Film "Rush"

Estratti della carta stampata e suggerimenti sui libri relativi al mondo dei motori

da Die Mensch-Maschine » 15/10/2015, 12:38

Aviatore ha scritto:
Niki ha scritto:
avvocato ha scritto:Tornando alle gnocche, devo dire che mentre Olivia Wilde ha confermato picchi totali di seduzione, rispetto ai quali non ho la minima difesa e mi arrendo senza indugio, Alexandra Maria Lara mi ha turbato carnalmente, se possibile, ancora di più: l'apertura pettorale su quel vestitino settantiano color caffè cremoso macchiato, mostrava con sufficiente nitidità zizze memorabili.
E di quel crocchio di capelli raccolti sopra quel musino da gattona incalorita, ne vogliamo parlare?


In effetti è una cosa clamorosa. Beh, essendo romena non mi stupisco. Est Europa, non ce n'è per nessuno.


Giusto quel 2 di coppe briscola denari di Piero Lardi poteva pensarla diversamente sulla Marlene di Rush
:lol:



Forse l'ho già scritto, ma se volete gustarvi la Marlene di Rush all'apice della sua fighitudine vi consiglio questo film:

https://www.youtube.com/watch?v=ZBkUzju4wb0
Fine esteta und kampionen di raffinatezzen.
Avatar utente
Die Mensch-Maschine
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2627
Iscritto il: 17/09/2007, 23:00
Località: Avia Pervia

da Niki » 15/10/2015, 12:49

Aviatore ha scritto:
Niki ha scritto:
avvocato ha scritto:Tornando alle gnocche, devo dire che mentre Olivia Wilde ha confermato picchi totali di seduzione, rispetto ai quali non ho la minima difesa e mi arrendo senza indugio, Alexandra Maria Lara mi ha turbato carnalmente, se possibile, ancora di più: l'apertura pettorale su quel vestitino settantiano color caffè cremoso macchiato, mostrava con sufficiente nitidità zizze memorabili.
E di quel crocchio di capelli raccolti sopra quel musino da gattona incalorita, ne vogliamo parlare?


In effetti è una cosa clamorosa. Beh, essendo romena non mi stupisco. Est Europa, non ce n'è per nessuno.


Giusto quel 2 di coppe briscola denari di Piero Lardi poteva pensarla diversamente sulla Marlene di Rush
:lol:


Perchè, pensa pure?
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da Niki » 15/10/2015, 12:50

Die Mensch-Maschine ha scritto:Forse l'ho già scritto, ma se volete gustarvi la Marlene di Rush all'apice della sua fighitudine vi consiglio questo film:

https://www.youtube.com/watch?v=ZBkUzju4wb0


Devo vedere il film intero, qui si nota poco. Anche se mi fido di quello che dici sulla parola 8-)
Ah, saluti da Adeline.
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da avvocato » 15/10/2015, 15:26

Quando Niki, guidando la Lancia, accelera di colpo in quel tratto di campagna, Alexandra si volta verso di lui con uno sguardo ampiamente eccitato. Non poteva immaginare che dietro quell'apparente opaco aspetto, si celasse quel brutale asso del volante. Le sua guance arrossate sono l'indice del calore giusto.
Niki se ne accorge, e una volta scaricati e salutati i vocianti italiani seduti sui sedili posteriori, si sarebbe di certo abbeverato da quelle zizze divine, regalandosi e meritandosi quel nettare reale.
Avatar utente
avvocato
GP2
GP2
 
Messaggi: 893
Iscritto il: 10/12/2014, 16:02

da guny » 15/10/2015, 16:10

lauda12 ha scritto:
Niki ha scritto:Non credo proprio che sia Lui a voler cercare giustificazioni per la sua uscita, tant'è che ha sempre detto che l'ultima cosa che ricorda è la sosta ai box. Poi i ricordi ricominciano da quando era in elicottero. Non lo ha mai fatto e non vedo perchè dovrebbe averlo fatto per un film.
Altrimenti avrebbe anche dovuto spingere per inserire nel film l'accordo prima fatto e poi tradito del Fuji, ancora più grave dell'incidente del Nürburgring, perchè avrebbe mostrato il tradimento perpetratogli dagli altri per fregarlo.
Mentre la scena dei due fortunatissimi tifosi che si ferma per dargli un passaggio, beh in una inervista, o in varie, ha confermato che è reale e che è accaduta veramente.
Rimanere infastiditi per il classico clichè italiano secondo me è quantomeno fuoriluogo. Perchè voi credete che personaggi del genere non esistano? Specialmente a quei tempi in cui tutto era più naive, e infinitamente più vero di ora secondo il mio parere.
Eppure di interviste ai tifosi di Monza, giusto per fare un esempio, ce ne sono svariate. Magari quei due non erano vestiti così, o non erano napoletani o baresi o che dir si voglia, ma non ho il minimo dubbio di come possa essere andata la cosa. Pensate che se al posto di quei due ci fossimo stati io e Lauda12 la scena sarebbe stata più "svizzera"? Io avrei quantomeno cercato di abbracciarlo e baciarlo, oltre a portarlo dove voleva, anche in Antartide.

Confermo che con accento diverso, ma la mia figura sarebbe stata ben peggiore, anche oggi sulla soglia dei 50 anni



Io non avrei spiccicato parola semplicemente perchè avrei chiesto a Lauda di investirmi..............sarebbe stata una Morte Gloriosa.
Avatar utente
guny
Formula 1
Formula 1
 
Messaggi: 1262
Iscritto il: 16/03/2007, 0:00
Località: Lago di Garda

da lauda12 » 15/10/2015, 16:52

guny ha scritto:
lauda12 ha scritto:
Niki ha scritto:Non credo proprio che sia Lui a voler cercare giustificazioni per la sua uscita, tant'è che ha sempre detto che l'ultima cosa che ricorda è la sosta ai box. Poi i ricordi ricominciano da quando era in elicottero. Non lo ha mai fatto e non vedo perchè dovrebbe averlo fatto per un film.
Altrimenti avrebbe anche dovuto spingere per inserire nel film l'accordo prima fatto e poi tradito del Fuji, ancora più grave dell'incidente del Nürburgring, perchè avrebbe mostrato il tradimento perpetratogli dagli altri per fregarlo.
Mentre la scena dei due fortunatissimi tifosi che si ferma per dargli un passaggio, beh in una inervista, o in varie, ha confermato che è reale e che è accaduta veramente.
Rimanere infastiditi per il classico clichè italiano secondo me è quantomeno fuoriluogo. Perchè voi credete che personaggi del genere non esistano? Specialmente a quei tempi in cui tutto era più naive, e infinitamente più vero di ora secondo il mio parere.
Eppure di interviste ai tifosi di Monza, giusto per fare un esempio, ce ne sono svariate. Magari quei due non erano vestiti così, o non erano napoletani o baresi o che dir si voglia, ma non ho il minimo dubbio di come possa essere andata la cosa. Pensate che se al posto di quei due ci fossimo stati io e Lauda12 la scena sarebbe stata più "svizzera"? Io avrei quantomeno cercato di abbracciarlo e baciarlo, oltre a portarlo dove voleva, anche in Antartide.

Confermo che con accento diverso, ma la mia figura sarebbe stata ben peggiore, anche oggi sulla soglia dei 50 anni



Io non avrei spiccicato parola semplicemente perchè avrei chiesto a Lauda di investirmi..............sarebbe stata una Morte Gloriosa.

la sintesi dei nostri tre interventi è che il film non fotografa la realtà in quanto troppo cauto rispetto alla reazione che un italiano di allora, tifoso,avrebbe avuto nell'incontrare Niki Lauda.
In effetti penso che le risate che faccio tutte le volte che vedo quella scena siano inconsapevolmente dovute al fatto che mi rivedo nei due fortunati automobilisti
Avatar utente
lauda12
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 346
Iscritto il: 11/04/2013, 18:19

da Niki » 15/10/2015, 17:28

avvocato ha scritto:Quando Niki, guidando la Lancia, accelera di colpo in quel tratto di campagna, Alexandra si volta verso di lui con uno sguardo ampiamente eccitato. Non poteva immaginare che dietro quell'apparente opaco aspetto, si celasse quel brutale asso del volante. Le sua guance arrossate sono l'indice del calore giusto.
Niki se ne accorge, e una volta scaricati e salutati i vocianti italiani seduti sui sedili posteriori, si sarebbe di certo abbeverato da quelle zizze divine, regalandosi e meritandosi quel nettare reale.


Spero che tu tenga ben all'oscuro tua moglie dal sito :lol:
Immagine
il riportatore seriale di notizie, l'orgoglione (cit.)
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 14661
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da avvocato » 15/10/2015, 17:59

TOTALMENTE all'oscuro.
Avatar utente
avvocato
GP2
GP2
 
Messaggi: 893
Iscritto il: 10/12/2014, 16:02

da Powerslide » 26/12/2017, 17:15

Mi sono rivisto Rush per la terza volta in un paio d'anni.
La prima lo feci per curiosità, la seconda per far piacere ad un'amica, oggi per passare il tempo.
Se dopo la prima volta m'incavolai per la grave inesattezza storica del guasto come causa dell'incidente al Ring, ora devo dire che questo decantato film è un coacervo, un'accozzaglia d'inesattezze e di luoghi comuni.
Se ripenso ai due con la Lancia che danno un passaggio a Niki e futura consorte, mi girano a vortice: pensavo che certi stereotipi fossero finiti da un pezzo, ma devo constatare che per certi americani sono ancora attuali o, quantomeno, lo erano in quegli anni '70.
Che tristezza!!
Che tristezza poi per le buffonate del tipo "come ti modifico una BRM in una notte con due meccanici e una fiamma ossidrica" o "come ti buco la visiera col casco già in testa mentre sei in griglia".
E poi tutte quegli errori storici, quelle storie da fotoromanzo anni '50
Adesso forse è una farsa, ma allora la F1 era una cosa seria e non c'era bisogno di renderla fotogenica con falsità, bastava coglierne l'anima. Certo sconosciuta a Ron.
Del film salvo il bel parco macchine, la ricostruzione dell'incidente al Ring, alcune immagini della vecchia Montecarlo e dei box di Monza e il discorso finale tra i due protagonisti.
Per il resto Rush è la Corazzata Potemkin della F1 :cry: :cry: :cry:
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6304
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da groovestar » 27/12/2017, 12:47

Beh tu guardi il film col doppio occhio dell'appassionato e dell'addetto ai lavori e, certe leggerezze sulla storia e storiografia della formula 1, appaiono palesi (l'incidente di Cevert che diventa quello di Koinning, peraltro su unta Tyrrell 1975, l'inesistente incidente delle prove del Ring, che ben potrebbe essere quello di Hailwood del 74, l'aver omesso la fantastica stagione 74 di Clay e via...) tuttavia bisogna far conto che si tratta di un blockbuster d'intrattenimento che, bene o male, tratta in modo sincero ed appassionato l'annata 1976, esacerbando una rivalità inesistente.
Gli aspetti della ricostruzione del ring, della pioggia di vittorie di Lauda, del dramma del Fuji e dell'eroismo di Monza sono invece trattate nel modo giusto e corretto.
Mancano alcuni dettagli glam di un Hunt concentrato, ma capace di prendersi più di una licenza amorosa, di un Lauda invece sotto attacco per l'incidente in casa, ma posso ritenerlo accettabile.

Molto meno accettabile, e qui concordo con te, i luoghi comuni che, per tanti americani, appaiono molto divertenti e tipici da commediola napoletana.
Sarebbe stato più onorevole rappresentare la laboriosità e l'ingegno italiano che, in quell'anno, partorirono una delle vetture più dominanti degli anni 70 e che (in buona approssimazione) avrebbe ucciso il mondiale 1976, ovvero la 312 T2.

Probabilmente un neofita, un giovane o uno spettatore comune, possono apprezzare il film a cuor leggero, data in ogni caso l'estrema immediatezza e semplicità della pellicola.

Per noi che mangiamo e respiriamo F1, forse è meglio concentrarci su documentari come "Senna" (invero uno dei migliori prodotti del genere) o sul docufilm su Frank Williams.
E rassegnarci che Le Mans di Mcqueen resterà un inarrivabile capolavoro.
E forse è meglio così.
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7321
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

da 330tr » 27/12/2017, 15:49

groovestar ha scritto:...
E rassegnarci che Le Mans di Mcqueen resterà un inarrivabile capolavoro.


Film da sbavo per le scene, l'immersione ecc.
Ma, sinceramente, nullo per quanto riguarda la storia. Veramente debole.

C'è da dire che girare film sulle corse d'auto è veramente difficile..girare poi un blockbuster che funzioni per un pubblico variegato è durissima..
Credo che ognuno di noi abbia il suo film.
Io ad esempio avrei girato un "muto", privo di dialoghi, tutto di sguardi e suoni ambientali...
Questo è il film di Howard. Prendere o lasciare.
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4107
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Powerslide » 27/12/2017, 16:15

Ma è il commento inascoltabile, addirittura ridicolo con lo speaker (figura che non manca mai nei film sportivi made in USA) che al Ring vede anche a 20 km di distanza attraverso muri e foreste.
Il commento fuori campo era già la pecca maggiore di un film molto più bello come Grand Prix, ma qui è veramente disgustoso.
Manca poi completamente, anzi è completamente svisata, l'atmosfera di quegli anni.
Fare un prodotto per tutti e soprattutto per i giovani non significa fare una commediola per deficienti e falsare le opinioni di chi non era ancora nato. E poi perché mutare la realtà delle cose quando è completamente inutile farlo? Perché dire che ad Hunt serviva un terzo posto in Giappone quando era sufficiente un quarto? Perché rappresentare la gara di Monza come un momento di buio seguito da una splendida e impavida rimonta con tanto di quasi uscite di pista?
P.S. Non mi risulta che Hunt abbia spaccato la faccia ad un giornalista per una stupida domanda fatta a Niki: tipica scena da spaghetti-western condita con Happy Days.
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6304
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da 330tr » 27/12/2017, 16:58

Già! Tu, Power, (e io e penso praticamente tutti qui..) avresti fatto un docufilm aderente alla realtà.
Howard s'è invece creato il suo film (fantasy??), con le sue inesattezze, pecche, luoghi comuni, invenzioni, ***** e quant'altro.
Operazione vincente, la sua.
La nostra lo sarebbe altrettanto?
Avatar utente
330tr
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 4107
Iscritto il: 22/02/2010, 18:27
Località: Brescia

da Powerslide » 27/12/2017, 17:11

Una cosa piccola piccola e poi smetto di rompere, giuro :D

Ma tu credi che in quegli anni ci fossero tante feste e bisbocce?
Certo, spesso si teneva UNA festa, ma dopo il GP perché non c'era la fuga di massa in jet privato.
Era un ritrovarsi tra amici che condividevano la stessa passione.
Oggi manco si conoscono e riconosco tra loro se sono fuori dalle piste.
Avatar utente
Powerslide
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 6304
Iscritto il: 16/01/2007, 0:00

da groovestar » 27/12/2017, 17:13

Purtroppo è il limite del film mainstream.

Penso che tanti registri siano stati influenzati dall’insuccesso di le Mans.
Film per noi stupendo e mozzafiato, ma per tanti noioso.

E da qui le modifiche.

Peraltro da ascrivere a Morgan più che ad Howard.

Ps: su hunt si dice che prima delle qualifiche venne trovato a pantaloni calati con una giovane Groupie.
Racconto di Ramirez. :)
Avatar utente
groovestar
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 7321
Iscritto il: 09/03/2004, 0:00

PrecedenteProssimo

Torna a Stampa, Biblio/Video-grafia

  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 107 registrato il 24/10/2018, 16:41
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite