo che offusca o quantomeno ci lascia col dubbio, del suo correre in pista;l'incidente di cui fu protagonista in Endurance a Spa dove trovo' la morte una promessa tedesca, Stefan Bellof.
Si dice che Ickx volutamente strinse Bellof mandondolo a sbattere violentemente.
Colpa sua? Non lo sapremo mai con certezza,ma le foto che ci sono non lascerebbero dubbi.
Ultima modifica di Emerson il 07/11/2006, 22:31, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Emerson
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1251
Iscritto il: 04/12/2005, 0:00
Località: Vilnius-Lithuania

da sundance76 » 07/11/2006, 22:13

Jacky Ickx (attenzione, si scrive Jacky e non Jackie come Stewart):
nel '67 è autore di quella (già ricordata) straordinaria quanto curiosa impresa sul vecchio Nurburgring di 23 Km, dove con una Matra F2 di 1600cc fa il terzo tempo in prova contro le F1 di 3000cc. Corre qualche gran premio con una vecchia Cooper Maserati, poi la Ferrari lo ingaggia per il 1968, la sua prima stagione completa, a fianco di Amon, e subito lotta per il mondiale. Vince il Grand Prix di Francia (prima vittoria di una F1 con alettoni) sotto la pioggia nel giorno della tragedia di Schlesser, si piazza molte volte sul podio e dopo il terzo posto a Monza, nona gara, si trova al secondo posto in classifica mondiale a soli tre punti da G. Hill a tre GP dalla fine. Ma al successivo GP, in Canada, esce di strada in prova per un famoso errore di montaggio dell'acceleratore ammesso dal capomeccanico Borsari, e si frattura una gamba. Salta due GP e alla fine è comunque quarto nel mondiale.
Vuole correre pure nel mondiale prototipi per il '69 e chiede 80 milioni di ingaggio, ma la Ferrari non ci sta e lui emigra alla Brabham a fianco di Black Jack: contro uno Stewart quasi imbattibile, Ickx riesce a vincere 2 volte, al Nurburgring (un circuito che amava) e in Canada, arriva 2 volte secondo e 1 terzo, diventando vicecampione del mondo dietro lo scozzese. Vince anche per la prima volta a Le Mans con Ford (la prima, memorabile, di sei vittorie nella celebre 24 ore).
Agnelli lo rivuole in Ferrari e si combina per un ingaggio di 70 milioni e la totalità dei premi e degli ingaggi. La Ferrari ha la nuova 312 col boxer, ma la messa a punto è laboriosa e fino a giugno il team si impegna per Le Mans, così i primi risultati arrivano tardi: è terzo in Olanda, fa la pole in Francia ma dopo 15 giri in testa rompe il motore, è al comando pure sul difficile circuito di Brands Hatch, ma cede la trasmissione.
A Hockenheim fa ancora la pole, e ingaggia una strenua lotta con Rindt, negli ultimi 5 giri si scmbiano più volte il comando, ma alla fine è secondo d'un soffio. Finalmente vince in Austria, si ritira quando è al comando in Italia, rivince in Canada, e negli Usa è ancora in pole e ma un raccordo difettoso lo costringe al box e alla 15ma posizione dalla quale rimonta furiosamente fino al quarto posto, ma il titolo è già matematicamente del compianto Rindt. Ickx vince poi ancora in Messico, chiudendo ancora come vicecampione del mondo con 3 vittorie, a 5 punti da Rindt.

Se non vi ho annoiato con questi ricordi sparsi (sono appena tornato a casa e ho scritto ciò che ricordavo), posso continuare prossimamente con i successivi anni della sua carriera!!! 8)
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8408
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da sundance76 » 07/11/2006, 22:16

Cavolo, non mi ero avveduto del post di Emerson, magari abbiamo scritto cose ripetitive, scusatemi!! Però se accettate qualche racconto analitico, posso cntinuare a postare!!
"Chi cerca di conoscere il passato capirà sempre meglio degli altri il presente e il futuro, e non soltanto nel nostro piccolo mondo di effimere quanto amate frenesie corsaiole." G. C.

https://www.youtube.com/watch?v=ygd67cDAmDI
Avatar utente
sundance76
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 8408
Iscritto il: 21/05/2006, 23:00
Località: Isola d'Ischia

da Jackie_83 » 07/11/2006, 22:29

Immagine
Avatar utente
Jackie_83
Global Moderator
Global Moderator
 
Messaggi: 7143
Iscritto il: 04/07/2005, 23:00
Località: Terra di mezzo

da jackyickx » 07/11/2006, 22:36

Come si capisce dal mio nick non posso rinunciare a intervenire e precisare qualcosa su Ickx.
È vero, giovanissimo ha avuto una carriera fulminante in F1 poi in questa categoria, diciamo dal 73, è declinato ma ha continuato ad essere il migliore sulle vetture a ruote coperte dove aveva iniziato a vincere a Le Mans del 69 battendo in volata 8O con la GT40 Hermann.
veniamo alla F1: Debutto nel 67, 68 prima vittoria con la Ferrari in Francia (GP in cui morì Schlesser) sotto la pioggia, terreno sul quale era in quei tempi imbattibile. aveva solo 23 anni. in lotta per il tittolo, si frattura una gamba nel GP del canada e addio sogni iridati. &69 alla Brabham e 2 vittorie tra cui al Nurburg con un fantastico sorpasso su Stewart. Secondo posto mondiale. Ritorno alla Ferrari abbandonata da Amon perchè ritenuta non competitiva, avvio di stagione sfortunato e poi l'incidente al Jarama dove subisce serie bruciature che lo tormenteranno per almeno i due successivi GP. Grande sviluppo della 312 B e primi risultati. Lotta con Rindt in Olanda, è primo in Francia e Inghilterra ma si deve ritirare poi la Ferrari diventa un fulmine. Viene sconfitto da Rindt praticamente in volata ad Hockenheim, lo batte in Austria (Rindt ritirato) ma a Monza Rindt muore. Ickx ha l'occasione di vincere il mondiale (quindi dopo Jarama è tornato in piena forma) ma si deve ritirare, vince in Canada e può ancora vincere il mondiale ma in USA si deve fermare ai box, inizia una furiosa rimonta ma è solo 4°. Addio mondiale e giusto titolo a Rindt, nonostante Jacky vinca il GP del Messico. In pratica se Rindt morì a 4 GP della fine Jacky fu menomato in tre GP, alla fine furono 5 i punti di differenza. Nel 1971 tutti si aspettano la consacrazione ma la 312 B2 è una macchina sbagliata che dovrà essere poi rifatta quasi completamente messe sospensioni posteriori (aveva le molle in orizzontale!). Ickx vince in Olanda sotto la pioggia ma non può fare molto. È costantemente più veloce dei compagni Andretti e Regazzoni. Nel 1972 la Ferrari è migliore ma vittima di numerose rotture. Viene sconfitto da Beltoise sotto la pioggia a Monaco e forse lì inizia il suo declino (ha solo 27 anni, però). In estate la ferrari è competitiva Ickx domina al Nurburgring, potrebbe vincere in Inghileterra e Italia ma la vettura non l'assiste e addio mondiale. nel 73 la Ferrari è inguidabile e rinuncia persino a qualche GP. In Germania, è vero corre con la Mc Laren M23 ma in un'unica gara estemoranea. arriva buon terzo dietro le imprendibili Tyrrel di quell'anno. Nel 74 è alla Lotus ma sarà sempre inferiore a Peterson e poi è sempre un declino costante con un altro serio incidente al Glen con l'Ensign.
Il resto alla prossima
Avatar utente
jackyickx
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2075
Iscritto il: 06/10/2006, 23:00
Località: chieti

da Emerson » 07/11/2006, 22:40

[quote=""sundance76""]Cavolo, non mi ero avveduto del post di Emerson, magari abbiamo scritto cose ripetitive, scusatemi!! Però se accettate qualche racconto analitico, posso cntinuare a postare!![/quote]
No no sundance76,senza saperlo abbiamo contemporaneamente scritto la sua completa carriera! :lol:
Io infatti avevo tralasciato i primi anni,perche' li' la mia memoria era piu' scarsa.
E poi tu vai sui dettagli quindi,puoi benissimo continuare. :wink:
Avatar utente
Emerson
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1251
Iscritto il: 04/12/2005, 0:00
Località: Vilnius-Lithuania


da jackyickx » 07/11/2006, 22:58

Anch'io mi scuso di aver scritto cose ripetitive ma prima di postare non c'erano gli ineterventi di Emerson e sundance. Abbiamo scritto quasi contemporaneamente.
Avatar utente
jackyickx
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2075
Iscritto il: 06/10/2006, 23:00
Località: chieti

da Emerson » 07/11/2006, 22:59

[quote=""Jackie_83""]et voilà..

http://www.youtube.com/watch?v=ZgtZe-iQH1U[/quote]

Non ero a conoscenza del filmato on board dell'incidente.
Li' non si capisce niente della causa. Ci sono delle foto dove mi ricordo sembra che Ickx stringa in traiettoria Bellof che era all'interno all'altezza della meta' macchina di Ickx.Ma sarebbe forse piu' chiaro se a quelle foto si affiancasse un filmato....
All'epoca mi feci l'idea che Bellof voleva passare in un posto impossibile.
Ma recentemente ho letto che Ickx lo avrebe stretto.
All'Eau Rouge c'e' una sola traiettoria;chi dei due era in questa traiettoria fin dall'inizo ha ragione.
Una cosa e' certa Bellof va a sbattere quasi ad angolo retto in pieno. I resti della Porsche con la parte anteriore del telaio rivolto al cielo sull'abitacolo del pilota non lascia speranze sul destino di Bellof.
Avatar utente
Emerson
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1251
Iscritto il: 04/12/2005, 0:00
Località: Vilnius-Lithuania

da Emerson » 07/11/2006, 23:02

Avatar utente
Emerson
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1251
Iscritto il: 04/12/2005, 0:00
Località: Vilnius-Lithuania

da Emerson » 07/11/2006, 23:04

[quote=""jackyickx""]Anch'io mi scuso di aver scritto cose ripetitive ma prima di postare non c'erano gli ineterventi di Emerson e sundance. Abbiamo scritto quasi contemporaneamente.[/quote]
Ciao jackyickx e Benvenuto!
Scrivi,scrivi. Ognuno deve pur dire la sua! :wink:
Avatar utente
Emerson
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1251
Iscritto il: 04/12/2005, 0:00
Località: Vilnius-Lithuania

Prossimo

Torna a Formula 1 Storica

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 5 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 5 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 107 registrato il 24/10/2018, 16:41
  • Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti